Xbox One: Microsoft ha già fatto la sua parte per il cross-play, ora tocca a Sony

di
In un'intervista concessa ai colleghi inglesi di Eurogamer, Agostino Simonetta, capo del programma ID@Xbox Europe, ha annunciato apertamente che Microsoft è pronta per includere su Xbox One le funzionalità cross-play con altre piattaforme.

Lo sviluppatore ha spiegato che il colosso di Redmond ha ultimato la sua parte dei lavori ed ha invitato ufficialmente tutti i servizi di rete esterni, incluso il PlayStation Network, ad unirsi ad Xbox Live per permettere a tutti i giocatori di cimentarsi in sessioni multiplayer unificate su tutte le macchine. Nonostante sia Valve che Sony si siano già espresse a tal proposito dimostrandosi favorevoli, al momento la situazione sembra abbastanza tranquilla e silenziosa, e vede Psyonix come unica software house attualmente impegnata a sfruttare la funzionalità con il proprio Rocket League. Quando (e se) il cross-play verrà implementato su tutte le piattaforme, gli utenti potranno finalmente giocare online anche con gli amici dotati di macchine diverse (ad esempio un appassionato con PlayStation 4 potrà giocare a Rocket League in squadra con un amico dotato di Xbox One).