GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Un paio d'ore in compagnia del nuovo Oddworld
Champions Online > Recensione
13 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Champions Online - Recensione

Inviato il da Redazione
Champions Online è il punto di approdo di un progetto che comincia molti anni fa. Un nuovo modo d'intendere i MMORPG, non più incasellati nelle stantie categorie del Fantasy o dello Sci-Fi, ma allargati finalmente ad un contesto applicativo più originale, colorato, creativo: quello dei Comics e dei Super-Eroi. Con City of Heroes e la sua prima espansione (City of Villains) Cryptic Studio dimostrò di poter in qualche modo ravvivare la scena ruolistica online, proponendo un prodotto che si appellasse ad un immaginario collettivo diffuso e vitale.
Champion Online prosegue su questa strada, cercando di perfezionare la formula del predecessore, ed apparendo come un MMORPG più maturo e corposo.
 
La nascita di un Eroe
Champions Online - recensione - PC Il lancio di un nuovo titolo dedicato al Massive Multiplayer è sempre cosa delicata. E' difficile che il prodotto arrivi sul mercato con tutti gli elementi al posto giusto, poiché nonostante le closed e open beta, è sul lungo periodo che si devono misurare sistemi di progressione e dinamiche di gioco. Quasi sempre sono necessari, da parte della Software House, aggiustamenti “on the fly”, con patch che rivedano il bilanciamento di varie skill o gli algoritmi di “drop rate” di alcuni oggetti.
Persino Champion Online è un prodotto imperfetto, ancora un po' grezzo. Eppure, ci sono già moltissimi elementi positivi, che potrebbero incuriosire non poco gli amanti del genere, ed avvicinare giocatori solitamente estranei a questi contesti.

La prima, graditissima sorpresa si ha al contatto con l'editor di gioco. Senza ombra di dubbio, la fase riguardante la creazione del personaggio è la migliore mai vista in un MMORPG. Le opzioni per modificare l'aspetto del proprio eroe sono numerosissime, gli elementi visivi che caratterizzeranno i nostri personaggi spaziano da quelli più classici a quelli più stravaganti, e le varie realizzazioni degli utenti mostrano una bizzarra e peculiare poliedricità. Pennellando con tocchi precisi statura, morfologia e costumi, si può arrivare a scolpire un eroe che non manca di segni distintivi. Inutile dire che le ripercussioni di questo aspetto sul mondo di gioco sono visibili e brillantissime. Le location pullulano di supereroi stravaganti, mentre si scorgono persino fedeli riproduzioni dei più famosi personaggi del mondo Marvel o DC. Champions Online propone quindi un mondo vibrante e vivo, coloratissimo, “addobbato” dalle personalissime creazioni dell'utenza stessa.
Più controverso è invece il discorso sulla progressione e sul level up. Da questo punto di vista, c'è sicuramente bisogno di affinare il sistema pensato da Cryptic. Al di là del potere speciale guadagnato dopo i primi cinque livelli (che riguarderà la metodologia di spostamento del vostro eroe, spaziando dalle ragnatele alla Spidey fino ad un comodissimo Teletrasporto, e toccando ovviamente la supervelocità), il supereroe creato dall'utente potrà aggiungere alla sua dotazione di poteri soltanto una nuova Skill ogni tre livelli. Questo sistema smorza lievemente il coinvolgimento dell'utente, impegnato sì a distribuire le statistiche ad ogni level up, ma ricompensato solo minimamente per gli sforzi profusi nel Grinding. Si conti poi che un sistema del genere è molto rischioso per gli sperimentatori: non tutte le combinazioni di poteri saranno efficaci, ed il rischio di spendere uno skill slot per acquisire un'abilità soltanto futile, o poco adeguata al proprio approccio agli scontri è altissimo. Si può sempre “tornare indietro”, sacrificando la skill acquisita, ma non senza onerose conseguenze. Consigliamo dunque, prima di creare il proprio personaggio definitivo, di fare qualche tentativo sui server di gioco, sperimentando qualche combinazione basilare.
Più interessante e ben costruita appare la sezione dedicata alle statistiche. Benchè piuttosto fumosa all'inizio, si integra ottimamente con le abilità, e permette davvero un grado di personalizzazione elevatissimo. Grazie alla combinazione di Skill e Stat, è dunque possibile comporre personaggi dalle più disparate caratteristiche; questo porterà alla formazione di gruppi piuttosto eterogenei, che possano affrontare la grande varietà di quest disponibile collaborando per amalgamare le peculiarità dei singoli membri. L'ultimo aspetto riguardante la crescita del personaggio è quello inerente gli oggetti ed il loot. Anche in questo caso le ricompense in termini di equipaggiamento non sono sempre proporzionate alla fatica spesa per abbattere i vari nemici, ed è raro trovare qualche item davvero in linea con il proprio profilo. Eppure, di tanto in tanto, sbuca un oggetto speciale a cui è collegato un particolare effetto grafico, a rincuorare gli utenti che vogliono far sfoggio della loro superiorità. Globalmente, in ogni caso, si sente il bisogno di una generale revisione degli algoritmi di Drop Rate, nonché del sistema di crescita. Attualmente, infatti, Champion Online sembra non premiare troppo chi trascorre molto tempo sui suoi server di gioco, magari con l'idea di rendere più “uniforme” la massa sconfinata di supereroi. Così facendo, contenta forse chi cerca, da un MMORPG, sessioni di gioco rapsodiche, veloci e disimpegnate, ma non chi fa della propria permanenza nelle istanze di gioco l'occupazione videoludica preponderante. Ci sono altri aspetti del titolo che fanno pensare che questo sia un approccio voluto e ricercato. E forse, non è del tutto da condannare la strada intrapresa dal Team. Consapevole di non poter scalfire lo strapotere dei mostri sacri del genere, Cryptic ha forse pensato di regalare al pubblico un gioco “d'accompagnamento”: accessibile ed immediato, che permetta di divertirsi senza troppi sforzi, e di raggiungere un'accettabile livello di competenza anche accumulando un numero di ore di gioco ben minore rispetto a quello necessario per primeggiare in WoW (e affini).
Da questo punto di vista, Champion Online è perfetto per il neofita, adeguato per chi cerca una “seconda via”.
Millennium City at Night
Nemesis
Una piccola chicca è la possibilità di creare, contestualmente al proprio personaggio, una Nemesi. Questo supercattivo, così assetato del vostro sangue, comparirà randomicamente nel corso di alcune sessioni di gioco, costringendovi ad uno scontro pittoresco ed impegnativo. Divertentissima introduzione, questa “variabile impazzita” riesce a vivacizzare le partite ed a caratterizzare ancora di più il personaggio creato dal giocatore.
Anche analizzando la metodologia di combattimento, la parte dedicata al PvP e la struttura delle quest si può giungere facilmente a conclusioni non dissimili da quelle a cui si perviene discutendo sul sistema di crescita del personaggio.
L'idea alla base del Fighting System di Champions Online è quella di avvicinare il prodotto ai canoni dell'action RPG, evitando la valanga di Click che World of Warcraft eredita dagli Hack 'n' Slash. Anche in questo caso si può parlare di una soluzione riuscita solo a metà: gli attacchi di base sono effettuati in maniera automatica dagli eroi, quando ci si avvicina ad un nemico. Colpendo ripetutamente l'avversario si accumula energia che serve per poter sferrare colpi speciali, da caricare premendo un tasto apposito. Sarebbe stato più opportuno, forse, coinvolgere ancora più attivamente il giocatore, calibrando meglio il sistema di parata o permettendo di eseguire brevi combo. Invece, allo stato attuale delle cose, non scompare del tutto una passività in parte dannosa, snervante nelle partite a lunga durata.
Per quanto riguarda l'offerta globale del prodotto, citiamo frettolosamente la componente Player Vs Player, che appare del tutto marginale e poco ispirata. Gli scontri si svolgono in un'arena apposita, lontana dalle location in cui voi e i vostri compagni potrete invece effettuare deliziose scorribande in gruppo, visitando dungeon e raccogliendo le numerosissime quest disseminate nelle cinque ambientazioni di cui è composto il titolo.
Il mondo persistente di Champion Online (suddiviso in molteplici istanze secondo l'insegnamento di Guild Wars) è infatti composto da poche, ma ben realizzate location. Il numero può sembrare ridotto, ma la varietà visiva e la molteplicità di strutture all'interno delle zone rende la dotazione spaziale del titolo Cryptic un ottimo “antipasto”, in attesa ovviamente del rilascio di espansioni (che, ne siamo sicuri, non mancheranno). Su tutte, spicca comunque la maestosa Millennium City, un gioiello di level design, così ricco di scorci e spunti per l'esplorazione da far invidia a Kalimdor e Northrend. Le altre ambientazioni rientrano in schemi architettonici più consolidati, con strutture più canoniche ed un'organizzazione meno vorticosa e caleidoscopica, ma mostrano comunque un impatto grafico notevole. Bellissimo ad esempio lo stile di Monster Island, o le tinte sommesse di Lemuria (il continente sommerso). Incolori invece i territori del nord e del Nuovo Messico. Proseguendo nella successione di quest si scoprono, fortunatamente, incarichi ed assegnamenti molto vari. Pur rientrando nei solchi tracciati dai congeneri, senza sconvolgere le convenzioni del MMORPG, le quest di Champions Online riescono in ogni caso a sollazzare, impegnando il singolo eroe o il gruppo senza mai risultare frustranti. Grazie ad un set di nemici comunque competitivi, nonché alle pesanti penalità in cui si incorre nel caso di morte prematura, i giocatori sono chiamati ad avanzare con cautela, studiando le routine comportamentali degli stravaganti Villains, e cercando di sfruttare al meglio le proprie specificità.
In definitiva, guardando alla dotazione contenutistica di Champion Online, non si può far altro che ribadire la natura particolare del progetto. Cryptic, con il suo ultimo prodotto, si rivolge ad un'utenza indifferenziata e sensibilmente più ampia di quella -specializzata quanto mai- che passa i suoi giorni sui server di WoW. Un sistema di combattimento semplicistico ed una ridotta dotazione di ambientazioni sono il segno più concreto del sentiero tracciato dal Team. Questo non toglie che il prodotto riesca a divertire ed impegnare, soprattutto per chi cerca qualche ora di divertimento online serale.
Tecnica
Tecnicamente il prodotto, come tutti i suoi colleghi, non brilla per quanto riguarda modellazione poligonale, texturizzazione e comparto animazioni. Certo, l'engine grafico fa discretamente il suo lavoro, riuscendo ad intrattenere lo sguardo e andando anche oltre le aspettative in qualche raro caso (nella riproduzione di alcune mosse speciali, con tanto di bellissimi effetti annessi). Colpisce in positivo, comunque, lo stile utilizzato per la realizzazione dei personaggi e delle ambientazioni, che riesce nel non facile intento di avvicinarsi a quello del Comics moderni, variando in giusta dose il colpo d'occhio per non risultare derivativo.
Al di là di questo, bisogna citare un modello fisico non certo eccellente, una qualità registica delle Cut Scene che lascia in qualche caso a desiderare, ed un marcato Pop Up di elementi a schermo, nel caso si possieda un Pc di fascia media. Per ridurre i problemi di fluidità e apparizione inavvertita di texture occorre un Computer discretamente performante, con buona pace di chi poteva pensare di accontentarsi.
A livello acustico si segnala qualche musica di sottofondo decisamente ispirata (seppur non memorabile), ed un voice acting traballante. In alcuni momenti tono ed inflessione sono da manuale, altre volte (nelle sequenze doppiate, che non sono la totalità di quelle presenti), si scivola invece in direzione di una recitazione stentata e poco convinta.
Globalmente, Champion Online è un titolo discreto, che salutiamo con una certa eccitazione, visto l'inusuale contesto di riferimento a cui si applica la filosofia dei MMORPG. Ma, com'è opportuno per prodotti di questo genere, prima di valutare l'acquisto è bene chiedersi che cosa si cerchi da un prodotto potenzialmente in grado di monopolizzare il proprio tempo libero. Chi cerca un titolo profondo, ben bilanciato, durevole quanto i masterpiece della categoria (World of Warcraft o Warhammer Online) deve purtroppo guardare altrove, o magari tornare ad informarsi sul titolo Cryptic fra qualche mese, dopo il rilascio delle prime patch (e magari delle prime espansioni). Ad oggi, Champions Online pare più un GDR online dedicato al “quick play”, a chi vuole divertirsi senza patemi e senza impazzire dietro ad un Hud accidentato ed impraticabile. Champions Online è facile da giocare, e ricompensa fin da subito l'utente con un editor smisurato ed un mondo coloratissimo da esplorare. Inizialmente intrigante, mostra i suoi limiti a chi staziona troppo abbondantemente sui suoi server, e compiace invece i giocatori alla cerca di un'esperienza rapsodica e veloce.
VOTOGLOBALE7

INVIA COMMENTO

Champions Online

Disponibile per: PC | XBOX 360
Genere: Action RPG
Sviluppatore: Cryptic Studios
Distributore: Atari
Lingua: Tutto in Italiano
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 10/09/09
Champions Online
7
7.5
7.5
7
97 voti
7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD