Whore of the Orient crea scandalo, richiesto il cambio di titolo

di

Jieh-Yung Lo, consigliere della città di Monash, ha chiesto al Team Bondi di cambiare il titolo di Whore of the Orient, con la promessa di portare il caso davanti alla Commissione per i Diritti Umani se le sue richieste non dovessero essere ascoltate. L'uomo è preoccupato per l'evolversi dei rapporti tra Australia e Cina a seguito della pubblicazione del videogioco, la parola "whore" associata all'oriente crea una visione distorta di Shangai e dei suoi abitanti e la cosa potrebbe avere ripercussioni anche a livello politico. Al momento Team Bondi non ha risposto in alcun modo alla richiesta di Jieh-Yung Lo, vedremo come si evolverà la storia nei prossimi giorni.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
0