Wildman:"Non finanziate il progetto perchè siete dispiaciuti per noi", afferma Gas Powered Games

di

Il CEO di Gas Powered Games, Chris Taylor, in una sessione "Ask me Anything" su Reddit, ha dichiarato che preferirebbe che le persone che finanziassero Wildman, nuovo progetto della software house avviato su Kickstarter, non lo facessero perché sono dispiaciute per lo studio, ma perché amano l'idea alla base del videogioco.
Il team, conosciuto per Dungeon Siege e Supreme Commander, ha dovuto licenziare parte del suo staff la scorsa settimana, dopo il lancio della raccolta fondi per il suo action RPG strategico.

La campagna, che ha un obiettivo di 1,1 milioni di dollari, è iniziata al rilento, ma ha subito un'impennata dopo l'annuncio dei licenziamenti. Ma Taylor continua a mantenersi dubbioso sul fatto che il titolo riesca a raggiungere il traguardo. Quando gli è stato domandato perché è così negativo a riguardo, ha affermato:"So che posso sembrare negativo, ma voglio far sapere che sto provando ad essere realistico. Se comparate Wildman ad altri progetti come Project Eternity, Star Citizen, Wasteland 2, etc, non siamo neppure vicini al loro successo. E vorrei spiegare alcune cose. Non sono felice del fatto che molte persone stanno finanziando Wildman non perché trovano interessante il gioco, ma perché sono dispiaciuti per noi. E questo non rientra nello sviluppare videogiochi. Sto male per questo. Vorrei che le persone supportassero la nostra idea, altrimenti non sarebbe un vero processo di finanziamento. Se questo è un gioco sbagliato al momento sbagliato, dobbiamo saperlo."
Il thread completo, che tocca argomenti come lo stile artistico, i prossimi passi dello studio, ed altro ancora può essere letto qui. Wildman ha attualmente raccolto 290 mila dollari, e mancano 24 giorni allo scadere della raccolta fondi.
  • Wildman: An