GIOCHI PC

: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta tutto il giorno dalla GamesWeek
Trainz Simulator 12 > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Trainz Simulator 12 - Recensione

Inviato il da Diego "E_Doc" Saragoni
È impossibile non subire il fascino di una locomotiva a vapore. Anche osservandola a riposo in un museo ferroviario non possiamo trattenerci dal rievocarla lanciata a piena potenza. Nell'immaginario collettivo siamo ancora legati ad una rappresentazione romantica del mezzo di trasporto che ha permesso lo sviluppo dell'era moderna. Ne abbiamo anche una percezione legata in modo indissolubile al vecchio West e venire a conoscenza delle origini del binomio moderno treno/ferrovia non riesce a scalzare l'immagine che ci portiamo dentro da bambini.
Con questa premessa è facile capire perché si rischia facilmente di restarne folgorati, fino ad arrivare alla realizzazione di plastici ferroviari che sfiorano la perfezione nel rappresentare la realtà, seppur in scala ridotta. A questa fascia di utenza è indirizzato l'ultimo lavoro di N3V Games: Trainz Simulator 12. In realtà la fortunata serie di simulazione ferroviaria venne sviluppata dal team di Greg Lane sotto Auran e soltanto in seguito a dei problemi interni passò nelle mani di N3VG.
I Like Trainz!
L'interfaccia di TS12 è progettata secondo il criterio di massima funzionalità e nelle poche voci presenti si nascondono migliaia di chilometri di rotaie. Oltre al classico Tutorial troviamo: Railyard, Routes, Saved sessions e Content updates.
Railyard si comporta come un deposito locomotive, riproduce l'impianto ferroviario adibito ad ospitare il materiale rotabile e permette la completa visualizzazione dei mezzi a disposizione nonché di utilizzare alcune funzioni elementari dei convogli (accensione/spegnimento luci, apertura/chiusura porte, riproduzione del fischio).
Routes rappresenta invece il cuore di TS12 e racchiude tutte le funzioni caratteristiche di un titolo orientato verso la simulazione. Permette di percorrere le tratte ferroviarie normalmente presenti o quelle scaricate dalla comunità online, senza dimenticare le possibilità offerte dal potente editor - che descriveremo più avanti - presente in questa sezione. Il gameplay ripropone fedelmente i ritmi del mondo ferroviario che, scandito dai lunghi tempi di reazione delle locomotive e dai semafori delle stazioni, risulta lento e macchinoso. Scelta la tratta da percorrere ci verrà affidato il treno corrispondente e, almeno per i primi percorsi, dovremo scegliere se adottare uno stile di guida simulato o semplificato (rispettivamente le voci in-game CAB mod e DCC mod). La prima opzione ci affiderà l'intera cabina di guida emulando al meglio la fisica che accompagna il moto di un treno, inoltre richiederà una certa competenza nell'usare le leve dei freni e nel dosare l'erogazione della potenza tramite la leva del "power throttle". La seconda opzione ci permetterà uno stile di guida più rilassato avendo a disposizione una versione semplificata della postazione di comando (un paio di pulsanti ed una manopola). Tra le visuali disponibili - dalle classiche alla nuova satellitare - quella interna è la più suggestiva, tuttavia mette in evidenza un'eccessiva approssimazione delle texture.
Mentre la voce Saved sessions è facilmente intuibile, Content updates ci proietta nell'enorme database online messo a nostra disposizione. Potremo accedervi in due differenti modi: dal pannello Auran o dalla voce sopra citata. In entrambi i casi sarà necessario collegarsi ad auran.com, creare un account e registrare la propria copia di TS12. I contenuti disponibili sono veramente impressionanti e sono soggetti a continui aggiornamenti che riescono a dare al titolo una profondità rara. L'esperienza viene purtroppo rovinata da un sistema di download che non è assolutamente all'altezza della situazione: con una linea da 10mbps effettivi non siamo riusciti ad andare oltre i 190kbps (con punte in negativo da 8kbps). Inoltre il limite quotidiano di download a 100mb stride fortemente con la quantità di elementi a disposizione. La soluzione ci viene proposta dalla stessa Auran: un account premium dai costi che variano in funzione del piano scelto.
L'Editor è il fulcro di Trainz Simulator 12. Arricchito dal database online, il giocatore ha piena libertà creativa. Partendo da una mappa a griglia (di cui è possibile impostare la scala) si può creare qualsiasi tipologia di tracciato. Avendo a disposizione tutte le voci del caso l'unico limite è quindi la fantasia - e la competenza - di chi ne usufruisce. L'utilizzo non è molto intuitivo ed è necessaria un minimo di familiarità con il mondo ferroviario (almeno per creare tratte complesse e funzionali), tuttavia è sufficiente qualche ora di gioco sui tracciati a disposizione per orientarsi a dovere. Una volta presa confidenza con il sistema, saremo in grado di realizzare paesaggi complessi anche dal punto di vista urbanistico (edifici, ponti, gallerie, valli, montagne e corsi d'acqua) o di modificare le tratte già presenti. Probabilmente l'impatto iniziale con l'Editor rischia di scoraggiare più di qualche giocatore che, poco ferrato nel campo dei plastici ferroviari, potrebbe facilmente rinunciare ad approfondirne la conoscenza. Sicuramente un sistema meglio interfacciato, ma altrettanto ricco di contenuti, avrebbe regalato un'esperienza di gioco più immediata ed intuitiva.
Waiting for the light signal
Il punto debole di TS12 è rappresentato dal lato tecnico. In fase di realizzazione l'attenzione degli sviluppatori si è concentrata esclusivamente sul materiale rotabile che risulta ben realizzato e trasmette facilmente l'aspetto solido dei convogli, vera peculiarità di mezzi così imponenti. Non si può dire la stessa cosa però dell'ambiente circostante poiché presenta lacune che lo allontanano dagli attuali standard del settore grafico. L'effetto complessivo è di sicuro impatto ma, osservandolo attentamente, si nota una certa superficialità nella realizzazione degli edifici che, poveri nella modellazione poligonale, presentano una scarsa qualità anche nelle texture. Curiosa l'interpretazione della voce Draw Distance, impostandola al massimo l'orizzonte aumenta solo sull'asse verticale, restando limitato lateralmente. Una vista tutt'altro che piacevole dato il taglio netto e perpendicolare dello scenario di gioco. Il paesaggio naturale risulta migliore nella qualità generale anche se soffre di pop-up (che diventa molto più evidente nella combinazione urbanistico/naturale). A questo proposito risulta utile trovare il giusto equilibrio tra i valori Draw Distance, Scenery Detail e Good/Bad Weather Fog che se ben bilanciati donano una certa fluidità alla progressione del paesaggio.
Crea sconcerto il fatto che dal database online si possano acquisire elementi, da usare in gioco, tecnicamente superiori a quelli presenti al primo avvio di TS12, fatto che ancora una volta dimostra come la passione degli utenti superi l'impegno di un team di professionisti. La longevità trae giovamento proprio dalla comunità di giocatori che riesce a soffocare i difetti strutturali del titolo con l'impegno nel proporre continuamente nuovi tratti ferroviari, mezzi, e componenti per l'Editor. Tutti elementi che trovano la massima espressione nel multiplayer, permettendo a più giocatori di condividere contemporaneamente la stessa tratta ferroviaria.
A differenza del comparto tecnico quello audio è ben realizzato, con una vasta campionatura a disposizione che riesce a dare voce all'ambiente che si sviluppa lungo i binari e ad evocare le suggestive atmosfere di una stazione ferroviaria, con tanto di fischio di un treno in partenza.

Trainz Simulator 12 non è per tutti. La sua particolare struttura si rivolge ad un mondo di appassionati che, con competenza e capacità, riesce a vivere in pieno l'esperienza di progettare stazioni ferroviarie e guidare treni. Tuttavia una maggiore attenzione nello sviluppo avrebbe potuto superare l'ostacolo di un gameplay fuori dagli schemi ordinari ed avvicinare giocatori non usuali a generi così particolari.
VOTOGLOBALE6.5

INVIA COMMENTO

Trainz Simulator 12

Disponibile per: PC
Genere: Simulazione di guida
Sviluppatore: Auran
Lingua: Tutto in Inglese
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 08/06/2011
Sistema Operativo: Windows XP SP3 / Vista / Windows 7
Processore: Pentium D 3.4GHz (o equivalente)
Memoria: 1 GB RAM
Hard disk space: 16 GB di spazio
Video: nVidia GeForce 7200/128MB o equivalente
Sound: DirectX 9.0c o compatibile
DirectX®: DirectX 9.0c
Trainz Simulator 12
6
7.5
8
7
10 voti
5.9
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD