GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con i ragazzi di Melagodo dal Lucca Comics
Puzzle Dimension > Recensione
1 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Puzzle Dimension - Recensione

Inviato il da Andrea Schwendimann
Nel tripudio di FPS e Action vari zeppi di proiettili e sangue versato, ci siamo presi una meritata pausa dal volume di distruzione e violenza che sembra caratterizzare questo periodo. Grazie a Puzzle Dimension abbiamo fatto veramente lavorare le nostre appannate meningi, in un gioco indipendente dal semplice gameplay che in modo schietto racchiude nel titolo tutto sè stesso.
Direttamente dai primi anni novanta
Senza alcun fronzolo, lanciamo il gioco e ci tuffiamo nel primo dei 100 puzzle presenti nel titolo. La meccanica di gioco verte su tre semplici concetti: una palla percorre dei tasselli su un tracciato esplorabile in ogni direzione per recuperare dei fiori che danno accesso al livello successivo una volta recuperati tutti, evitando le trappole e di cadere fuori dal percorso. Da qui Doctor Entertainment, piccolo sviluppatore formato solo nel 2009, procede man mano nel complicare la vita al giocatore, fino a raggiungere una complessità davvero notevole già dal quindicesimo puzzle sbloccabile. Il totale di fiori recuperati in ogni schema completato permette infatti di accedere a diversi mondi di gioco, ciascuno caratterizzato da un tipo di tassello che rende ancora più ardua la questione e da una serie di trappole aggiuntive ma meno drastiche per quanto riguarda i cambiamenti nel gameplay. Dal principio avremo alcuni livelli privi di ammenicoli e costituiti dal semplice percorso, dai fiori e dal portale da raggiungere per completare lo schema. In questi primi frangenti si impara a saltare e a gestire i diversi piani di tasselli: pur rimanendo elementari rispetto ai successivi si intuisce già la struttura da vertigini di questo puzzle game. La telecamera libera sarà la vostra migliore amica dato che ogni piano è percorribile su entrambi le superfici, le quali non sono affatto piatte e si articolano anch'esse in spirali e burroni. Procedendo scopriamo i tasselli di ghiaccio, su cui non è possibile fermarsi, i tasselli che si spaccano una volta persorsi, gli onnipresenti trampolini che ti sparano a tre tasselli di distanza, fino ad arrivare ai temibili tasselli invisibili e a quelli che ti fan precipitare solo da un lato. Il tutto è identico a Pyramids of Ra, un vecchio gioco per lo storico e indimenticabile gameboy -l'icona del gaming di massa dei primi anni novanta: grigio ed enorme-, solo con l'aggiunta della terza dimensione. Aggiunta non da poco considerando che, potendo saltare ed essendo i livelli più complicati strutturati su diversi piani, non è assolutamente legata al mero fattore estetico. Arrivando verso metà dei puzzle non basterà più l'approccio inevitabilmente a "tentativi ed errori" con cui si procede nella parte iniziale. La difficoltà si impenna e le possibilità di completare un livello si riducono drammaticamente verso la singola unità per cui, onde evitare la proverbiale frustrazione da schermo penetrato da tastiera, occorre fermarsi e ragionare. La palla è comodamente controllabile da tastiera e può essere mossa solo nelle 4 direzioni di un piano, limitazione apparentemente inutile data la natura 3D del titolo ma di fatto necessaria per non tramutarlo in un platform e per sottolineare ancora di più il lato strategico.
"Spixellamenti" a sfera
Puzzle Dimension - recensione - PC Dal lato tecnico Puzzle Dimension è un titolo ben definito e molto gradevole da osservare grazie a una palette di colori molto vivace e delle texture ben definite. Gli effetti si sprecano per gli innumerevoli tasselli che si attivano al vostro passaggio, anche se all'inizio vi sembrerà il contrario, complice la scarsa quantità degli stessi nei livelli iniziali. Muovendo la palla sui vari tasselli, notiamo come questi letteralemnte si animino al vostro passaggio, tramutandosi da blocchi di pixel a veri e propri modelli texturizzati. Questo evidente effetto grafico ha anche un ruolo fondamentale nel gameplay: da una parte ci aiuta a capire quali zone sono ancora da esplorare, mettondole meglio in evidenza -cosa apparentemente inutile, ma di fatto fondamentale quando perderete l'orientamento senza via di scampo; dall'altra aggiunge una modalità di "Unpixelling", ovvero un obiettivo secondario che consiste proprio nello "spixellare" l'intero schema prima di terminarlo. Dobbiamo evidenziare l'unico neo del comparto grafico, ovvero una certa monotonia negli sfondi, alleviata anch'essa procedendo nel gioco e sbloccandone di nuovi: avremmo comunque preferito una maggiore scelta fin dall'inizio. Le animazioni fanno il loro semplice dovere mentre non si può dire lo stesso del comparto sonoro. La scelta dei vari campionamenti è abbastanza azzeccata ma non proprio convincente, mentre la msuica è semplicemente inascoltabile. Niente di grave comunque per un titolo che va giocato in ogni caso con Winamp o iTunes in background. La telecamera infine svolge ababstanza bene il suo dovere anche se avremo preferito forse più libertà nel ruotarla e un campo visivo leggermente più ampio per poter vedere meglio l'intero percorso. E' supportato pienamente il joypad di casa Microsoft che aumenta la fruibilità dei comandi in maniera significativa grazie ai pulsanti analogici. Peccato che manchi un tutorial specifico per i comandi, comunque in dirittura d'arrivo in una prossima patch.
Puzzle Dimension è un puzzle game piuttosto atipico e originale. Sebbene le fondamenta del gameplay siano state riprese in pieno dal lontano '92, la terza dimensione complica il tutto e non garantisce la semplicità di esecuzione di altri puzzle game attualmente sul mercato. Questo è un fattore decisamente positivo, data la natura del titolo, che vi terrà impegnati nello sgarbugliare situazioni davvero da perdita dell'orientamento. La soddisfazione per aver completato un passaggio particolarmente complesso, magari "spixellando" tutto lo schema, è di certo elevata. Dall'altra parte sconsigliamo questo prodotto a chi cerca un titolo che dai video può sembrare più dinamico di quello che effettivamente è: ben poco spazio è lasciato all'azione e solo un bon uso di materia grigia permetterà di avanzare per i cento livelli. E non è forse questo l'obiettivo di un buon puzzle-game?
VOTOGLOBALE8.8
Andrea Schwendimann nasce smontando un 486DX e divorando qualsiasi videogame da allora in avanti. Non ha resistito a nessuna piattaforma, appassionandosi a qualsiasi genere, pur prediligendo gli FPS, gli action-adventure, gli RPG e l'hardware da gaming in ogni declinazione. Lo trovate su Facebook, su Steam e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Puzzle Dimension

Disponibile per: PC
Puzzle Dimension - PC
Genere: Puzzle Game
Sviluppatore: Doctor Entertainment
Distributore: Steam
Lingua: Tutto in Inglese
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 25/06/2010
SO: Windows® 7/Vista/XP SP3
Processore: 1.7 GHz Processor
Memoria: 1 GB
GPU: scheda compatibile DirectX® 9.0c (Shader Model 3)
Hard Drive: 500 MB
Puzzle Dimension
9
8.5
9
3
21 voti
7.1
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD