Playstation Vita: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
When Vikings Attack! > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

When Vikings Attack! - Recensione

Inviato il da Lorenzo "Kobe" Fazio
Vichinghi: popolo fiero, capace di vivere tra il freddo e la desolazione di terre perennemente ghiacciate, sono famosi per la loro attitudine alla navigazione e alla conquista di territori.
Tirati in ballo in una miriade di prodotti legati all'entertainment, tra i quali i simpatici cartoni di Asterix e Obelix, non potevano non godere, prima o poi, di un videogioco che li vedesse come protagonisti assoluti. A sopperire a questa lacuna ci ha pensato Clever Beans, al suo esordio nel mondo videoludico con When Vikings Attack! disponibile su PS3 e PS Vita tramite PSN.
Gioco piccolo nelle dimensioni e sorretto da un concept estremamente semplice, incarna perfettamente l’ideale di portabilità a cui ogni software indirizzato al portatile Sony dovrebbe aspirare ed è in grado di veicolare tanto divertimento e risate.
Il punto di partenza è estremamente semplice: cosa accadrebbe se un gruppo di Vichinghi attaccasse con mille anni di ritardo la Gran Bretagna?
Guerrieri anacronistici, guerre surreali
Due per uno
Anche When Vikings Attack! gode dei vantaggi del Cross Buy, che vi permette di scaricare entrambe le versioni del gioco pur acquistandone effettivamente solo una. Il Cross Play, poi, infila negli stessi server gli utenti di entrambe le piattaforme, e il Cross Save è utile per continuare la stessa partita iniziata su PS Vita su PS3 e viceversa. Le due edizioni sono praticamente identiche. Naturalmente gli LCD di dimensioni più grandi diminuiscono il senso di caos denunciato nella recensione, ma per il resto non si notano altre differenze.
A chi si lamenta costantemente del ritardo accumulato da treni e autobus, farà piacere sapere che l’esercito di invasori vichinghi, diretti verso le coste inglesi, ha raggiunto l’obiettivo mille anni dopo rispetto a quando preventivato. Non sapremo mai cos’abbia causato un simile disagio ai passeggeri delle fiere navi nordiche: un problema con le vele? La presenza di forti correnti contrarie? O la semplice inaffidabilità di timoniere e navigatore? Fatto sta che in una Gran Bretagna degli anni ’70 si sta consumando un’invasione in piena regola di nerboruti guerrieri anacronistici ed equipaggiati di elmi, armature e facce cattivissime.
Per far fronte a una tale calamità, il governo non se l’è evidentemente sentita di contrattaccare con un regolare esercito armato fino ai denti: sarebbe stato sicuramente sleale e poco elegante. Meglio arruolare comunissimi cittadini che, riunitisi nei vari campi di battaglia, affronteranno i nemici lanciandogli addosso qualsiasi oggetto gli capiti per le mani.
Il modo migliore per descrivere When Vikings Attack! è proprio questo: una serie di schermaglie dove al posto di spade o fucili si usano cabine telefoniche, automobili, cassonetti, sarcofagi egiziani, strobosfere e così via. Nel gioco non controllerete quindi un singolo personaggio, ma una piccola folla di cittadini qualsiasi che a mano a mano si aggregheranno alla compagine. Usando lo stick analogico destro non dovrete far altro che avvicinarvi ai vari elementi dello scenario per issarli sopra la folla e lanciarli nella direzione desiderata con il pulsante quadrato. L’obiettivo, naturalmente, è far fuori le truppe vichinghe che compariranno nelle arene che compongono ogni livello. Ovviamente anche i vostri avversari si adopereranno per farvi piombare addosso gli oggetti: per evitare il game over dovrete fare in modo che almeno un cittadino resti sempre in vita, consapevoli che nuovi cadetti faranno la loro comparsa dopo qualche snervante secondo di attesa, in cui dovrete pensare solo a sopravvivere.

Quella che sembra una semplice battaglia di cuscini tra due piccoli eserciti a corto di armamenti degni di questo nome, si dimostra al contrario una divertentissima e atipica guerra, costantemente rivitalizzata da continue aggiunte al gameplay che permettono all’avventura di mantenersi briosa e intrigante fino ai titoli di coda.
Tanto per cominciare ai nemici standard se ne aggiungeranno presto altri dotati di armature, che li rendono immuni a tutto meno che alle bombe. Ci saranno poi giganti armati di scudo, battibili solo tramite carambole contro i muri, e boss di fine livello meccanizzati, che richiederanno un pizzico di ingegno in più per individuarne i punti deboli.
Anche le arene in cui avverranno gli scontri si preoccuperanno di variare la formula di base. Innanzitutto la conformazione di ognuna di esse offrirà diversi punti in cui trovare rifugio o, al contrario, posizioni vantaggiose da cui attaccare. Inoltre non mancheranno di fornire armi non convenzionali, spesso ideali per attuare precise strategie: le auto sono in grado di coinvolgere numerosi nemici contemporaneamente, gigantesche riproduzioni dei pianeti del Sistema Solare possono causare pericolose carambole, le bombe sono lo strumento di morte ideale. Non mancano inoltre particolari meccaniche che si attiveranno in relazione allo scenario. Combattere in cima a un palazzo garantisce una vista mozzafiato, ma se non si sta attenti a dove si mettono i piedi si rischia di far cadere di sotto parte delle proprie truppe. Le strade cittadine offrono un suggestivo scorcio metropolitano e giocando con i semafori è possibile lasciare che sia il traffico automobilistico a fare la maggior parte del lavoro sporco.
Come se ciò non fosse sufficiente, alcune piccole feature fanno sì che il gameplay si approfondisca ulteriormente. Con uno dei tasti frontali della PS Vita, si può far eseguire al gruppo di cittadini un piccolo scatto. La manovra non è solo utile per schivare le offensive nemiche, ma, con il giusto tempismo, permette di prendere al volo senza subire danni gli oggetti lanciati. Ciò vi permetterà di eseguire fulminei contrattacchi. Anche il numero di soldati che comporranno la vostra compagine sarà un elemento tutt’altro che secondario: un gruppo più sparuto vi garantirà una velocità di spostamento maggiore, ma solo con un certo quantitativo di braccia sarete in grado in sollevare gli oggetti più pericolosi e letali. Infine, sempre nell’ambito delle stuzzicanti feature presenti nel gioco, va segnalata la comparsa casuale di cittadini dotati di specifici attributi come una maggior forza, velocità o capacità di presa degli oggetti lanciati dai nemici.
Il risultato è un gioco che se sulle prime da l’idea di avere il fiato cortissimo, ma che in realtà si alimenta delle piccole novità che ogni livello introduce, complicandosi sempre più con il progredire dell’avventura. Se all’inizio il solo poter lanciare gli oggetti diverte e soddisfa, progressivamente si affinano nuove abilità e possibilità strategiche in grado di attrarre anche i meno avvezzi all’azione pura.

L’unico difetto che realmente è in grado di influenzare negativamente l’esperienza è il caos eccessivo che di tanto in tanto si genererà. Soprattutto sul piccolo schermo della PS Vita, capiterà di perdere di vista il proprio esercito, di raccogliere oggetti involontariamente o di non vedere quelli lanciati dai nemici. Fortunatamente di tratta di un’eventualità che si presenterà poche volte, ma qualche game over di troppo dovete metterlo in preventivo.
When Vikings Attack! punta forte anche sul multiplayer. Tanto per cominciare è possibile affrontare la campagna in co-op sia con i propri amici, sia con utenti pescati casualmente nel mare del PSN, per un massimo di quattro partecipanti. Va da sé che il marasma di ogni battaglia verrà esponenzialmente amplificato, con ulteriori problematiche legate alla leggibilità di ciò che accade sullo schermo, ma il divertimento aumenterà proporzionalmente.
Oltre al co-op sono previste anche tre modalità competitive. In realtà ben poco differenziate tra loro, visto che puntano tutte sull’eliminazione fisica della squadra o degli utenti avversari, hanno il pregio di intrattenere degnamente per qualche partita. Purtroppo la differenza di profondità tra gli scenari proposti e quelli provati nella campagna è abissale e ciò farà scemare piuttosto in fretta l’interesse per il multiplayer competitivo.
Lo stile grafico adottato da When Vikings Attack! si avvicina ai cartoon, con personaggi dalle proporzioni deformate e ambientazioni densamente colorate. Pur non mostrando i muscoli sia nella complessità poligonale, sia nell’effettistica, il prodotto si difende bene grazie alla mancanza di incertezze nel frame-rate anche nelle situazioni più concitate.
Buono anche il sonoro. Gli effetti aiutano ad orientarsi nel caos delle battaglie, mentre le musiche ben si sposano con lo stile grafico colorato e spiritoso.
Parlando di longevità, se sul multiplayer competitivo ci siamo già espressi, la campagna si compone di 15 livelli completabili nell’arco di una decina di minuti ciascuno. Alle tre ore necessarie per vedere i titoli di coda, dovrete tuttavia sommare quelle che perderete per cercare di acciuffare tutti gli sbloccabili nascosti negli scenari o ottenibili facendo registrare determinati highscore. Il prezzo, fissato a 9,99 euro, pare insomma lievemente eccessivo, se paragonato al tempo in grado di occupare il prodotto, ma la qualità del divertimento offerto è fuori da ogni dubbio. Un paio di euro in meno avrebbero sicuramente giovato, ma il costo non sembra troppo sproporzionato.
When Vikings Attack! è un gioco semplice da padroneggiare, divertente e sufficientemente profondo quanto a meccaniche di gameplay. Le continue novità che inspessiscono progressivamente l’esperienza di gioco riescono a mantenere vivo l’interesse del videogiocatore per tutta la durata della campagna. Anche il multiplayer si dimostra stuzzicante, sebbene le modalità competitive esauriscono in fretta il loro slancio vitale.
Gli unici veri difetti della produzione riguardano il caos a volte eccessivo che si creerà sullo schermo e il prezzo: lievemente, ma non esageratamente, elevato per le ore di intrattenimento che il gioco propone.
Consigliato agli amanti degli action, alla disperata ricerca di un prodotto ideale per partite mordi e fuggi.
VOTOGLOBALE7.8
Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

When Vikings Attack

Disponibile per: PS Vita | PS3
Genere: Azione
Sviluppatore: Clever Beans
Distributore: Distribuzione digitale
Data di Pubblicazione: 08/11/2012
When Vikings Attack
7.5
8
7.5
7.5
7 voti
6.4
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD