GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Domande e Risposte dal vivo con la redazione di Everyeye
Miner Wars 2081 > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Miner Wars 2081 - Recensione

Inviato il da Andrea "Algarde" Mazzocchetti
Nel 2071 un esperimento portato avanti dall'Euro-American Confederation, realizzato al fine di meglio sfruttare l'energia solare, finisce invece col creare dei disturbi nella stessa massa della nostra stella, che come risultato hanno la completa distruzione di tutti gli oggetti più grandi di un asteroide nel raggio di molti milioni di chilometri. L'intero Sistema Solare è ridotto ad un ammasso di varie e nuove cinture di asteroidi risultanti dalla distruzione di lune e pianeti, compresa la Terra. In miliardi muoiono e pochi sono i sopravvissuti che ora si contendono lo sfruttamento minerario di questi nuovi "planetoidi", cercando di risollevarsi e riprendersi dallo shock e dal disastro vissuti solamente dieci anni prima. Questo l'incipit di Miner Wars 2081, un nuovo shooter spaziale con elementi simulativi che ha fatto capolino su Steam tramite il progetto Greenlight.
6 gradi di libertà
Miner Wars 2081 - recensione - PC Prima ancora di addentrarci nell'analisi del gameplay e della sua struttura, in Miner Wars si nota l'enfasi posta sul sul suo carattere 6dof. Se aggiungiamo che in gran parte il titolo è ambientato all'interno di asteroidi sfruttati per le loro risorse minerarie, capiremo perchè al giocatore PC di vecchia data non potrà non venire in mente una pietra miliare come Descent, shooter datato 1995 dove il protagonista pilotava una piccola astronave all'interno, appunto, di grandi miniere. Per i meno smaliziati ed esperti spiegheremo invece in cosa consiste un gioco 6dof: in questo tipo di titoli il movimento nello spazio tridimensionale ha sei gradi di libertà, i classici avanti/indietro, su/giù e sinistra/destra che si possono produrre sull'asse perpendicolare, a cui vengono aggiunte le rotazioni lungo i tre assi (imbardata, beccheggio, rollio). Essendo uno shooter/simulatore ambientato nello spazio, un tale livello di controllo del mezzo si è reso necessario, e l'ambientazione particolare, soprattutto negli interni, costringerà a prendere bene la mano con i comandi -all'inizio un po' complessi- per evitare di schiantarsi miseramente.
Il gioco è provvisto di una solida campagna composta da 31 missioni, da una modalità co-op e da un'altra multiplayer vera e propria.
Ma la parte più pubblicizzta, oltre l'impostazione 6dof, riguarda la struttura open-world completamente distruttibile. In Miner Wars, infatti, ogni oggetto, asteroide, stazione spaziale, può essere danneggiato o distrutto permanentemente. Un bell'incentivo alla progressione.
Guerra mineraria
Miner Wars 2081 - recensione - PC Nei panni di un fedele della fazione EAC (Euro-American Confederation) saremo chiamati a svolgere diverse missioni, affrontando i sempreverdi russi e altri nemici tra i quali i nazisti spaziali (si, avete capito bene) che hanno messo in piedi un caloroso Quarto Reich. Attraverso la serie di incarichi dirimeremo la questione e lo scontro tra le varie fazioni, anche se seguire il corso degli eventi sarà molto difficile, dato che lo storytelling si svilupperà proprio durante i combattimenti, sfruttando semplicemente le comunicazioni radio. Non sempre riusciremo, dunque, nel caos dello scontro, a cogliere ogni sfumatura. All'interno della nostra nave saremo chiamati a distruggere orde di nemici ed a portare a termine svariati obiettivi, dal salvataggio di navi e uomini ad incursioni all'interno di basi nemiche, con una certa varietà di situazioni che rende il gioco abbastanza interssante. Nel nostro lavoro saremo supportati da uno o più compagni, a seconda dei casi e dalle notizie che giungeranno dal nostro quartier generale mano a mano che procederemo. Infine un segnale GPS, in sostanza un segnale luminoso perpetuo, consentirà di orientarci attraverso i dedali di corridoi che caratterizzano le stazioni minerarie e spaziali, assolutamente labirintiche. Proprio il level design, a volte sin troppo complesso, si rivela in certe fasi un'arma a doppio taglio, come vedremo più avanti.

Nella sostanza, durante le missioni, Miner Wars 2081 diventa un comune sparatutto con ambientazione diversa dal solito e tanti difetti alle spalle. Uno di essi, sicuramente il più fastidioso, è l'intelligenza artificiale: assolutamente deficitaria, sia per quanto riguarda i nostri compagni d'arme che sul versante nemico. Nel primo caso vedremo i nostri presunti alleati mettersi spesso sulla nostra linea di fuoco, oppure spararci senza pietà se saremo noi, inavvertitamente, a metterci davanti al loro obiettivo. Non sarà poi raro vedere i compagni smarrire la strada o seguirci da una certa distanza, mandandoci letteralmente in bocca al nemico per giungere solamente in un secondo momento. Sul versante opposto il discorso non cambia. Spesso le navi avversarie giungeranno all'interno di un ambiente alla spicciolata e non sarà difficile metterle tutte a tacere semplicemente concentrando la nostra potenza di fuoco verso le porte d'ingresso. Se a ciò aggiungiamo che, una volta ingaggiato il combattimento, i nemici non faranno nulla per mettersi al riparo, ma anzi rimarranno semplicemente fermi a sparare, se ne deduce che ci troviamo di fronte a bersagli immobili, privi del minimo barlume d'intelletto. Detto questo il gioco potrebbe sembrare estremamente facile, ma non è così, anzi. In Miner Wars 2081 sarà facilissimo morire, per poi dover riprendere la missione da uno dei checkpoint precedenti (non è presente il salvataggio libero). Come sia possibile, nonostante l'IA deficitaria, è presto spiegato. Innanzitutto c'è una grandissima sproporzione nelle forze in campo, poi il frequente utilizzo da parte del nemico di torrette fisse (che andranno immediatamente eliminate, distruggendole o danneggiando il generatore che le alimenta). In seconda istanza i nemici concentreranno tutto il fuoco su di noi, indipendentemente dalla presenza o meno dei nostri compagni d'avventura, letteralmente ignorati (anche perchè immortali). Una volta sotto il fuoco nemico sarà dunque difficile venirne fuori, a causa del complesso sistema di controllo ed agli ambienti angusti entro i quali dovremo muoverci. Per finire sarà il sistema di salvataggio a checkpoint a rendere la vita ancora più difficile al giocatore, costringendolo a ripetere diverse sezioni di varie missioni e lasciando col tempo un certo senso di frustrazione, dovuto alla ripetizione di vari passaggi.

INVIA COMMENTO

Miner Wars 2081

Disponibile per: PC
Genere: Simulatore di volo spaziale
Sviluppatore: Keen Software House
Distributore: Steam
Pegi: 12+
Lingua: Tutto in Inglese

Requisiti Minimi:
CPU: 2.0 GHz
RAM: 2GB
Graphics Card: NVidia GeForce 6 series or better, ATI Radeon R520 (X1300-X1950) or better, Intel GMA X3000 or better. Requires at least Pixel-Shader 3.0.
Video Memory: 256 MB
Hard Drive: 3 GB
Windows XP SP3 (32bit), Windows XP SP1 (64bit), Windows Server 2003 SP2 (32bit), Windows Server 2003 SP2 (64bit), Windows Vista SP1 (32bit), Windows Vista SP1 (64bit), Windows 7 (all versions), Windows Server 2008 (all versions)
DirectX: DX9.0c or DX10
Network: Active internet connection required

Requisiti Consigliati:
CPU: 2.5 GHz
RAM: 2GB
Graphics Card: NVidia GeForce GTX 460 or better
Video Memory: 512 MB
Hard Drive: 3 GB
Windows XP SP3 (32bit), Windows XP SP1 (64bit), Windows Server 2003 SP2 (32bit), Windows Server 2003 SP2 (64bit), Windows Vista SP1 (32bit), Windows Vista SP1 (64bit), Windows 7 (all versions), Windows Server 2008 (all versions)
DirectX: DX9.0c or DX10
Network: Active internet connection required
Miner Wars 2081
6
6.5
7
7
9 voti
5.7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD