Xbox 360: violato il sistema di sicurezza della CPU?

di

Il sistema di sicurezza integrato nella scheda madre di Xbox 360 è costituito da più livelli: è per questo che gli hacker si sono generalmente concentrati su l'unità ottica. Ma un due "smanettoni" sostengono di aver finalmente "liberato" la CPU della console, permettendo alla 360 di avviare software homebrew, e renderla invulnerabile alle patch rilasciate da Microsoft. Il video in calce mostrare i frutti del loro lavoro, in cui sull'hardware viene fatto un emulatore del Nintendo 64 per Linux. Il metodo utilizzato consiste nel rallentare CPU della console e poi "confonderla" con impulsi "glitch", cosi da impedire che si avviino i normali controlli al boot.

FONTE: Engadget