Xbox One: Microsoft abbandona la funzione di condivisione dei titoli, e la vendita dei giochi scaricati da Xbox Live

di

Il cambio di rotta sulle politiche legate al DRM di Xbox One annunciato oggi da Microsoft, arriva insieme alla perdita di alcune funzioni annunciate in passato dalla  compagnia: la possibilità di condividere la nostra libreria di giochi con parenti e amici, e la vendita dei titoli scaricati tramite Xbox Live.
In occasione della presentazione della console avvenuta lo scorso mese, Microsoft aveva affermato che un giocatore poteva assegnare a 10 membri la possibilità di accedere alla propria libreria di giochi Xbox One da qualsiasi console. Questa feature era regolamentata grazie agli stretti controlli sulle licenze d'uso, resi possibili dalla necessità di collegare la console ad internet quotidianamente.

Ma ora che questi obblighi sono caduti, la compagnia ha cancellato i suoi progetti per la condivisione dei giochi, insieme ad altri benefici.
Il presidente della divisione Interactive Entertainment di Microsoft, Don Mattrick, ha spiegato così la scelta:"La condivisione dei giochi funzionerà come accade oggi, condividerete semplicemente il disco. I titoli scaricati non potranno essere condivisi o rivenduti".
Marc Whitten, VP di Xbox Live ha chiarito su  Kotaku, "Ci sono alcune cose che non potremo più offrire a causa del cambio della nostra politica sul DRM. Una di queste era "portare i miei giochi sempre con me". Ora, certamente i giochi su supporto fisico non funzioneranno più in questo modo, ma solo quelli acquistati digitalmente. Dovrete portare il disco con voi se vorrete condividerlo con qualcuno."
"In maniera simile, la funzione di condivisione della libreria è un qualcosa che non potremo offrire al lancio" ha concluso Whitten.
FONTE: CVG
Quanto è interessante?
0