Playstation 3: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Dante's Inferno > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Dante's Inferno - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Nel mondo dei videogiochi ci sono produzioni che fanno subito scalpore per i più svariati motivi: un nome importante nello sviluppo, un team famoso, un brand di successo e molto altro ancora, ma il titolo in oggetto oggi, fin dal suo annuncio, ha fatto parlare di se per (quasi) tutti questi motivi.
Stiamo parlando di Dante’s Inferno, affascinante progetto presentato oltre un anno fa da Visceral Games (già autori di Dead Space) sotto l’ampia ala protettiva di Electronic Arts.
Il gioco, invero, ha avuto sin dal principio ottimi riscontri tra i giocatori, mutati poi pian piano, con l’aumento delle informazioni e del materiale “visibile”, in una paritetica divisione tra amore ed odio.
Il pubblico più giovane, probabilmente quello meno “attaccato” (se così possiamo dire) alla più grande opera della letteratura italiana, non sapeva esattamente cosa aspettarsi ed è rimasto piacevolmente stupito nel vedere le gesta violente di un eroico Dante, sceso all’inferno per reclamare la sua bella.
Come ormai sappiamo, però, buona parte del nostro pubblico (con nostro intediamo, ovviamente, di Everyeye) ha superato da un po' i 25 anni; proprio per questo le nostre pagine sono state invase da critiche senza mezzi termini da parte di chi si aspettava un videogioco che raccontasse e rivivesse la Divina Commedia.
Oggi quindi siamo qui -oltre che per una completa disanima dell’atteso action game- per fare, una volta per tutte, chiarezza: l’approfondita prova ha infatti dimostrato che Dante’s Inferno riesce perfettamente nel suo scopo, ovvero nel prendere semplicemente spunto da una parte dell’immortale opera “dantesca” per collocarvici una truculenta e divertente avventura.
Il titolo, lo ricordiamo, sarà disponibile per Xbox 360 e Playstation 3 a partire dal 5 Febbraio.
 
Dante, Beatrice, Lucifero e Virgilio
Dante's Inferno - recensione - PS3 La trama di Dante’s Inferno non ha, come probabilmente avrete intuito, una totale attinenza con l’originale viaggio dello scrittore fiorentino.
Il Dante videoludico è infatti un crociato al servizio di re Riccardo, inviato in Terra Santa a redimere il peccato e la blasfemia.
Ben presto, però, il nostro eroe si accorge che la terra mondata diviene fertile per i suoi stessi peccati, commessi “alle spalle” della povera Beatrice, fedele, stupenda e giovane moglie che lo aspetta a casa.
Sfuggito al freddo abbraccio della morte il nostro eroe decide quindi di tornare verso casa, in un cammino di redenzione che inizia con una dolorosa pena (rigorosamente auto-inflitta): la cucitura lungo tutta la parte anteriore del busto di una grossa croce di tessuto.
La decisione di scendere negli abissi ove dimorano i dannati matura però in seguito alla scoperta, raggiunta finalmente la dimora, del cadavere di Beatrice, la cui anima viene portata via da Lucifero in persona sotto gli occhi di un impotente Dante.
Da questo momento ha inizio un interminabile viaggio negli orrori degli Inferi, durante il quale faremo la conoscenza di Virgilio, poeta che, di volta in volta, ci introdurrà ad ognuno dei nove cerchi infernali e ci informerà riguardo al guardiano (ovvero il boss) di quell’area.
Nel corso dell’avventura incontreremo molti altri personaggi; alcuni più significativi come il padre di Dante, altri marginali come le anime dei dannati più “illustri”, un ottimo contorno ripreso direttamente dall’opera letteraria.
Sebbene l’incedere della vicenda non riservi grossissime sorprese ed i personaggi non brillino particolarmente nella caratterizzazione, il titolo, grazie soprattutto ad un’attenta riproduzione del contesto, riesce a mantenere viva l’attenzione dall’inizio alla fine.
Molto affascinante risulta infatti, soprattutto per chi ha meno familiarità con l’opera, riscoprire le pene del contrappasso (perfettamente delineate) o ancora le storie di alcuni famosi personaggi storici finiti, per un motivo o per l’altro, all’Inferno.
Quella che inizialmente poteva sembrare una “blasfemia”, un’”americanizzazione” dello scritto si rivela a conti fatti (in alcuni frangenti) una riuscita interpretazione allegorica dello stesso, capace in alcuni momenti di adattare al contesto videoludico alcuni precisi passaggi.
Un banalissimo ma chiarificante esempio lo troviamo ancor prima della partenza, quando nel filmato introduttivo Dante pronuncia il fatidico verso “Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura...che la diritta via era smarrita”, che manifesta la sua condizione d’essersi appunto smarrito tra i peccati della carne.

INVIA COMMENTO

Dante's Inferno

Disponibile per: PS3 | XBOX 360 | PC | PSP
Genere: Azione
Sviluppatore: Visceral Games
Distributore: Electronic Arts
Pegi: 18+
Data di Pubblicazione:
PS3: 05/02/2010   
XBOX 360: 05/02/2010   
PSP: 26/02/2010   
Dante's Inferno
8.5
9
8
8
319 voti
7.8
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
platinum
La prima incarnazione videoludica dell'inferno, dopo tanto tempo, finalmente arrivata, sotto forma di Dante's Inferno, una produzione Electronics Ar...[Continua a Leggere]
9.5
crossgrave666
Avete mai studiato la Divina Commedia a scuola?Bene,ora potrete viverla in diretta con questo eccellente titolo action che ha nome Dante's inferno. ...[Continua a Leggere]
8
Monkey-D-Rufy
Ispirato dalla prima parte della Divina Commedia e sviluppato da Visceral Games Dante's Inferno un actiongame che porter il giocatore nei meandri ...[Continua a Leggere]
7.5
diablo aka shadow
Dante's Inferno il nuovo titolo Visceral Games gi autori dell'ottimo horror fantascentifico con il nome di Dead Space, quest'ultimo era un titolo s...[Continua a Leggere]
7.5
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD