Yoshida: L'industra è in declino per questa generazione, non per il mercato delle console

di

Shuhei Yoshida sostiene che l'industria videoludica non sia in declino per il mercato console, che possono ancora portare innovazione, ma per questa generazione, che si è protratta a lungo.
In un'intervista a GI International, Yoshida ha detto che l'attuale generazione con PS3 e Xbox 360 è stata la più lunga fino ad ora .

"Gli sviluppatori hanno raggiunto il limite dopo un paio di gioco pubblicati sullo stesso sistema. Ci sono pochi sviluppatori come Naughty Dog o Quantic Dream che riescono a fare molto di più, ma si tratta di eccezione. Dopo che hai visto i sequel dello stesso titolo per tre volte, le persone sentono che ormai non c'è più nulla di nuovo da vedere. E' naturale, ma non significa che questo è la fine per le console."
Come con PS3, Sony ha pianificato un ciclo vitale di 10 anni per PlayStation 4, ma non è preoccupato della difficoltà che le console incontrano sul mercato.
"Se i giocatori sono entusiasti, significa che stiamo facendo bene. E' molto semplice, basta guardare ora PS3, è molto diversa dalla console che pubblicammo nel 2007. Questo perché l'abbiamo migliorata costantemente, aggiungendo servizi, funzioni e contenuti, attraverso nuovi firmware o aggiornamenti PSN. Lo stesso lo stiamo facendo con PS Vita. E' una costante evoluzione del sistema, anche se l'hardware rimane esattamente lo stesso."
"Sarà così anche con PlayStation 4. La pubblicheremo durante il prossimo Natale, ma abbiamo già piani pronti per feature aggiuntive e miglioramenti dei servizi che si evolvono costantemente con il tempo. A metà del ciclo vitale di PS3, avevamo già toccato il limite di ciò che potevamo aggiungere in termini di caratteristiche di sistema. La ragione per cui non abbiamo potuto aggiungere la chat cross-game che i giocatori ci hanno chiesto era la poca memoria. Poiché abbiamo 8 GB di Ram su PS44, possiamo avere molto più margine per aggiungere le grandi feature che hanno in serbo gli sviluppatori."
"I servizi Cloud gaming arriveranno il prossimo anno negli USA su PS4 e PS Vita, e gli utenti saranno in grado di giocare il catalogo PS3 anche se il sistema non è compatibile nativamente con il software. E' solo un esempio di come possiamo migliorare il sistema. PlayStation 4 è solo uno dei dispositivi target per i servizi cloud."
"I nostri team di Gaikai e Sony Japan stanno lavorando duramente per offrire i servizi di gaming online, ma non sarà necessaria PS4 per usufruirne. Se avete una PS3 o PS Vita, potete comunque utilizzare i servizi cloud. Quindi stiamo lavorando con questo programma in testa, che non si collega necessariamente a quello di PlayStation 4."FONTE: gamesindustry.biz