GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Domande e Risposte con i ragazzi di Parliamo di Videogiochi
Anno 1404 > Recensione
10 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Anno 1404 - Recensione

Inviato il da Alessandro Foti
La serie Anno™ è da sempre uno dei punti di riferimento per giocatori e sviluppatori, in quanto è riuscita già da anni a ritagliarsi una sua personalissima fetta di mercato, fatta di amanti della strategia gestionale più pura e classica. In Anno™ infatti non ci ritroveremo mai a gareggiare contro il tempo per costruire officine di guerra o caserme, perchè a differenza di un RTS come potrebbero essere Age Of Empires oppure Command&Conquer, i nemici ci attaccheranno di rado, tanto impegnati come noi nello sviluppo sociale ed economico del loro impero.
Il nuovo capitolo Anno 1404 non fa eccezione, e i ragazzi di Ubisoft, dopo averci fatto viaggiare nel 1503 e nel 1701, ci trasportano nella gloriosa epoca del Rinascimento, dove, tra la scoperta delle Americhe, la nascita del primo grande impero coloniale, quello portoghese, e la conquista del Medio e dell'Estremo Oriente da parte degli occidentali, ci ritroveremo ancora una volta alla guida del nostro mercantile alla ricerca di nuovi territori da colonizzare e trasformare in gigantesche metropoli.
 
Un impero da portare avanti
Inizieremo la nostra avventura con la chiamata di Lord Richard Northburg, che, necessitando aiuto per la costruzione di una cattedrale in onore dell'imperatore morente, ci concederà un'isola da colonizzare, in modo da potergli procurare diverse materie prime. A bordo del veliero diretto per la nostra nuova isola comincia la modalità campagna. Il gioco non presenta una modalità Tutorial dedicata, dato che lo svolgersi del plot narrativo della campagna porterà ogni volta all'apprendimento di nuove nozioni. A chiunque pensasse di doversi sorbire il classico noiosissimo ciclo intro/tutorial, consigliamo di cambiare idea, in quanto spesso e volentieri il gioco ci metterà in condizioni di dover affrontare situazioni difficilmente gestibili, che richiederanno grande uso della materia grigia. Lo scarno manuale di gioco, inoltre, non aiuta minimamente nell'apprendimento delle meccaniche ludiche. L'ultimo capolavoro Ubisoft premierà inoltre i giocatori piu' dediti e pazienti: chiunque adempirà ai suoi doveri fin nei minimi particolari, riceverà utilissimi bonus in risorse e velocità di costruzione. La meccanica di gioco è comunque similare a quella della stragrande maggioranza degli strategici in commercio: accumulare risorse allo scopo di migliorare, sia esteticamente che economicamente, il proprio insediamento. Lo sfarzo ed il progresso rappresentano gli indicatori più importanti e il loro livello cresce parallelamente al conseguimento della campagna; un indicatore di livello del benessere più alto significherà nuovi edifici da costruire e soprattutto nuove tecnologie da utilizzare nei propri processi di sviluppo.
In Anno 1404 la città sorge intorno al mercato, luogo di ritrovo per scambi commerciali o semplici incontri, con le case dei contadini, la falegnameria, il magazzino ed una piccola banchina a rappresentarne le costruzioni principali e di maggiore importanza. Una volta divenuta autosufficiente, la comunità comincerà a gestire materiali da costruzione e scorte alimentari, mentre noi potremo dedicarci alle missioni che ci verranno di volta in volta proposte da chiunque necessiterà del nostro aiuto. Per mantenere rigogliosa e splendente la nostra città sarà necessario navigare per i mari alla ricerca di altre isole, sulle quali potremo trovare altre colonie o preziose risorse da sfruttare. Se saremo abbastanza abili nello stringere preziosi accordi, potremo trarre profitto dallo scambio delle merci, stabilendo persino delle tratte commerciali da assegnare alle navi. Questo prezioso strumento tornerà utile anche quanto ritroveremo la comunità divisa su più isole, caratterizzate -magari- da differenti risorse, il cui scambio da una terra all’altra sarà la chiave per accedere ai gradini più alti dell’evoluzione sociale ed economica.
Per quanto l'ultimo gioiello Ubisoft non punti ad essere uno strategico con una spiccata componente bellica, lascia comunque al giocatore la possibilità di incrinare i rapporti diplomatici fino a giungere allo scontro, ma senza nessuna particolare opzione strategica, come invece avviene in altri titoli del calibro di Empires:Total War.
Se la modalità campagna non bastasse a saziare la vostra sete di potere, vi ricordiamo la presenza di altre due modalità di gioco: Scenario e Modalità Apertà. Lo Scenario ci propone svariate missioni da affrontare come meglio crediamo, decisamente affascinante per chi desiderasse una partita "mordi e fuggi" senza l'impegno del seguire attentamente la campagna. La modalità aperta, invece, farà sbavare sulla tastiera gli appassionati di strategia pura: dovrete infatti mettere in campo tutto cio' che avrete appreso durante la campagna e la vostra pazienza per creare una città potente, ricca e stupenda, senza alcun limite di sorta. Da segnalare anche la possibilità di personalizzare fin nei minimi dettagli le regole di gioco, le quali andranno ad influenze direttamente il livello di sfida di ogni componente del gameplay.
Pecca colossale del gioco è la totale mancanza di una qualsiasi componente multiplayer. Non potremo in nessun modo interagire con altri giocatori se non pubblicando i nostri punteggi sul sito ufficiale di gioco. Questa mancanza è assolutamente inspiegabile, data la presenza di un comparto multiplayer piu' che sufficiente nella precedente produzione Ubisoft.
Un opera d'arte in pixel
Anno 1404 - recensione - PC Il solido gameplay di Anno 1404 è supportato da un comparto grafico e tecnico di altissimo livello. La grafica infatti è uno degli aspetti più pregevoli dell'intera produzione: le città saranno visivamente stupende, animate dalla vita dei cittadini. Vedremo persone passeggiare per le vie, trasportare materiali, trascinare carretti o promuovere le proprie merci al mercato. Ogni singola costruzione, sia essa la semplice casa del contadino o l'imponente cattedrale gotica, presenta un dettaglio davvero elevato, anche allo zoom più ravvicinato, e la sensazione di essere di fronte a città realmente abitate è molto forte. Vero gioiello della produzione è però il mare, realizzato in maniera a dir poco eccezionale. L'acqua comprende riflessi ed effetti di ultima generazione che riproducono l'irregolare moto delle onde, e malgrado lo stile coloratissimo e quasi cartoonesco del titolo, propone un livello di realismo incredibile. Le battaglie in mare, in particolare, sono stupefacenti, proponendo esplosioni notevoli e tutta una serie di effetti speciali degna di Master&Commander. La musica di sottofondo è sublime, rilassa nei momenti di quiete, sottolinea l'azione nei momenti più concitati e si dimostra una buona compagna d’avventure per tutta la durata del gioco. Il doppiaggio italiano è ispiratissimo, contribuendo ancora di più all'immedesimazione del giocatore. Ma l'elemento davvero fenomenale è l'incredibile scalabilità, che permette anche a computer “datati” di far girare piu' che dignitosamente il gioco. Anche a dettagli bassi, infatti, la produzione sarà visivamente stupenda. Per chiunque avesse un pc di ultima generazione, Ubisoft ha introdotto diversi effetti in DirectX 10 assolutamente stupendi, che non fanno altro che impreziosire un capolavoro tecnico già ben confezionato.
Anno 1404 è un ottimo prodotto. Il gameplay solidissimo, adatto tanto ai neofiti del genere quanto ai puristi piu' hardcore lo rende uno dei migliori strategici degli ultimi anni, anche con una struttura molto simile ai suoi illustri predecessori. La grafica è su livelli stratosferici, qualcosa di mai visto in uno strategico, e senza richieste hardware esose. L'audio è degno delle migliori produzioni Hollywodiane, è sempre azzeccatissimo ed è un piacere per l'orecchio.
Insomma Anno 1404 è un titolo che non puo' mancare nella collezione di ogni pc gamer che si rispetti, grazie anche al prezzo proposto al pubblico di soli 29.90 euro che lo rende alla portata di tutte le tasche. Anche questa volta mamma Ubisoft ha fatto centro,e non poteva farlo in maniera migliore.
Peccato, davvero, per la mancanza della componente multiplayer, capace certamente di togliere un pizzico di sfarzo alla bontà della produzione.
VOTOGLOBALE8

INVIA COMMENTO

Anno 1404

Disponibile per: PC
Genere: Strategico
Sviluppatore: Ubisoft
Distributore: Ubisoft
Pegi: 7+
Lingua: Tutto in Italiano
Data di Pubblicazione: 01/07/09
Sistema Operativo: Windows 2000/XP/Vista
Processore: 3 GHz Intel Pentium 4 o equivalente
RAM: 1 GB
Scheda Video: DirectX 9.0c-compatibile con 128 MB di RAM
Scheda Audio: DirectX 9.0c-compatible
Hard Disk: 2 GB
Altro: Keyboard and Mouse
Anno 1404
9
8
7.5
9
56 voti
7.1
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD