GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Edna & Harvey: Harvey's New Eyes > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Edna & Harvey: Harvey's New Eyes - Recensione

Inviato il da Angelo Bruno
Originariamente pubblicato in Germania nel 2008, Edna & Harvey: La Grande Fuga fu un'avventura grafica sviluppata dal famoso team tedesco Daedalic Entertainment, giunta sugli scaffali internazionali solo 3 anni dopo grazie alla localizzazione inglese. Sfortunatamente, il titolo non è stato tradotto in altre lingue, ed in Italia il brand si è diffuso soprattutto tra gli avventurieri di nicchia senza riuscire ad emergere particolarmente nell’affollato mercato dei punta e clicca.
Al di là del progetto low budget e della mancanza di qualsivoglia localizzazione, Daedalic è famosa per l’umorismo e la cura tecnica che caratterizzano i propri brand: Edna & Harvey non ha deluso sotto questo aspetto, e nonostante il raro incontro con la critica, gli utenti che hanno provato l’avventura si sono detti pienamente soddisfatti. Ciò è bastato al team di sviluppo per tentare nuovamente la fortuna puntando su uno spin-off che introducesse un nuovo personaggio, Lilli, attraverso il nuovo Edna & Harvey: New Eyes, disponibile su Steam dal 16 Ottobre.
SPIRITO (NON) LIBERO

I temi rimangono gli stessi del precedente episodio di Edna & Harvey, ovvero follia contro equilibrio mentale, immaginazione contro realtà. Dopo le bizzarre avventure capitate ad Edna nel primo capitolo della saga, ci ritroviamo nel convento di Madre Superiora Ignatz, in cui regole ferree e divieti assoluti caratterizzano una noiosa quotidianità senza possibilità di sgarro. Lilli è l’orfanella più piccola del gruppo e decisamente la più diligente, la tipica biondina calma e schiva con le treccine che viene infastidita dai bulli, sfruttata dalla Madre Superiora nonché migliore amica di Edna nonostante l’apparente scarsa affinità caratteriale.
Nel paradossale mondo imbastito da Daedalic, la piccola protagonista non riesce a mettere in fila nemmeno una parola data la sua insicurezza, finendo col provocare noia a qualsiasi interlocutore e rendendola ulteriormente introversa. Ma è proprio Lilli a sorbirsi le lamentele della Madre Superiora, per la quale qualsiasi occasione è buona per prendersela con la fragile bambina: se canticchiare una canzone o emettere un suono è già abbastanza per alterare la feroce suora, figurarsi infrangere una delle regole del convento. Edna è l’unica ragazza con cui Lilli possa confrontarsi amichevolmente, costruendo la tipica strana coppia delle avventure grafiche, un duo nel quale le mancanze di una vengono compensate dalla presenza dell'altra. Sfortunatamente questo binomio cessa nei primi minuti di gioco, e per Lilli sarà il momento di affrontare le sue paure e scavalcare le eccessive proibizioni della Madre Superiora, il tutto senza poter contare su Edna.
APRI GLI OCCHI LILLI
"Il lavoro è encomiabile sotto tutti i punti di vista, alzando ulteriormente l’asticella della qualità grafica tra le avventure realizzate in stile cartoon"
Il fragile carattere di Lilli, che non le permette di fronteggiare la forte e carismatica Madre Superiora, viene mostrato a poco a poco grazie a qualche espediente di giocabilità che, di base, sfrutta l’interazione con l’ambiente come principale arma enigmistica. Nonostante la dolcezza e spensieratezza della protagonista, per tutta l’avventura Lilli sarà costretta a combinare guai praticamente in ogni location, come gli gnomi della censura che dipingono di rosa tutto ciò che potrebbe scandalizzarla. Dall'incontro con il primo gnomo alla crociata di pittori passerà qualche oretta, e il progredire del paradosso che vede una timida ragazzina combinare caos nel convento viene giustificato dalla scomparsa di alcune restrizioni imposte dalla Madre Superiora: tutto comincia quando Lilli si imbatte in Harvey, il pupazzo parlante di Edna. Se Ted, partorito dalla geniale e controversa mente di Seth MacFarlane, accompagna il protagonista del film nella più totale irresponsabilità, Harvey si comporta all’esatto opposto ricordando ad ogni occasione tutte le regole del convento. Parliamo di raccomandazioni classiche, come non giocare col fuoco, non disobbedire agli adulti, non giocare in posti pericolosi e cose che dovrebbe rispettare qualsiasi bambino. Lilli uscirà pian piano dal suo guscio e in uno stato di ipnosi, libererà il suo subconscio da tutte quelle gabbie. Daedalic ci ha abituati a personaggi ben caratterizzati, con i quali è facile immedesimarsi e affezionarsi, pertanto anche la biondina entrerà nelle grazie del videogiocatore prima e dopo questa trasformazione interiore.
Al di là di un aspetto narrativo che introduce restrizioni, la giocabilità rimane molto ancorata al genere, e la mancanza di una certa innovazione è palpabile per l'intera avventura: Harvey’s New Eyes non si propone come un punta e clicca originale e non cerca nemmeno di introdurre meccaniche diverse da quelle tipiche della categoria. Proprio per via di questa scelta, Daedalic ha previsto la possibilità di skippare gli enigmi dei mini-game, un po’ com'è di moda negli ultimi adventure games, limitando l’esperienza di gioco all’interazione con l’ambiente.
UNA MATITA VIRTUALE E TANTA FANTASIA

Puntando forte sulla trama si è reso necessario caratterizzare ulteriormente i già ottimi protagonisti della serie, e Daedalic non ha deluso nemmeno sotto questo aspetto. Il level design di Harvey’s New Eyes, che conta su una grafica in stile cartoon come il precedente capitolo, si sposa bene con i contenuti proposti, permettendo la realizzazione di precise espressioni del viso che riescono a comunicare perfettamente al videogiocatore lo stato d'animo e il carattere dei protagonisti, come la dolcezza di Lilli quando cerca di far valere la propria opinione abbozzando un “ma”. Il lavoro è encomiabile sotto tutti i punti di vista, alzando ulteriormente l’asticella della qualità grafica tra le avventure realizzate in stile cartoon, rimanendo forse un passo indietro rispetto a Deponia, in una lotta in casa visto che è parte della stessa line-up di Daedalic. Con oltre 50 schermate, alternate tra spazi aperti, chiusi e ambienti immaginari, l’incedere degli enigmi non si appesantisce mai anche grazie alla varietà delle location, pur limitando l’interazione ai soli oggetti che in un modo o nell’altro Lilli dovrà utilizzare.
Il punto debole di tutto il comparto tecnico è la soundtrack, che pur composta da piacevoli tracce, stanca rapidamente per via di una certa ripetitività. Al contrario, non desta preoccupazioni il copione, con un elevato numero di linee di dialogo, in indimenticabili conversazioni tra il folle e l’irriverente tipiche del team di sviluppo, che i personaggi metteranno in piedi costantemente. Peccato per la mancanza di localizzazione anche per questo spin-off della serie, in quanto il brand continua a dimostrare un gran potenziale, meritando un bacino d’utenza più largo che fatica a ritagliarsi.
Il gioco può essere completato in circa 8 ore, forse poche considerando la durata media delle avventure grafiche di questo tipo, anche se i contenuti giustificano i 20€ necessari per accaparrarselo, e tenendo conto che la difficoltà di alcuni enigmi potrebbe raddoppiare il tempo necessario per arrivare ai titoli di coda.
Harvey’s New Eyes, spin-off della serie Edna & Harvey, replica lo spessore narrativo della serie attraverso un’esperienza esilarante, rinvigorita dalla presenza di Lilli, il personaggio perfetto da integrare nel folle universo della saga. Se il primo capitolo si prefiggeva l’obiettivo di far scappare Edna dal manicomio, questa nuova avventura gioca con la realtà della piccola, nuova protagonista, portandola a disobbedire a tutte le regole che una brava bambina dovrebbe rispettare. L’avventura è piacevole per i contenuti e godibile, anche in virtù dell’ottima realizzazione grafica attraverso l’utilizzo di uno stile cartoon che ben si sposa con il contesto e con lo humour proposti. Se siete amanti del genere non lasciatevi scappare questa bella avventura in stile cartoon!
VOTOGLOBALE7.7

INVIA COMMENTO

Edna & Harvey: Harvey's New Eyes

Disponibile per: PC
Genere: Avventura Grafica
Distributore: Daedalic Entertainment
Publisher: Daedalic Entertainment
Lingua: Tutto in Inglese
Sito Ufficiale: Link
Edna & Harvey: Harvey's New Eyes
8
7
7
7.5
5 voti
7.4
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD