Windows 8: Microsoft rivede la sua politica sulla vendita dei giochi PEGI 16

di

Quando Microsoft ha confermato che lo store online di Windows 8 non avrebbe venduto videogiochi con un rating uguale o superiore al PEGI 16, sono fioccate in rete un sacco di critiche verso la compagnia. Tuttavia, Microsoft ha recentemente deciso di rivedere i suoi regolamenti, e di essere più "comprensiva" verso i giochi con contenuti maturi. Precedentemente, i videogame con una valutazione uguale o superiore al PEGI 16, come Skyrim, Max Payne 3, Borderlands 2, e tanti altri, non sarebbero stati disponibili attraverso lo store del nuovo sistema operativo.
Naturalmente, gli utenti Windows 8 sono ancora in grado di acquistare questi giochi attraverso Steam o altre piattaforme digital delivery.

"[La vecchia politica] finisce per escludere giochi che sarebbero "Mature" nella classificazione ESRB," ha dichiarato il Vice Presidente dei servizi web di Windows Corporate Antoine Leblond a Gizmodo. Con la nuova politica, Microsoft consentirà ad alcuni giochi "Mature" di arrivare sull'App Store di Windows. I giochi con rating ESRB "Adult", e quelli con una valutazione PEGI 18, tuttavia, continueranno ad essere esclusi dal market.
Gizmodo riporta che questa nuova politica sarà applicata prossimamente: al momento, Microsoft prevede di effettuare la modifica nel mese di dicembre, ma fino ad allora, i giochi PEGI 16 o superiore non saranno disponibile sullo store di Windows 8.
FONTE: Gizmodo Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti