Nintendo Wii: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
TrackMania Wii > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

TrackMania Wii - Recensione

Inviato il da Lorenzo "Kobe" Fazio
Se il Re dei simulatori di guida, quel Gran Turismo che da anni detta legge, continua nella sua infinita serie di rinvii, i possessori di un Nintendo Wii possono, dal canto loro, ritenersi piuttosto soddisfatti per quanto riguarda l’altra declinazione del genere dei titoli di corsa: quella arcade. Tra un Mario Kart Wii che ha sempre qualcosa da offrire e un Excite Truck divertente come pochi, la console Nintendo era tuttavia da tempo alla ricerca di un nuovo titolo del genere.
Manco a chiederlo, proprio in questi giorni ha fatto il suo esordio sulla console casalinga della Grande N la saga di TrackMania, nata su PC diversi anni fa.Trackmania Wii può definirsi l’ennesimo titolo di corse arcade capace di tiranneggiare interi pomeriggi? Lo spirito della serie si è mantenuto intatto in quest’opera di adattamento?
 
Tra corse, rompicapi e piattaforme
Il titolo, innanzi tutto, mantiene inalterato il feeling dei capitoli precedenti. Ancora una volta si tratterà di guidare dal punto A al punto B, a velocità folli all’interno di piste che non tengono affatto conto delle leggi della fisica. Così, tra un giro della morte e salti impossibili, dovrete unicamente preoccuparvi di tagliare il traguardo nel minor tempo possibile, dimenticandovi, salvo rarissimi casi, del pedale del freno.
Il menù principale conta di tre grandi voci per il giocatore singolo. La prima è quella relativa alle Corse. Qui vi sarà chiesto di acciuffare la medaglia d’oro in ben 486 sfide diverse. La particolarità di queste prove consiste innanzi tutto nella loro relativa brevità. Difficilmente i tracciati vi impegneranno per più di un minuto. Inoltre, non gareggerete contro vere e proprie macchine avversarie, bensì contro i ghost che riproducono le vetture che hanno rispettivamente i tre tempi migliori. Ciò significa che per vincere dovrete tanto ridurre il più possibile le frenate, quanto scegliere le traiettorie migliori con cui affrontare ogni curva, senza curarvi di finire addosso alle altre macchine, vista la loro natura evanescente.
L’altra modalità prevede il superamento dei così detti Rompicapo. Qui avrete a che fare con tracciati incompleti, che andranno finiti posizionando accuratamente dei pezzi in vostro possesso. Wiimote alla mano dovrete prestare estrema attenzione a questa fase, visto che poi vi sarà chiesto di percorrere fisicamente il tracciato nel tentativo, anche qui, di registrare il miglior tempo. Capite da soli, dunque, quanto sia importante la fase di progettazione: una curva troppo stretta e sarete costretti a rallentare, un incrementatore di velocità nel posto sbagliato e non avrete lo slancio necessario per superare quel salto con la massima rapidità. In questo caso i livelli da affrontare saranno “solo” 63.
Chiude il menù principale la voce Piattaforme. Sempre cercando il tempo migliore, dovrete vedervela con tracciati maggiormente votato alla concatenazione di salti. Sarà quindi fondamentale cercare l’angolo e la velocità migliore sulle varie rampe, al fine di evitare spiacevoli fuori pista. Anche qui i tracciati presenti sono 63.
Per ciascuna delle tre modalità va poi tenuta presente una costante, ovvero la divisione in sei diverse ambientazioni, ognuna caratterizzata dall’utilizzo di una certa famiglia di veicoli. Si va dalle piste innevate, da attraversare a bordo di pickup con la facile tendenza al ribaltamento, a scenari urbani in cui sfreccerete al volante di velocissime fuoriserie che denunciano una blanda tenuta in curva. Per ogni ambientazione, insomma, dovrete tanto fare i conti con un diverso tipo di asfalto quanto con vetture dalle caratteristiche specifiche. Tuttavia, va sottolineato ancora una volta, non aspettatevi comportamenti realistici, né di avere a che fare con macchine che procedono con lentezza: velocità e guida arcade sono ingredienti che non mancheranno mai.
Il sistema di controllo, del resto, aiuta enormemente l’anima arcade a esplicarsi in tutta la sua forza. I pulsanti che servono sono infatti solo quelli deputati ad acceleratore, freno, cambio della visuale e riavvio istantaneo del tracciato. Tutte le diverse configurazioni di pad sono supportate. Si va dal solo Wiimote, al Classic Controller, passando per l’accoppiata Wiimote-Nunchuk. Va detto che Trackmania Wii resta un gioco difficile e pretenzioso in termini di prestazioni. Ciò, purtroppo, rende ampiamente inutilizzabile la configurazione con il solo telecomando: i sensori di movimento infatti non garantiscono un controllo sufficiente preciso del mezzo, visto che spesso la differenza tra una medaglia di bronzo e una d’oro sta in pochi decimi di secondo. Wiimote-Nunchuk e Classic Controller restano quindi i pad più indicati per godersi al massimo quanto Trackmania Wii ha da offrire.
Tanto da giocare, poco da guardare e ascoltare
TrackMania Wii - recensione - Wii Se il numero di livelli affrontabili raggiunge già così una cifra di tutto rispetto, Trackmania Wii ha altro da offrire. Innanzi tutto c’è il multiplayer. In split-screen fino a quattro utenti potranno darsi battaglia, mentre online, sfruttando la Nintendo Wi-Fi Connection, il numero di partecipanti sale fino a sei. Degno di nota è inoltre il matchmaking. Rapido e capace di dividere i partecipanti in base alle preferenze di tracciati e autovetture, per la creazione di tornei sfrutta un sistema di votazioni, grazie al quale ogni utente sceglie almeno una delle tappe del campionato. Il tutto poi, va detto, funziona senza l’ombra di lag.
Chiude il quadro delle possibilità offerte, l’Editor. Come negli altri episodi di Trackmania infatti, una parte molto importante dell’esperienza è rappresentata dalla creazione e condivisione di piste tramite lo sfruttamento della Nintendo Wi-Fi Connection. Questo si appoggia sull’uso intensivo del puntatore del Wiimote e risulta sufficientemente articolato e preciso per offrire a chiunque di mettere a punto un tracciato abbastanza irriverente verso qualsiasi legge fisica. Facendo un rapido giro su internet è già possibile trovare e scaricare, sul proprio Wii, tutta una serie di piste che non sfigurano affatto con quelle realizzate dagli stessi sviluppatori.
Inutile quindi trattare il capitolo longevità. Tra quasi 600 livelli in cui sforzarsi per agguantare la medaglia d’oro, l’editor e il multiplayer passeranno diversi mesi prima di potervi stancare di Trackmania Wii. Inoltre questo resta un gioco sì difficile, ma mai eccessivamente frustrante. La qualità del tempo passato con questo gioco è quindi paragonabile alla sua quantità, cosa tutt’altro che scontata in tantissimi altri videogiochi contemporanei.
Dal punto di vista tecnico invece il titolo si dimostra molto meno generoso. Firebird dà infatti l’impressione di essersi voluta accontentare, offrendo un comparto tecnico molto funzionale, ma poco performante. Molto funzionale perché è sempre garantita una fluidità massima senza alcun rallentamento, con tempi di caricamento minimi. Poco performante perché texture e modelli poligonali delle auto si fermano alla sufficienza, se non un pelo di meno.
Anche l'audio si limita a svolgere il suo lavoro senza infamia e senza lode. Tracce dance accompagnano le vetture mentre raggiungono velocità folli, mentre queste borbottano rombi tutt’altro che realistici, ma comunque adatti allo scopo.
Valutando Trackmania Wii da un punto di vista prettamente ludico è impossibile non ritenerlo un mezzo capolavoro. Certo, una qual certa difficoltà di fondo potrebbe far allontanare i videogiocatori meno inclini all’impegno intensivo, ma è innegabile che la sua natura arcade farà la felicità di tutti coloro che erano ansiosi di trovare un degno sostituto a Mario Kart e Excite Truck. Purtroppo una realizzazione grafico-sonora solo sufficiente non lo rendono un capolavoro, ma tra i tantissimi livelli in singolo, multiplayer e l’editor, ci sono tantissimi motivi validi per comprare e divertirsi mesi e mesi in compagnia di Trackmania Wii.
VOTOGLOBALE8
Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

TrackMania Wii

Disponibile per: Wii
Genere: Racing Game Arcade
Sviluppatore: Firebrand Games
Distributore: Halifax
Pegi: 3+
Lingua: Tutto in Italiano
M. Online: Multiplayer online fino a 4 Giocatori
M. Offline: Multiplayer offline fino a 4 Giocatori - SplitScreen
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 24/09/2010
TrackMania Wii
6.5
8
8.5
6.5
21 voti
6.8
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD