GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
I ragazzi di Milestone sul palco del Lucca Comics
Half Minute Hero > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Half Minute Hero - Recensione

Inviato il da Luca Manni
Giocare ad Half Minute Hero: Super Mega Neo Climax Ultimate Boy è come trovarsi di fronte ad una parodia ben congegnata. 
È difficile definire diversamente il titolo sviluppato dalla software house nipponica Marvelous AQL, da poco disponibile su Steam in una versione rinnovata rispetto alla controparte uscita dapprima su Psp e rifinita successivamente su Xbox Live.
 Magari per alcuni potrà sembrare addirittura uno scherzo di cattivo gusto dove l'aspettativa di trovarsi di fronte a un Rpg giapponese d'altri tempi, si infrange contro il muro eretto da una realtà frenetica che non lascia spazio a fitti menù da gestire o a estenuanti sezioni di combattimento. 
Il titolo del gioco in questo senso è emblematico, racchiudendo in sé la sua caratteristica principale: diventare un eroe in soli 30 secondi.
QUANDO LA BANALITÀ REGNA SOVRANA

In principio vi era solo il tempo. 
Per secoli la Dea del Tempo e il grande Malord lottarono senza sosta: la prima decisa a preservare l'umanità, il secondo a distruggerla. Il lungo scontro, infine, terminò in favore della Dea che sigillò il malefico nemico, auspicando un lungo periodo di pace.
 Il momento in cui ella discese sulla terra venne commemorato come il primo giorno dell'anno della Dea, in onore di colei che tanto aveva fatto per la sopravvivenza dell'umana specie. 
Un secolo dopo però, il male tornò a bussare alle porte dell'umanità nelle vesti di Noire, un mago nero pronto a tutto pur di distruggere il pianeta e liberare il proprio sovrano.
 Dovute premesse a parte, saranno i primi 500 anni della Dea a fare da teatro allo svolgimento del gioco. I cinque archi temporali nel quale sono suddivisi quest'ultimi (più un sesto accessibile una volta completato il gioco), avranno il compito di delineare il susseguirsi di eventi che, un po' come accadeva in Eternal Darkness, vedranno protagonisti personaggi differenti, ciascuno con il proprio gameplay e il proprio obiettivo da portare a termine. 
Primo fra tutti, il classico "Eroe", in questo caso tanto di nome (comunque liberamente modificabile) quanto di fatto, vero e proprio cardine attorno al quale ruoterà l'intera vicenda. 
A tenere le redini dell'intreccio narrativo sarà la Dea del Tempo che accompagnerà ciascun personaggio fino all'epilogo delle loro vicende, aiutandoli quando possibile, in cambio di una "modica" cifra.
IL TEMPO È DENARO
Half Minute Hero - recensione - PC Se la narrazione non brilla certo per inventiva, quel che colpisce come un pugno allo stomaco è la scarsità di tempo messa a disposizione per completare i diversi livelli in cui è strutturato il gioco. 
Come detto in precedenza, ogni arco temporale vanta un gameplay e un personaggio differente, nonostante sia "Eroe" il vero protagonista del gioco. 
Il compito di quest'ultimo, nello specifico, è quello di sconfiggere ciascun boss di fine livello (trasformato da Noire in un Malord) prima che questo scagli la potente magia "Devasta", capace di distruggere il mondo allo scadere dei 30 secondi richiesti per la sua preparazione. Non tutto il male vien per nuocere, in fondo, se si pensa che a compensare tale mancanza interviene proprio colei che di tempo ne ha da vendere. La Dea del Tempo, infatti, vi permetterà di ripristinare il timer in qualsiasi momento mediante un contributo economico (sempre più cospicuo a ogni utilizzo) presso una qualsiasi delle sue statue, collocate nella maggior parte dei villaggi.
 Quest'ultimi risulteranno essenziali nell'economia del gioco, essendo gli unici ambienti in cui il tempo a vostra disposizione non diminuirà, consentendovi di pianificare la prossima mossa reperendo informazioni dagli abitanti e facendo acquisti.
"Caratteristica principale di questa rivisitazione consiste nella Super Mega Neo Climax Mode, già presente nella versione Xbox Live e che offre la possibilità di alternare alla grafica pixellosa 8-bit caratteristica del titolo, un particolare toon-shading"

I combattimenti, come da tradizione, avverranno casualmente durante gli spostamenti lungo le modeste mappe di gioco di ciascun livello, da percorrere in solitaria per buona parte dell'avventura. 
A differenza di qualsiasi Rpg però, lo scontro si svolgerà automaticamente, consentendovi o di aumentarne la velocità consumando punti vita o di utilizzare oggetti curativi, trasportabili uno per volta.
 Il tempo è impietoso anche nei confronti degli eroi: il nostro infatti, come pegno ulteriore da pagare per i servigi offerti dalla Dea, perderà tutti i punti esperienza accumulati in ogni livello. Ciò che invece rimarrà immutato sarà l'equipaggiamento ottenuto nel corso della sua storia e selezionabile esclusivamente tra un'avventura e l'altra. Ogni arma e armatura, una volta acquisita, si sostituirà automaticamente a quella precedentemente equipaggiata, giustificando così l'assenza di menù e schermate del tutto accessori e concentrando l'attenzione esclusivamente sulla salvezza del pianeta. 
Se uscire sconfitti da un combattimento non equivale a morte certa, di certo risulta esserlo la scarsità di pecunia disponibile. Non è raro infatti ritrovarsi a intraprendere combattimenti casuali pur di accumulare denaro, magari per garantirsi qualche secondo in più contro il Malord di turno.
Una necessità questa, frutto di un mondo votato al consumismo, dove ogni cosa si muove a ritmi insostenibili.
 Al termine di ciascun livello, infine, vi verrà assegnata una medaglia diversa in base al tempo impiegato e alle scelte prese per completarlo: dal reperimento di armi segrete predisposte a sconfiggere il Malord ai percorsi alternativi per giungere al suo castello. Tutto ciò, unito alla modalità multiplayer, espande di molto la longevità del titolo, almeno quanto la varietà di gameplay dettata dalla presenza di diversi comprimari. 
A partire dal secolo successivo infatti, non sarà più "Eroe" il vostro protagonista, bensì alternerete un personaggio diverso per ogni arco temporale: "Malord", "Principessa" e la coppia "Cavaliere e Saggio". 
Se la prima di queste tre campagne assume i toni di un titolo semi-strategico dotato di un sistema di combattimento incentrato sul principio "sasso - carta - forbici", la seconda e la terza, per contro, virano su generi completamente differenti, spaziando dallo shot 'em up all'action, senza intaccare in alcun modo lo spirito del gioco.
 Per quanto però i 30 livelli di cui è composto ciascun arco temporale assicurino una certa longevità, col passare delle ore si avverte una certa ripetitività di fondo, che smorza l'entusiasmo iniziale nonostante la carne al fuoco sia davvero tanta.
UNA MODALITÀ SUPER MEGA NUOVA

Caratteristica principale di questa rivisitazione consiste nella Super Mega Neo Climax Mode, già presente nella versione Xbox Live e che offre la possibilità di alternare alla grafica pixellosa 8-bit caratteristica del titolo, un particolare toon-shading, influendo così anche sul gameplay di alcuni episodi.
 Se nella versione originale risultano diversificati infatti, in questa modalità tendono ad assomigliarsi l'un l'altro, lasciando immutata la formula di base posta in essere nel primo arco narrativo. 
La Super Mega Neo Climax Mode, però, mostra fin da subito i propri limiti, con animazioni legnose e un tratto minimalista e confusionario che ben fanno preferire la modalità originale.

La soundtrack, composta da sole sette tracce, ben enfatizza i momenti rilevanti del gioco, ma difficilmente rimarrà scolpita nella memoria dei giocatori negli anni a venire.
Stravolgere un genere ed uscirne vittoriosi non è proprio una cosa alla portata di tutti.
 Se la fretta è cattiva consigliera nella vita di ogni giorno, in Half Minute Hero risulta essere l'unica possibilità di salvezza del genere umano.
 Simbolico e finemente sarcastico, si pone in antitesi con l'ipocrisia delle produzioni giapponesi incapaci di modificare le carte in tavola. 
Half Minute Hero si ama o si odia: nessuna sfumatura di grigio, solo bianco o nero.
 A voi la scelta.
VOTOGLOBALE8

INVIA COMMENTO

Half Minute Hero

Disponibile per: PSP | PS3 | PC | XBOX 360
Genere: Gioco di Ruolo
Sviluppatore: Marvelous Entertainment
Distributore: Steam
Pegi: 12+
M. Offline: Multiplayer offline fino a 4 Giocatori - SystemLink
Data di Pubblicazione:
PSP: 12/02/2010   
PS3: 27/09/2012   
PC: 27/09/2012   
Half Minute Hero
7.5
8
8.5
8
7 voti
7.4
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD