Nintendo Wii: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Sin and Punishment 2 > Recensione
59 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Sin and Punishment 2 - Recensione

Inviato il da Lorenzo "Kobe" Fazio
Sin & Punishment non è solo il titolo di un gioco uscito diversi anni fa. E’ anche la descrizione di quanto è realmente ruotato intorno al prodotto Treasure: peccatori di essere nati in Europa, siamo stati puniti con un’attesa spropositata prima di poterlo giocare incollati ai nostri televisori di casa.
Originariamente uscito nel 2000 sul mai troppo lodato Nintendo 64, solo la Virtual Console del Wii ci ha permesso, ben sette anni dopo, di goderci lo spettacolare sparatutto in terza persona senza far affidamento al mercato import.
Espiato il geografico peccato originale, il duo Treasure-Nintendo ha pensato di farsi perdonare non solo annunciandone un seguito, ma decidendo di pubblicarlo a brevissima distanza dalla release giapponese. Successor Of The Skies, sin dal giorno della sua presentazione, è stato spacciato come uno dei titoli di punta per la softeca del Nintendo Wii. Inoltre in esso risiedono le speranze di milioni di videogiocatori navigati, desiderosi di mettere le mani su un gioco duro e spietato. Le promesse fatte sono state mantenute? Possiamo abbracciare il ritorno di Sin & Punishment come se si trattasse di quello della vecchia Nintendo, interessata a produrre intrattenimento sopratutto per l’utenza hardcore?
Fate sedere nonni e zie, mandate le mamme a comprarvi qualcosa di rinfrescante, distraete fidanzate e nipotini con il DS: qui le cose si fanno complicate e solo i duri sono ammessi. Smanettoni e videogiocatrici di lunga data, riscaldate polsi e dita perché è tempo di punire orde su orde di nemici.
 
Due Universi, sette Pianeti Terra, una vita da salvare
Senza troppi preamboli, e utilizzando una definizione anglofona, Successor Of The Skies è un more of the same che riprende ed esalta tutte le caratteristiche del predecessore. Ciò significa che avremo a che fare con uno sparatutto dai ritmi molto elevati e dal gusto elegantemente retrò.
E’ un errore considerare aprioristicamente la trama alle spalle di Sin & Punishment un semplice orpello decorativo, utile unicamente a legare debolmente un livello con l’altro. La mitologia creata e mossa dagli sceneggiatori Treasure infatti, potrebbe teoricamente battagliare ad armi pari con quella dell’apprezzatissimo manga e anime Evangelion. L’Universo di Sin & Punishment si compone di due parti: una Interna in costante espansione e abitata dagli esseri viventi e una più Esterna che soffre la presenza sempre più ingombrante dell’Universo Interno ed è popolata da esseri dotati di poteri straordinari, capaci di prendere qualsiasi sembianza. Persistendo un continuo e logorante stato di guerra fra questi universi, gli Umani hanno ben deciso di costruire sette Pianeta Terra artificiali, affinché fungessero da avamposti in caso di invasione degli Esterni. Come noto a chi ha giocato al capitolo originale, esso era ambientato su Terra-2. Al contrario Successor Of The Skies è ambientato su Terra-4. E’ qui infatti, che è stato inviato Isa Jo, figlio di Saki e Airan (protagonisti del primo Sin & Punishment). Il giovane ragazzo è atterrato sull’avamposto ormai abbandonato con il compito di cercare ed eliminare un Esterno che insolitamente si è spinto da solo nell’Universo Interno. Il target tuttavia ha perso la memoria e ha ben deciso di prendere le sembianze di una ragazza che Isa deciderà di chiamare Kachi. Tra i due nasce irrimediabilmente l’amicizia, aiutata anche dalla discendenza di Isa: suo padre infatti era sì umano, ma dotato di poteri e caratteristiche proprie degli Esterni. Abbandonata così la missione il duo verrà tuttavia perseguitato presto dalla Nebulox, un’associazione intenzionata a tutti i costi ad uccidere qualsiasi Esterno, Kachi compresa. Livello dopo livello dunque, sarete richiamati a sopravvivere agli attacchi dell’esercito della Nebulox fino all’uccisione dei suoi membri principali.
La trama, come potete intravedere da questo breve riassunto è sufficientemente intrigante sulla carta. Purtroppo una volta sullo schermo essa perde parte del fascino a causa di cut-scene non all’altezza del resto del gioco. Nulla di preoccupante, visto che queste occupano una minima parte dell’esperienza, ma i dialoghi così come la regia virtuale non rendono affatto giustizia all’universo finzionale creato. Salvo qualche raro passaggio, difficilmente vi ritroverete a seguire un dialogo dai ritmi sostenuti o guarderete affascinati una sequenza non interattiva particolarmente ben realizzata e montata.
C’è un tempo per tutto, anche un tempo per scegliere di che morte morire
Sin and Punishment 2 - recensione - Wii Che le fasi non interattive non siano riuscitissime tuttavia, è una minuscola e sopportabilissima lacuna di Successor Of The Skies.
Come già detto precedentemente il prodotto firmato dagli abilissimi ragazzi di Treasure è uno sparatutto a scorrimento dai ritmi serrati. Completamente in 3D, di fatto vi ritroverete sempre a muovervi su due dimensioni, ora in sezioni a scorrimento laterale che si avvicinano più a un Metal Slug, ora correndo o svolazzando verticalmente, avvicinando così il prodotto agli Star Fox per SNES e Nintendo 64.
All’inizio dell’avventura dovrete effettuare due scelte che saranno poi immodificabili. La prima riguarda il livello di difficoltà tra facile, medio e difficile. Trattandosi di un gioco pensato per una certa fetta di utenza è necessaria tuttavia una piccola nota a margine. Successor Of The Skies non è un gioco impossibile, ma allo stesso tempo necessita di un lungo apprendistato per superare senza un esaurimento nervoso anche solo il primo livello al massimo della difficoltà. I neofiti con un minimo di abilità manuale dunque, riusciranno facilmente a completare il gioco a facile, ma riuscirci in difficile resta un obiettivo raggiungibile solo da pochi.
L’altra scelta che dovrete effettuare in apertura riguarda il personaggio da controllare. Isa e Kachi infatti differiscono non solo nell’aspetto, ma anche per potenza e precisione del laser primario e, soprattutto, per l’attacco speciale di cui dispongono. Mentre il così detto Colpo EC del ragazzo consiste in un unico raggio capace di generare una potente esplosione, quello di Kachi gli permette di agganciare più bersagli alla volta o di concentrare una potente scarica di energia solo su un target.
L’ultima scelta che dovrete effettuare prima di entrare nel vivo del gioco, riguarda il sistema di controllo. In qualsiasi momento potrete decidere se sfruttare l’accoppiata Wiimote e Nunchuk, oppure usare il pad del Game Cube o affidarvi al Classic Contreller. Volendolo inoltre tornerà utile il poco chiamato in causa Wii Zapper, per quanto il suo utilizzo risulti più scomodo di quanto prospettato. Tuttavia che il gioco sia stato pensato avendo in mente l’infrarosso del Wiimote è evidente sin dal primo livello. La scelta del controller difatti, crea ovviamente un collegamento diretto con il predecessore che farà tanto piacere ai nostalgici, ma la velocità dei nemici sullo schermo è sicuramente superiore a quella con cui potrete spostare il cursore per mezzo dell’analogico. Non è un caso che l’opzione di default con questo sistema di controllo, preveda l’agganciamento della mira sui nemici che rimarrà fissa fino alla loro distruzione o finché non solleverete leggermente il dito dal pulsante di fuoco, liberandovi così dal lock-on. Con Wiimote e Nunchuk il gioco mostra maggiormente tutte le sue potenzialità dando realmente la possibilità al videogiocatore di dimostrare la prontezza dei propri riflessi. Tuttavia, comunque decidiate di giocarlo, Successor Of The Skies funziona e diverte quasi ugualmente. Il combat system poi di per sé è molto semplice. Un pulsante per la schivata, uno per attivare eventualmente il lock-on, uno per il Colpo EC e uno a cui sono adibite fondamentalmente due funzioni: fuoco primario e attacco corpo a corpo, utile anche per rispedire al mittente missili e colpi laser nemici.

INVIA COMMENTO

Sin and Punishment 2

Disponibile per: Wii
Genere: Azione
Sviluppatore: Treasure
Distributore: Nintendo
Data di Pubblicazione: 07/05/2010
Sin and Punishment 2
7.5
9
8
8
74 voti
7.6
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Sin and Punishment 2: Discussione ufficiale 569 Post
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Monkey-D-Rufy
Un titolo pieno di ritmo e azione. questo Sin & Punishment:Successor of the Skies, si va dal cavalcare strane tartarughe, a far esplodere gruppi di ...[Continua a Leggere]
7
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD