Nintendo Wii: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Francesco e Sergio rispondono a tutte le vostre curiosità
Zombie Panic in Wonderland > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Zombie Panic in Wonderland - Recensione

Inviato il da Adriano Della Corte
Un'orda di Zombie invade Wonderland e mette in schiavitù i suoi abitanti, tramite uno strano incantesimo d'amore. Un giovane eroe, Momotaro, è pronto a rischiare la propria vita per riuscire a ritrovare e salvare i suoi amici: impugna il mitra e parte all'avventura nelle terre di Wonderland, per far fuori quanti più Zombie è possibile.
Akaoni Studio pubblica su WiiWare questo sparatutto in terza persona a scorrimento orizzontale leggermente sopra le righe. Ambientato nel Paese delle Meraviglie, ci farà impersonare personaggi totalmente slegati tra di loro, pescati dalla mitologia giapponese e dal mondo delle fiabe come Doroty del Mago di Oz e Biancaneve. Inizieremo così il nostro viaggio per salvare il mondo dagli zombie, con l'uso massiccio dell'artiglieria pesante. Un contesto decisamente originale e bizzarro, che strizza l'occhio al non-sense e al trash.
Zombie's Love
Zombie Panic in Wonderland - recensione - Wii In Zombie Panic in Wonderland possiamo scegliere due differenti modalità di gioco:la Story Mode, in cui i differenti stage si susseguiranno con un ordine preciso, seguendo il filo narrativo della storia, oppure l'Arcade Mode, dove potremo scegliere noi lo stage da giocare, per ottenere il miglior punteggio. In entrambi i casi, una volta scelto il personaggio con cui intraprendere l'avventura - all'inizio avremo solo due possibili scelte, ma con il prosieguo della storia ne sbloccheremo di nuove - entreremo nel vivo dell'azione. Il gioco è uno shooter a schermata fissa, dove con lo stick analogico del nunchuck ci verrà data la possibilità di muovere a destra e sinistra il nostro personaggio. Non c'è il bisogno di dire che il nostro compito sarà quello di rispedire al creatore, con l'armamentario a nostra disposizione, tutto l'esercito di non morti che si parerà di fronte a noi. Puntando con il telecomando sullo schermo, con la pressione del tasto B faremo fuoco, scegliendo 3 diversi tipi di armi da fuoco: la mitraglietta standar ha munizioni infinite ma è, ovviamente, l'arma più debole a disposizione; la HeavyMachine Gun è invece un'arma efficace, capace di eliminare velocemente i nemici sullo schermo ma con munizioni facilmente esauribili; e il lanciafiamme, efficace soprattutto perchè una volta investiti dalle fiamme i nemici continueranno a bruciare. Con il tasto A potremo inoltre lanciare una granata, capace con la sua esplosione di colpire più di un nemico nelle vicinanze. Le munizioni per le armi speciali e per le granate saranno limitate e si esauriranno velocemente, quindi bisognerà ponderare bene il loro utilizzo, nell'ottica del risparmio strategico nelle fasi più concitate del gioco. Potremo comunque reperibili rifornimenti durante le partite, distruggendo tutto quello che è presente sullo schermo: casse, staccionate, siepi, nasconderanno cumuli di proiettili, ma anche la distruzione di strutture più grandi come alberi, case, statue avrà un suo perchè: una volta distrutti, questi elementi cadranno sui nemici nelle vicinanze, alleggerendoci il compito di eliminarli con l'utilizzo delle armi.
In ogni stage il nostro scopo sarà quello di raggiungere il 100% di distruzione, percentuale mostrata nella parte bassa dello schermo, entro un tempo limite; il tutto ovviamente senza essere colpiti troppe volte dal nemico (che comporterebbe la perdita di una delle tre vite a nostra disposizione). I nemici, tra zombie, scheletri, ninja e vari demoni, si esibiranno in una buona varietà di attacchi, che dovremo evitare muovendoci a destra o a sinistra, sparando agli oggetti che ci lanceranno come frecce, sassi o boomerang, oppure - nel caso in cui gli attacchi siano numerosi e inevitabili - utilizzando la mossa evasiva consentitaci con la pressione del tasto Z del Nunchuck.
Dopo due stage classici appena descritti, dovremo affrontare un livello che consiste nella battaglia con un enormi boss, ma le dinamiche di gioco non varieranno di molto: dovremo colpire il nemico finché la percentuale di danno non arriverà al 100%.

Completata la modalità principale, il titolo si lascia rigiocare facilmente, eventualmente a livello di difficoltà piùelevato, o grazie alla modalità arcade - che offre due stage extra non giocabili nella modalità storia. Si possono anche sbloccare nuovi personaggi e le loro skin alternative. Inoltre il gioco offre la possibilità ad un secondo giocatore di aggiungersi alla carneficina di non morti, e tutti i livelli sono affrontabili in modalità co-operativa. E' presente anche una leaderboard, che però risulta essere poco fruibile e quasi del tutto inutile, dal momento che non si può registrare il proprio nome associato al punteggio, e che mostra solo le prime cinque posizioni.
Zombie Panic in Wonderland si mostra al giocatore in uno stile manga giapponese splendidamente realizzato, che mostra il meglio di se in cutscene vivaci e divertenti, create con immagini in movimento accompagnate dal testo. Anche ingame il titolo non fa brutta figura: sebbene gli elementi poligonali dei nemici non siano molto dettagliati, e con l'avanzare del gioco sia inevitabile notare un certo riciclo delle tipologie di avversari, nel complesso il titolo risulta essere godibile visivamente grazie soprattutto all'uso di colori vivaci e ai numerosi elementi presenti sullo schermo che non fanno sembrare mai gli stage troppo vuoti o spogli. Anche il riutilizzo dei nemici risulta alleggerito grazie a modelli diversi per ogni stage, rigorosamente a tema con l'ambiente circostante: capiterà di vedere così zombie "Robin Hood" nel livello del castello, o un Babbo Natale non troppo vivo nello stage invernale. Musicalmente il titolo offre una buona varietà di tracce che si adattano perfettamente alla tipologia di ogni livello.
Zombie Panic in Wonderland è uno shooter arcade con dinamiche di gioco semplici, ma non per questo non godibili. Il titolo offre un discreto livello di strategia, necessario per usare con coscienza le munizioni a nostra disposizione e per distruggere con il giusto tempismo gli elementi scenici, così da eliminare più mostri alla volta. Il multiplayer in co-op è una buona alternativa di gioco in compagnia, anche una gestione dei record migliore di quella offerta da Akaoni avrebbe potuto vivacizzare le cose. Ma con una trama originale e ironica, ed un comparto tecnico che non sfigura, per gli amanti degli sparatutto Zombie Panic in Wonderland è una buon titolo, da tenere in considerazione.
VOTOGLOBALE7.5
Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Zombie Panic in Wonderland

Disponibile per: Wii
Genere: Sparatutto in Terza Persona
Sviluppatore: Akaoni Studio
Distributore: Distribuzione digitale
Data di Pubblicazione: 09/04/2010
Zombie Panic in Wonderland
7.5
7.5
8
8
35 voti
6.2
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD