Playstation Vita: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con il quarto capitolo della storica simulazione!
Resistance Burning Skies > Recensione
38 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Resistance Burning Skies - Recensione

Inviato il da Lorenzo "Kobe" Fazio
Per quanto i dati vendita siano tutt’altro che esaltanti, l’utenza di PS Vita ha ben poco di che lamentarsi. Nonostante qualche difetto, come la discutibile durata della batteria, è innegabile che l’hardware sia all’avanguardia ed equipaggiato al meglio per fornire a sviluppatori e pubblico una buona piattaforma ludica. Anche la softeca, che a breve si arricchirà ulteriormente con l’uscita di Gravity Rush, già recensito in questa sede, nonostante la penuria di uscite post-lancio è già da ora sufficientemente profonda e caratterizzata da un buon livello qualitativo.
Giubilo e felicità, dunque, all’annuncio di Resistance: Burning Skies, nuovo capitolo della saga FPS di Insomniac Games. Vista la qualità che ha contraddistinto gli episodi per PS3 e PSP, sarà fantastico vederne uno concepito intorno alle potenzialità della nuova nata di casa Sony. E invece no. Il titolo non è certo un disastro, ma siamo rimasti piuttosto delusi dal lavoro svolto da Nihilistic, che ci propone un FPS scialbo e poco ispirato.
 
Fragili storie di resistenza
Resistance Burning Skies - recensione - PS Vita Nell’agosto del 1951 i Chimera hanno già invaso l’Europa e si apprestano a muovere guerra agli Stati Uniti d’America. In perenne stato d’allarme i piani alti hanno deciso di mantenere la calma tra la popolazione, optando per una censura totale dei media. Il dubbio però serpeggia, e alcuni gruppi di volontari si preparano al peggio, armandosi in gran segreto e preparando strategie di difesa.
Il buon Tom Riley se ne intende poco di queste cose. Pensa solo al bene della sua famiglia e a compiere il suo dovere di pompiere. Durante un intervento in un palazzo in fiamme, tuttavia, la guerra lo travolge, sconvolgendone per sempre l’esistenza. I Chimera infatti attaccano e lo costringono a impegnarsi su un doppio fronte: resistere alla minaccia aliena in suolo statunitense e ricongiungersi con sua moglie e sua figlia, prontamente evacuate, insieme a centinaia di altre persone, in un campo preparato per l’occasione.

Le premesse, per quanto denotino una certa mancanza di originalità, non pregiudicherebbero in linea teorica la qualità della trama. A farlo ci pensa, tuttavia, un intreccio incapace di creare tensione e assolutamente avaro di colpi di scena. Soprattutto i fan della saga, equipaggiati di un know how di tutto rispetto, resteranno indifferenti a quelle che, nelle intenzioni degli sceneggiatori, avrebbero dovuto essere rivelazioni roboanti. Forse attenendosi fin troppo alle necessità del panorama portatile, che per forza di cose sconsiglia lunghe cinematiche, si è spettatori di dialoghi brevissimi, di avvenimenti che si consumano nel giro di pochi secondi e che, per forza di cose, non lasciano il segno.
Naturalmente, con una simile impostazione anche i protagonisti della vicenda, Tom e l’agguerrita Ellie che lo accompagnerà nella sua missione, risultano piuttosto piatti e incapaci di entrare nelle grazie dell’utente. Votati per lo più al mutismo e costretti in una struttura narrativa estremamente contenuta, si limitano ad avanzare sparatoria dopo sparatoria. Si intuisce l’animo coraggioso e premuroso del pompiere, si riconosce la determinazione negli occhi e nei gesti della ragazza, ma sono solo pallide immagini, che scompaiono piuttosto in fretta.
Una faticosa resistenza
Resistance Burning Skies - recensione - PS Vita Poco male, si dirà, de in un FPS trama non è curata come dovrebbe: più importante è il gameplay, il divertimento, magari anche poco ricercato ma genuino. Purtroppo il discorso appena fatto per l’impianto narrativo potrebbe essere tranquillamente prolungato anche in questa direzione: non mancano le buone intenzioni e qualche elemento di positivo, ma tutto è in buona parte sommerso dalle scelleratezze di uno sviluppo frettoloso. E’ difficile puntare il dito su qualcosa in particolare: più semplicemente, si ha la sensazione di avere a che fare con il compitino di un team di studenti che ha sì compreso la lezione, ma che non ha ancora acquisito le capacità per infondere carattere e stile alla propria creatura.
Il colpevole principale è senza ombra di dubbio il level design. Come avevamo già denunciato in sede di hands-on, il gioco avanza quasi ininterrottamente lungo un unico, strettissimo percorso. Le possibilità esplorative sono praticamente assenti, se si escludono poche stanze o passaggi che nascondono qualche collezionabile. Poco male, tuttavia, se fosse comunque garantita una certa libertà tattica, durante gli scontri, o più in generale una certa varietà di situazioni.
"La diretta conseguenza di un level design scialbo e di un’I.A. non all’altezza è ovviamente la noia, che vi coglierà spesso e volentieri. Non si tratta di un disastro totale: ci si diverte e non manca qualche passaggio impegnativo, ma l’eccessiva linearità, unita a nemici incapaci di reagire in maniera credibile, minano di continuo la godibilità dell’esperienza."
Purtroppo anche da questo punto di vista i risultati sono scarsissimi. Le battaglie lasciano pochissimo spazio alla libertà d'interpretazione. Dimenticatevi di poter fiancheggiare i nemici o di attaccarli da una posizione che non sia quella imposta dagli sviluppatori: per ogni gruppo di Chimera, ci saranno sempre e solo un paio di coperture dalle quali sporgersi per aprire il fuoco. Allo stesso tempo latitano variazioni sul tema. E’ pur vero che le varietà d’alieni che dovrete affrontare suggeriscono approcci lievemente differenti, ma dal terzo livello in poi avrete già visto tutto ciò che gli sviluppatori hanno in serbo per voi.
In questo senso, va mossa un’altra critica a Resistance: Burning Skies: la scarsa reattività dell’IA che gestisce le truppe nemiche. In quest’episodio non mancano quasi tutte le tipologie di Chimera conosciuti in questi anni. Gli Ibridi sono la fanteria di prima linea: attaccano in gran numero e non hanno paura di affrontarvi a viso aperto. Gli Sgherri, simili a zombie, sfrutteranno la loro velocità superiore per approcciarvi a distanza ravvicinata. Le Teste D’Acciaio, grazie ai fucili Auger, saranno in grado di colpirvi anche se sarete riparati dietro un muro. Questi sono solo alcuni degli alieni che dovrete fronteggiare che, almeno sulla carta, parrebbero realmente in grado di crearvi più di un grattacapo. Purtroppo le cose sono ben diverse. Se un consapevole abbassamento del livello di difficoltà, rispetto alle origini della saga, è evidente, fattore che tuttavia non rappresenta di per sé un motivo di critica, è giusto esprimere la nostra perplessità su un’IA incapace di creare la più elementare delle strategie. Ogni Chimera segue pattern d’attacco e di movimento predeterminati dagli sviluppatori. Nella quasi totalità dei casi i nemici sono incapaci di reagire attivamente alle vostre strategie: resteranno riparati dietro le stesse coperture o si lanceranno a testa bassa verso di voi qualsiasi cosa accada e qualunque sia la vostra reazione.
La diretta conseguenza di un level design scialbo e di un’I.A. non all’altezza è ovviamente la noia, che vi coglierà spesso e volentieri. Non si tratta di un disastro totale: ci si diverte e non manca qualche passaggio impegnativo, ma l’eccessiva linearità, unita a nemici incapaci di reagire in maniera credibile, minano di continuo la godibilità dell’esperienza.
Come se non bastasse, anche il sistema di copertura lascia un po’ a desiderare. Se non avrete alcun problema con i ripari bassi, i guai giungeranno ogni qual volta vorrete appiattirvi contro un muro. Nella maggior parte dei casi vi sarà negata l’interazione, seppur senza apparenti motivi, mentre nelle restanti situazioni il sistema richiede un tale grado di precisione, nell’aderire alla parete proprio in prossimità dell’angolo, che abbandonerete presto l’idea di ricorrere a questa possibilità.

INVIA COMMENTO

Resistance Burning Skies

Disponibile per: PS Vita
Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
Sviluppatore: Nihilistic
Distributore: Sony Computer Entertainment
Pegi: 16+
Lingua: Tutto in Italiano
M. Online: Multiplayer online fino a 8 Giocatori
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 30/05/2012
Resistance Burning Skies
6.5
6
6.5
5
30 voti
5.8
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD