Nintendo Wii U: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Disney Planes > Recensione
2 Commenti
Stampa
+0
     

Disney Planes - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Approcciare il tie-in videoludico di un film d'animazione dedicato ai più piccoli non è mai un'operazione troppo facile: i pregiudizi si costruiscono sin dalla cover, se non prima, ed è importante prima di tutto giudicare la produzione mettendosi nei panni del pubblico verso il quale è indirizzata.
Parlando da videogiocatori Disney Planes è un videogame povero nei contenuti ed estremamente semplicistico nel gameplay, senza stile e senza trovate che rendano digeribile la fin troppo lineare e ripetitiva progressione. Un videogame scarsamente ispirato, che non sfrutta a dovere nemmeno il Gamepad di Wii U. Osservandolo però dalla prospettiva di un bambino, magari appena tornato dalla visione della relativa pellicola, ecco che le cose cambiano, e sebbene Planes non si trasformi completamente, le sue meccaniche intuitive e le sue visuali colorate sono lo stretto necessario per garantire qualche ora di divertimento.
Semplicità
Disney's Planes - recensione - Wii U Tratto dallo spin-off di Cars a breve in uscita nelle sale italiane, Disney Planes non tenta di riallacciarsi alla proposta della pellicola a livello narrativo, ma preferisce inserire il giovane giocatore al centro dell'azione, facendogli impersonare immediatamente i protagonisti della pellicola. Lo fa sentire così immediatamente a proprio agio, partecipe, vicino a personaggi che già conosce e che non vede l'ora di impersonare. L'assoluta necessità d'immediatezza ha portato il dev team a sviluppare un gameplay estremamente basico, privo di orpelli ed appoggiato ad un sistema di controlli semplicissimo ed altamente intuitivo, a prova di bambino. Lo stick sinistro permette di virare o effettuare il beccheggio, dandoci con pochissimo sforzo il pieno controllo del velivolo; allo stick destro sono riservate un paio di acrobazie, utili per recuperare la traiettoria in situazioni di emergenza o cambiare repentinamente direzione di volo. Chiude una mappatura dei tasti frontali adibita di volta in volta alle azioni più disparate (a seconda della missione) e i grilletti riservati ad attivare l'utile spinta di propulsione. La grande reattività del sistema di controllo, unita alla semplicità delle azioni richieste, permette in pochi istanti di ottenere il feeling ideale per affrontare ogni situazione proposta nelle diverse modalità di gioco.
Osservando in primis la campagna bisogna ammettere che Behaviour Interactive ha cercato in tutto e per tutto di focalizzarsi sugli obiettivi di Planes, mettendo al primo posto il divertimento dei più piccini anche a scapito di varietà e profondità. I quattro stage proposti per ciascuno degli otto personaggi, infatti, presentano sostanzialmente gli stessi obiettivi, ripetuti in forma solo parzialmente differente. Aspetto narrativo inesistente a parte, nemmeno i protagonisti mostrano convincenti distinzioni, esibendosi nelle stesse manovre a pari velocità e presentando la medesima resistenza e nessuna abilità peculiare. Se dal nostro punto di vista si tratta di difetti che rendono monocorde e subito noiosa la progressione, all'occhio del gamer giovanissimo al quale Planes è indirizzato passano tranquillamente in secondo piano. La riproduzione di dieci delle coloratissime location già presenti nella pellicola basta ad ammaliare i più piccoli, e la necessità di recuperare questo o quell'oggetto sorvolando il pelo dell'acqua o planando attraverso un colonnato guidati dalla rassicurante ed amichevole voce dei protagonisti li cattura. Divertimento con il minimo impegno è la parola chiave in Disney Planes: una prerogativa che Behavior Entertainment ha saputo cogliere alla perfezione, come prova l'assoluta semplicità nella strutturazione delle restanti modalità. In Air Rally impersoniamo solo l'eroe principale, Dusty Crophopper, impegnato a gareggiare tra un checkpoint e l'altro contro l'acerrimo rivale Ripslinger e i suoi scagnozzi: poco più che una passeggiata, dato che arrivare primi o meno al traguardo non comprometterà il passaggio allo stage successivo. Baloon Popping richiede un pizzico di impegno in più, pur presentando situazioni sostanzialmente già viste durante la campagna. Bisognerà far scoppiare una serie di palloncini in un tempo prestabilito, sfruttando un'arma particolare che trasformerà Planes in un semplice shooter. Per quanto controllare la mira e l'aereo assieme possa sembrare più impegnativo, la modalità prevede larghi margini d'errore che impediscono sostanzialmente di scadere nella frustrazione. Si chiude con Free Flight, nella quale ogni bambino potrà scatenare la fantasia selezionando uno dei protagonisti e volando liberamente in ciascuna delle ampie ambientazioni, senza obiettivi, limiti di tempo o distrazioni. Interessanti, nei limiti di una produzione del genere, anche le possibilità cooperative, che pongono però il limite di soli due giocatori: uno con Gamepad l'altro Wii Mote e Nunchuck.
Se consideriamo infine che l'intera avventura può essere affrontata sfruttando lo schermo del Gamepad al posto del televisore (da lasciare ai più grandi) appare chiaro il quadro di una produzione Kids con tutti i crismi. Una licenza forte come quella dell'ultimo film Disney, controlli immediati e reattivi ed un'avventura semplice ed in grado di mettere i bambini a proprio agio si trasformano in un regalo natalizio già confezionato.
Doveroso un breve appunto riguardo al comparto tecnico. Modelli scarsamente dettagliati, texture slavate e continui cali di frame rate caratterizzano un titolo visivamente da dimenticare. Di diversa caratura il comparto sonoro, che riprende il doppiaggio originale e parte della soundtrack, aumentando il coinvolgimento.
Disney Planes è una produzione sicuramente adatta ai più piccoli, un bel regalo da piazzare sotto l’albero la mattina di Natale, magari dopo la visione del nuovo film Disney. Per quanto i pregi un sistema di controllo intuitivo e reattivo ed una struttura di gioco adatta al divertimento di figli e nipoti ne facciano un prodotto Kids di buona fattura, non si può fare a meno di notare, con occhio un po’ più critico, l’assenza di un deciso impegno produttivo. Ripetitività, caratterizzazione inesistente ed un comparto tecnico traballante fanno chiaramente trasparire la superficialità di un lavoro mediocre.
VOTOGLOBALE6
Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Disney's Planes

Disponibile per: 3DS | Wii U | NDS | Wii | PC
Genere: Avventura
Sviluppatore: Behaviour interactive
Distributore: disney
Publisher: Nintendo
Pegi: 3+
Lingua: Tutto in Italiano
M. Offline: Multiplayer offline fino a 2 Giocatori - SystemLink
Data di Pubblicazione: 31/10/2013
Disney's Planes
5
6.5
6.5
7
2 voti
6
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720 - Playstation 4
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD