Xbox One: Microsoft non permetterà agli sviluppatori indipendenti di auto-pubblicare i loro titoli

di

Esattamente come accade su Xbox 360, Microsoft non prevede che gli sviluppatori indipendenti possano auto-pubblicare i propri titoli su Xbox Live Arcade di Xbox One.
Ad oggi, uno sviluppatore indie deve necessariamente disporre di un publisher (che sia Microsoft Studios o un editore terze parti) per pubblicare un proprio titolo sullo store online della home console Microsoft, e la politica in questione sembra non cambierà sulla piattaforma next-gen annunciata ieri.

Matt Booty, general manager di Redmond Game Studios & Platforms ha dichiarato alla redazione di Shacknews: "Per il momento, si. Intendiamo continuare ad approcciarci agli sviluppatori nei modi che abbiamo avuto fino ad oggi. Mi aspetto che per questa nuova generazione, continueremo ad esplorare nuovi modelli di business e nuovi modi di diffondere contenuti. Ma Microsoft Studios è un publisher che lavora con una vasta gamma di partner, cosi come altre compagnie, per portare contenuti digitali su Xbox."
Ad oggi, le limitazioni imposte da Microsoft hanno scoraggiato diversi sviluppatori indipendenti a portare i loro titoli sulle piattaforme della compagnia, e la strada aperta da Sony con PlayStation 4 e Nintendo con il Wii U sembra segnare una profonda spaccatura con le compagnie concorrenti per chi è interessato all'offerta indie su home console.