Nintendo Wii: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Un'ora con la prima espansione del card game Blizzard
Bit.Trip CORE > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Bit.Trip CORE - Recensione

Inviato il da Adriano Della Corte
Dopo aver introdotto il personaggio di Commander Video ed il suo viaggio interspaziale in Bit. Trip Beat - una versione ritmata di Pong - Gaijin pubblica il secondo titolo appartenente alla sua esalogia, composta di prodotti che mischiano musica e dinamiche ludiche sempre differenti. Se vi siete abituati a muovere la barra per far rimbalzare i pixel colorati lungo i 3 livelli di BEAT, quando acquisterete CORE sarete stupiti di come con gli stessi elementi (una barra e dei pixel da colpire) Gaijin sia riuscita a creare un gioco totalmente differente, che riesce però a mantenere lo stile ritmico del precedente episodio.
Uno Shooter Musicale
Bit.Trip CORE - recensione - Wii Lo scopo del gioco è rimasto pressoché invariato da Bit. Trip Beat. Sullo schermo di gioco compariranno e si muoveranno in sequenza dei pixel colorati, denominati Beat. Se in BEAT i pixel arrivavano da destra verso sinistra, in questo titolo i beat possono provenire da ogni angolo dello schermo. Il giocatore dovrà colpire ed eliminare i pixel attraverso una barra che parte da un nucleo posto al centro dello schermo. Questa barra è comandata dalla croce direzionale del Wiimote, da tenere in posizione orizzontale durante il gioco. Tenendo premuta una delle 4 direzioni della croce la barra si posizionerà lungo lo schermo e per attivarla bisognerà premere il pulsante 2 esattamente quando un beat passerà sopra di essa. Ad ogni beat che elimineremo verrà assegnato un punteggio, che parte da quello base di 100, ma che aumenta di una unità ogni volta che colpiremo una nuovo beat musicale in sequenza. L'eliminare più Beat comporterà inoltre l'aumento di una barra posta nella zona superiore dello schermo. Il riempimento di questa barra ci farà aumentare di stadio, mentre il mancare un Beat comporterà il riempimento di un'altra barra, questa volta posta nella zona inferiore dello schermo, che una volta riempitasi farà scendere il giocatore alla modalità inferiore. Gli stadi di gioco sono 4; ad inizio livello partiremo nello stadio "Hyper", lo stadio superiore è denominato "Mega" ed il rimanere in questo stadio comporta l'attivazione di un moltiplicatore di punteggio che aumenterà di una unità ogni secondo. Lo stadio "Super" è il livello massimo raggiungibile: restare in questa modalità significa vedere lievitare il punteggio velocemente, ma un solo errore in questo stadio comporterà il ritorno al livello Mega. Nel caso in cui sbagliassimo nel colpire i pixel, cadremo velocemente di livello, raggiungendo lo stadio "Nether" in cui lo schermo di gioco diventerà in bianco e nero, la musica si arresterà e dovremo colpire quanti più beat è possibile senza commettere errori per non decretare la fine della partita.
Anche in CORE le tipologie di beat sono numerose, tutte distinte da un colore. I beat gialli sono quelli che si muovo linearmente, mentre altri avranno dinamiche di movimento differente, come il muoversi diagonalmente, in senso circolare, oppure rimbalzerranno una volta colpiti per poi ricadere da un'altra parte. Ogni livello di gioco è diviso in 8 mini-stage in cui ci sarà una sequenza di Beat da colpire. Alla fine di ogni stage dei beat arcobaleno passeranno sullo schermo. Se riusciremo a colpire tutti questi beat, passeremo allo stage successivo cambiando lo sfondo di gioco e inserendo una nuova base alla musica che ci accompagna. Al contrario, il mancare anche solo uno dei beat di transizione, non aggiungerà nulla allo stage successivo.
In Bit. Trip Core i livelli di gioco possono essere giocati anche in cooperativa con un'altro giocatore, utilizzando un secondo Wiimote. Una seconda barra si aggiungerà allo schermo ma a conti fatti giocare in multiplayer spezza la ritmicità del titolo, riducendo il tutto al solo premere i tasti per eliminare i pixel dallo schermo.
Try again, again, again...
Come per BEAT, i livelli di gioco sono 3, ed ognuno della durata di 10 minuti circa. La curva di difficoltà è molto ripida, e già dal secondo livello le schermate di game over si susseguiranno molto velocemente, costringendo chi gioca quasi a dover memorizzare gli schemi di comparsa e di movimento di ogni singolo beat. Rispetto a BEAT l'attenzione del giocatore deve essere ancora maggiore, poiché questa volta i beat non arriveranno da una sola direzione, ma da ogni lato dello schermo. I primi momenti di gioco saranno traumatici, delineati da un notevole senso di disorientamento. Ma con il proseguire delle partite, l'occhio si abitua, l'orecchio si affina a sentire il ritmo della musica e si riesce a concatenare facilmente un grande numero di beat eliminati, con nostra grande soddisfazione. I controlli questa volta non sono affidati ai sensori di movimento ma alla croce direzionale ed al pulsante 2 per attivare la barra. Nel perdere punti riguardo alla particolartità dei comandi, il titolo però ne acquista nel feeling musicale, dato dal premere al tempo giusto i tasti.
La grafica di gioco è rimasta invariata, con i Beat colorati che si muovono sullo schermo, mentre sfondi dinamici ci accompagnano in ogni stage del livello. C'è però da dire che nel complesso CORE è più sobrio, meno psichedelico, limando uno dei difetti principali del capitolo precedente, che abbondava di effetti luminosi che velocemente stancavano gli occhi del giocatore. Anche il comparto sonoro non subisce stravolgimenti, con tracce sempre molto elettroniche e ritmate. Anche la caratteristicha principale dell'audio che consiste nella variazione della colonna sonora a seconda del nostro modo di giocare è rimasta invariata, partendo dall'assenza di suono se i giocatori non saranno molto abili, alla sovrapposizione di più tracce ed effetti se riusciremo ad essere imbattibili nell'eliminare i beat dallo schermo.
Bit. Trip Core, pur mescolando bene gli stessi elementi ludici, rimane un titolo molto simile al suo predecessore sotto molti aspetti. Alcuni elementi sono stati aggiunti per rendere l'esperienza di gioco migliore, ed anche la grafica ha subito alcune migliorie rendendo il titolo meno stancante per gli occhi.
Ma Bit. Trip Core rimane un WiiWare per veri duri: è necessario tentare e ritentare per superare una parte di livello, ed è quasi inevitabile morire subito dopo e ricominciare da capo. Se rientrate nella categoria di giocatori più testardi, oppure vi siete divertiti con il titolo precedente, non potete farvi sfuggire questo gioco, altrimenti forse è meglio lasciar perdere e riconsiderare come spendere meglio i 600 Nintendo Points necessari ad acquistare Bit. Trip Core.
VOTOGLOBALE7.5
Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Bit.Trip CORE

Disponibile per: Wii
Genere: Azione
Sviluppatore: Gaijin Entertainment
Distributore: Distribuzione digitale
Pegi: 3+
Lingua: Tutto in Inglese
M. Offline: Multiplayer offline fino a 2 Giocatori - SplitScreen
Data di Pubblicazione: 21/08/09
Bit.Trip CORE
6.5
7
7
8
25 voti
7.3
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD