Nintendo Wii: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising - Recensione

Inviato il da Fabio "Il pazzo" Canonico
Come ben sanno i giocatori più appassionati, il periodo estivo è il meno prolifico dell’anno dal punto di vista delle uscite di peso, a prescindere dalla console che si possiede. Normale che con il solleone si preferisca un bel bagno al mare, piuttosto che stare rinchiusi in casa, incollati al divano dal sudore, ma per chi non avesse questa possibilità le calde giornate di luglio ed agosto possono essere facilmente impiegate recuperando titoli che ci si è lasciati sfuggire durante i periodi intasati di uscite, oppure godendo di quei tioli mordi e fuggi che abbondano nei servizi di distribuzione digitale.
A questa schiera appartiene Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising, arcade aereo di Legendo, che effettivamente era tra i titoli più attesi quest’anno per WiiWare. Com’è facilmente intuibile dal titolo, tale produzione è ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, precisamente durante la Guerra del Pacifico, che vide contrapposti gli eserciti di Stati Uniti e Giappone.
Assi dell’aria cercasi
La prima impressione che si ricava una volta avviato il gioco, è quella di un prodotto estremamente ben confezionato: schermate semplici ma ben strutturate ed un’intrigante colonna sonora fanno da accompagnamento alla creazione del proprio profilo ed al primo approccio con le modalità di gioco proposte.
La più consistente, ovviamente, è la campagna: una volta effettuata la scelta tra Stati Uniti e Giappone, sarà possibile avventurarsi in missioni che hanno, per i diversi schieramenti, la stessa ambientazione ma differenti modalità di svolgimento, donando al titolo una discreta varietà, ammesso che di varietà si possa parlare in un arcade aereo, che inevitabilmente comprende il solito canovaccio legato alla distruzione di obiettivi aerei e terrestri. Ad ogni modo l’offerta è assai soddisfacente, tenendo anche conto che Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising è solo il primo episodio di una trilogia, derivando da un titolo per pc uscito nel 2007, diviso per ragioni di spazio su WiiWare.
Superato con successo lo scoglio della varietà dell’offerta ludica, Legendo non affonda lì dove le acque sarebbero potute essere più insidiose, ovvero tra i perigli legati al sistema di controllo. C’è di che sbizzarirsi: gli schemi tramite i quali controllare il proprio velivolo sono ben tre, a seconda che si utilizzi il solo Wiimote, l’accoppiata con il Nunchaku od il Classic Controller. Tutti e tre funzionano alla perfezione, anche se si può affermare che chi volesse usufruire dei sensori di controllo farebbe meglio ad affidarsi a quelli più precisi del Wiimote, da utilizzare in orizzontale, lasciando il pad standard ai giocatori più tradizionalisti. A dire il vero, a parte i comandi sulla telecamera, la possibilità di accelerare e decelerare, le modalità d’attacco delegate alla mitragliatrice o all’arma secondaria (razzi, bombe, missili e quant’altro), non è che sia possibile eseguire chissà quali evoluzioni nei cieli (nemmeno un semplice giro della morte), e questo di per sé non sarebbe poi tanto un grosso problema, se non avesse ripercussioni pesanti sul gameplay, a causa dell’unico ma evidente difetto del titolo: il livello di difficoltà.
Superare già il primo livello si rivelerà impresa ardua, ed il prosieguo non sarà da meno, tra frotte di caccia nemici, postazioni antiaeree e valanghe di proiettili, dai quali sarà possibile ripararsi solo facendo sotto e sopra con il proprio mezzo, a dire il vero con poco criterio. Una manna per chi ama gli scontri furiosi e senza respiro, se non fosse che nella maggior parte dei casi il tempo intercorso tra l’inizio della missione e l’abbattimento sarà molto breve. Ulteriormente penalizzante, nelle missioni più lunghe, la mancanza di checkpoint, obbligando a riniziare la missione da capo anche qualora ci si fosse trovati a poco dal successo. Curioso come la versione pc offrisse scelta tra ben quattro livelli di difficoltà mentre questa nessuno, e per di più assai tendente verso l’eccesso.
Al problema della difficoltà eccessiva non sfuggono le altre modalità proposte: quella dogfight, nella quale affrontare ed abbattere un numero di velivoli nemici prestabiliti, e quella sopravvivenza, nella quale rimanere in aria per più tempo possibile. Si sente inoltre in maniera forte la mancanza di una qualsiasi modalità multiplayer, che avrebbe di certo arricchito l’offerta del prodotto Legendo.
L’aspetto della guerra
Il peccato consistente in una struttura di gioco coerente e discretamente varia ma parzialmente vanificata da un livello di difficoltà per niente calibrato è reso ancor meno perdonabile da un comparto audiovisivo all’altezza, che avrebbe dato il tocco finale ad una produzione di buon livello.
Le fasi interlocutorie di gioco sono impreziosite da tavole a fumetti davvero pregevoli, frutto di una direzione artistica coerente ed attenta, ed anche nella sua accezione più tecnica il lavoro fatto è buono, con i modelli degli aerei a rappresentarne la parte migliore (assai meno complessi gli elementi a terra, discreti invece quelli delle navi da guerra e delle portaerei). Texture di discreta fattura ed effetti speciali soddisfacenti completano il quadro di un prodotto che, non va scordato, deve far i conti con le ridotte dimensioni a disposizione. Altrettanto curata è la colonna sonora, con le classiche marcette militari, e gli effetti, che si limitano a fare il loro lavoro, tra i crepitii delle mitragliatrici ed frastuono delle esplosioni.
Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising rappresenta un prodotto riuscito a metà. La varietà delle missioni, la frenesia dei combattimenti ed il comparto tecnico all’altezza ne fanno un titolo che si presenta davvero bene, non fosse che gran parte di questo lavoro viene vanificato da una infelice calibrazione del livello di difficoltà. Sperando che tale difetto venga corretto nei prossimi episodi, comunque qualcuno potrà ricavare divertimento dalla semplicità di un titolo prettamente arcade.
VOTOGLOBALE6.5

INVIA COMMENTO

Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising

Disponibile per: Wii
Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising - Wii
Genere: Simulatore di volo
Sviluppatore: Legendo
Pegi: 12+
Data di Pubblicazione: 16/07/2010
Pearl Harbor Trilogy - 1941: Red Sun Rising
7.5
6.5
6.5
7
29 voti
5.7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD