GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con i ragazzi di Melagodo dal Lucca Comics
Leisure Suit Larry in the Land of the Lounge Lizards HD > Recensione
2 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Leisure Suit Larry in the Land of the Lounge Lizards HD - Recensione

Inviato il da Andrea Schwendimann
Leisure Suit Larry in the Land of Lounge Lizards uscì nel 1987, quando la grafica era ancora in 16 colori e i poligoni fantascienza. Completamente rivisto graficamente nel 1991, Larry deve i suoi natali a quell'Al Lowe che alla fine degli anni novanta scomparve dalla circolazione dopo aver pubblicato numerose avventure grafiche sotto l'etichetta Sierra Games. Ora è tornato insieme alla sua icona più famosa e dopo una campagna su Kickstarter oggetto di numerose critiche per com'è stata condotta (scarse informazioni, ritardo ingiustificato sulla release e risultati delle varie build piuttosto deludenti) abbiamo giocato fino all'osso quella che non esitiamo a definire tutt'oggi un'esperienza unica: scorretta, volgare, al limite della decenza e assurdamente banale, proprio come il suo protagonista. L'umorismo sboccato di Larry e del mondo osè in cui si muove ci era mancato!
Una voce co-protagonista
Leisure Suit Larry in the Land of the Lounge Lizards HD - recensione - PC Oltre trent'anni, pessimo gusto, pessimi costumi e cronicamente vergine: Larry Laffer decide di farla finita e darsi alla pazza gioia nella città di Lost Wages, una parodia di quella Las Vegas che tutti conoscono per i suoi eccessi. Si ritrova con i soldi nel portafoglio davanti a un bar malfamato (il famigerato Lefty's), pronto a fare di tutto per finire a letto con una delle sventole locali. Ed è qui che l'avventura ha inizio.
Questa edizione giunge confezionata e rifinita dai suggerimenti dei numerosi fan che han contribuito a finanziarla. Completamente rivisto in ogni suo aspetto d'interfaccia e cosmetico, questo primo capitolo Reloaded aggiunge anche nuove descrizioni, nuove battute e una nuova ragazza da conquistare. Un tutorial confezionato dallo stesso Al Lowe spiega ai meno avvezzi al genere come doversi comportare lungo l'avventura per non scoraggiarsi e abbandonarla; un'aggiunta un po' strana questa, ma Lounge Lizards non è per niente lineare e costringe a confrontarsi di petto con una serie di elementi casuali figli di una generazione di giochi vetusta. Per fortuna è stata eliminata la morte permanente di Larry (un vero incubo mentre si provava a risolvere ogni enigma), ma i soldi da guadagnare e gli incontri casuali con personaggi anche essenziali per poter proseguire sono ancora qui. Senza denaro, non avremo nessuna possibilità di riuscita anche se avremo più o meno sempre idea di che cosa fare. Quei 94$ dollari iniziali ben presto li sperpereremo girovagando per Lost Wages in cerca della prossima mossa da compiere: un taxi per muoversi tra le locazioni, costa tra i 16 e i i e - fidatevi - ne prenderete parecchi! Anche i mariuoli in agguato e le vamp senza ritegno ci deruberanno denaro fin dal primo istante. Regali, accessori per il partner (dal classico preservativo ad ammennicoli decisamente spinti), telefonate e alcolici saranno necessari per risolvere i puzzle e faranno del vostro portafogli un campo desolato. Non vi sveliamo come, ma sarete costretti a guadagnarvi moneta sonante per poter proseguire e lo si può fare in diversi modi. Dobbiamo ammettere che, nonostante gli sforzi per attualizzare una simile meccanica, quando si è capito come fare, tutto questo risulterà più una formalità da svolgere per poter proseguire che una necessità integrata col resto dell'avventura. E questa è anche l'impressione generale che abbiamo avuto completando il titolo: un tuffo nel passato, smorzato per un pubblico che ovviamente in 26 anni è parecchio cambiato. Ma questo non è necessariamente un male.

Da appassionati di avventure grafiche questo Larry ci ha spiazzato, semplicemente perchè non ci ricordavamo come mai ci fosse rimasto nel cuore. Innanzitutto pur essendo lineare nella sua interezza, gli enigmi (o meglio, le assurde situazioni da risolvere) vengono presentati quasi tutti insieme e su più locazioni che si intersecano per risolverne diversi. Tirare uno sciacquone è una faccenda complicata in Lounge Lizards e se avete ancora gli incubi di un certo Monkey Wrench di un'altra avventura famosa recentemente rimodernizzata, forse è meglio che da Larry rimaniate davvero alla larga. In secondo luogo l'umorismo funziona. E solo questo potrebbe valere il prezzo del biglietto. E' di bassa lega, scontato, grezzo e assolutamente sessista, ma si è tempestati di momenti semplicemente geniali e di righe di testo talmente assurde e surreali che vi sfidiamo a non farvi ben più di una sonora risata! Contribuisce a questo successo la voce fuori campo che ha segnato un'era e che -ovviamente- torna da protagonista. Le battute che il narratore sferra a Larry ad ogni clic, ad ogni dialogo e ad ogni puzzle risolto sono state svecchiate e ridoppiate magistralmente ("Questo bar ti mette i brividi Larry? Stai tranquillo, persino loro ti ignorano..."). I dialoghi - più in generale - sono ancora brillanti e dallo humor cinico, viscerale, senza freni. Il tutto senza mai scadere nell'eccessivamente volgare o esplicito, con doppi sensi che sfiorano lo sgradevole senza mai abbracciarlo.
Tecnicamente il motore confezionato apposta è davvero ben fatto. Gli sprite sono sicuramente il massimo che possiamo trovare in giro e abbiamo già detto che i dialoghi e il doppiaggio sono su altissimi livelli. Anche le musiche jazzate sono state completamente rifatte sulle note della colonna sonora originale, mantenendo lo spirito d'un tempo in splendidi pezzi campionati da musicisti professionisti (nonchè da Al Lowe in persona). L'interfaccia è stata completamente rivista ovviamente e si allinea con quanto si trova ormai in circolazione. Bella l'idea di lasciare al giocatore scegliere quale delle due usare (o la ruota di selezione delle azioni da compiere, o la barra a scomparsa in alto), che giunge insieme ad un'ottima traduzione dei testi in italiano.
Leisure Suit Larry in the Land of Lounge Lizard Reloaded è pervaso da un senso di nostalgia e passione per il videogioco che fatichiamo a trovare in molte avventure grafiche ben più recenti. Ogni dettaglio e ogni nuova introduzione lungo la strada per la conquista delle quattro sventolone del gioco viene presentato con orgoglio da retrogamer. E forse questo è anche il più grande difetto del remake. N-fusion e Replay games puntano dritto al cuore dei nostalgici, che però sicuramente avranno già giocato numerose volte questo titolo. Per tutti gli altri il gioco vale sicuramente la pena di essere provato per recuperare una gloria del passato che è ancora attuale e fresca nel suo svolgimento. Alcune meccaniche - come i soldi - comunque stridono selvaggiamente al giorno d'oggi e non crediamo che possano costituire un buon passatempo per la nuova utenza. Un prezzo decisamente sopra la media per un remake e una longevità piuttosto scarsa (molto variabile, ma dubitiamo che superi le sei ore totali per chiunque) non contribuisce di certo a invogliarne l'acquisto. Ma allora perchè non stroncare in toto un simile titolo? La risposta è semplice: superati questi punti ci troviamo di fronte a un'avventura grafica dall'ambientazione atipica, dall'umorismo eccellente, con un comparto tecnico superbo e con enigmi interessanti e - quasi - mai frustranti da superare, tratti che - onestamente - stentiamo a trovare altrove in produzioni recenti. Speriamo quindi che il team nato dai fondi Kickstarter non rimanga vincolato troppo al passato e sfrutti un auspicabile e meritato successo di questo nuovo corso del vecchio Larry per sfoderare un'avventura nuova e non un ennesimo remake. Nel frattempo possiamo garantirvi che le atmosfere sopra le righe e le trovate geniali, se non avete mai messo mano su Longe Lizards, vi terranno ancorati allo schermo con un ghigno che definire beffardo è puro eufemismo.
VOTOGLOBALE7.8
Andrea Schwendimann nasce smontando un 486DX e divorando qualsiasi videogame da allora in avanti. Non ha resistito a nessuna piattaforma, appassionandosi a qualsiasi genere, pur prediligendo gli FPS, gli action-adventure, gli RPG e l'hardware da gaming in ogni declinazione. Lo trovate su Facebook, su Steam e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Leisure Suit Larry in the Land of the Lounge Lizards HD

Disponibile per: iPhone | iPad | PC | Android Games
Genere: Avventura Grafica
Sviluppatore: Replay Games
Distributore: Distribuzione digitale
Data di Pubblicazione: 31/05/2013
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD