Nintendo Wii U: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Game Night con Morlu Total Gaming!
NES Remix > Recensione
4 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

NES Remix - Recensione

Inviato il da Francesco Fossetti
Se c'è un publisher che può permettersi di giocare con l'eredità dei suoi prodotti storici, questo è senza ombra di dubbio Nintendo. La casa di Kyoto, negli ultimi trent'anni, ha letteralmente disseminato il panorama videoludico di produzioni iconiche ed esemplari, diventate simbolo stesso del videogaming e ricordate dai fan con un affetto che non ha paragoni.
Sebbene negli ultimi tempi in molti abbiano cominciato a chiedere a gran voce qualche nuova IP, insomma, i titoli Nintendo restano legati a doppia mandata con le origini "ancestrali" del videogame, e l'impegno dell'azienda nipponica ha avuto un ruolo non indifferente nel processo di fondazione del nostro media.
E' stata soprattutto l'epoca del Super NES quella in cui l'enorme potenziale espressivo dei prodotti di punta è venuta fuori, sublimando di fatto gli immaginari e i contesti esplorati già ai tempi del primo "Entertainment System". Su Famicon, tuttavia, sono nati i personaggi e i brand che ancora oggi celebriamo, e che letteralmente spopolano sulla Virtual Console e sugli emulatori di ogni tipo.
Dev'essere per questo che avvicinarsi al NES Remix uscito sull'eShop di Wii U è, in fin dei conti, un momento in qualche modo toccante per tutti gli appassionati di retrogaming. Inaugurando quella che speriamo essere una nuova stagione per lo shop digitale della Home Console, e che proseguirà il 15 gennaio con l'arrivo di Dr. Luigi, Nintendo rilascia questa raccolta vivace e nostalgica al tempo stesso. Si tratta, come il titolo lascia intendere, di un titolo che "rimescola" le esperienze classiche dell'epoca 8-bit, "spezzettandole" e ricomponendole in forme nuove.
Disponibile al prezzo di 9,90€, NES Remix è uno di quei prodotti semplici, diretti e brillanti con cui passare le vacanze, ovviamente nel caso in cui abbiate già raccolto tutte le stelle di Super Mario 3D World.
 
Un Remix nostalgico
NES Remix - recensione - Wii U Arrivati alla schermata iniziale di NES Remix si capisce subito qual è il concetto alla base di questo concentratissimo software. Il titolo estrapola dal contesto originale alcuni dei momenti più importanti dei giochi storici, per rielaborarli e trasformarli in brevi prove di abilità, che si sbloccano progressivamente nel corso di un'esperienza che ci porta a spasso attraverso le vecchie glorie della seconda metà degli anni '80.
Tutta la prima parte dell'esperienza di gioco si concentra su sette titoli, da Donkey Kong al primo Super Mario, passando per Ballon Fight, Excitebike e -per fortuna- anche Super Mario Bros. Per ogni titolo sono previste una serie di prove molto rapide: le prime servono essenzialmente per rinfrescarsi la memoria e metabolizzare le dinamiche di base, mentre in quelle più avanzate si comincia a fare sul serio. Ci sono quindi livelli di Donkey Kong da superare per intero, e stage belli cattivi di Ice Climbers.
NES Remix, in ogni caso, è evidentemente pensato per essere giocato in maniera abbastanza rapsodica, seguendo gli impulsi della nostra curiosità e schizzando da un gioco all'altro. Le prove si divertono poi a mettere in scena momenti storici dei singoli giochi (vi ricordate l'istante esatto in cui Link estrae la sua spada?), alternando sessioni facilissime e di breve durata ad altre molto più lunghe e articolate (arrivare alla vetta nel panni di Donkey Konk Jr è sempre un'impresa titanica come lo era nell'82). Insomma quella di NES Remix è un'esperienza che vive anche di sussulti emotivi, coccolando soprattutto i giocatori più attempati, e cercando di scolpire una progressione sempre trottante: alle volte, più che coi 16 titoli del mix sembra quasi di giocare coi ricordi.
Oltre alle prove dedicate ai singoli titoli, ci sono poi quelle dei Remix veri e propri: qui Nintendo si diverte a scombussolare le carte in tavola, cambiando dei piccoli dettagli per trasformare in qualche modo le esperienze classiche. Ci sono allora degli stage in notturna di Excitebike, livelli di Donkey Kong Jr in cui le piattaforme diventano invisibili all'improvviso, stage innevati di Super Mario Bros ed altri in cui il nostro idraulico corre all'impazzata e noi abbiamo solo il compito di farlo saltare al momento giusto.
Il livello di difficoltà delle singole prove varia moltissimo; alcune sono facilissime, altre piacevolmente impegnative, altre ancora restano invece abbastanza frustranti, e non sempre gli spigoli di prodotti così "antichi" vengono smussati dalla struttura pensata da Nintendo. Anzi, è proprio sbloccando nuovi titoli e nuove prove che si cominciano a vedere un po' di storture. Alcuni fra i prodotti selezionati dal team non si possono certo definire interessantissimi, ed hanno anzi un valore più storico e "filologico" che altro. Golf, Urban Champion e Baseball non sono proprio il massimo della vita, così come Clu Clu Land: in questo caso le prove si somigliano tutte un po' troppo, convincendo il giocatore a trascurare i titoli meno convincenti della libreria.
Giocando a NES Remix, insomma, si alternano momenti entusiasmanti di riscoperta ad altre vampate un po' frustranti, di fronte a giochi che non sono proprio affascinanti come potevano esserlo trent'anni fa.
Complessivamente il titolo tiene banco, stimolando il giocatore ad impegnarsi per guadagnare tre stelle in ogni livello, scoprendo così contenuti sempre nuovi, improbabili cross over (volete giocare a Donkey Kong nei panni di Link?) ed altre trovate pensate specificatamente per i passionisti del retrogaming. Ma insomma è anche vero che in certi casi non si può fare a meno di avvertire la natura più che altro "museale" di varie produzioni, che pesa come un macigno sulla vivacità della progressione. Sarebbe comunque stato difficile far meglio: NES Remix ha cercato di far convivere la passione per le origini del videogaming con la necessità di offrire una struttura varia, accessibile e complessivamente più fresca di quanto non potrebbe essere una partita alle vecchie glorie disponibili anche sulla Virtual Console.
NES Remix non è un titolo per tutti: è dedicato soprattutto a chi ha il retrogaming nel sangue, o a chi riesce ancora oggi a capire il valore e l'importanza storica delle sedici produzioni incluse in questo vivacissimo “catalogo interattivo”. E' innegabile però che quella proposta da Nintendo sia un'esperienza in qualche modo nuova, lontana dal mero “recupero” e sempre ben tenuta, più vicina a ritmi facilmente metabolizzabili anche da giocatori che con i capolavori dell'era 8 Bit non si sono mai misurati. C'è una sincera genialità in questo approccio, che scompone le esperienze classiche, ne conserva i momenti più iconici, e li rimescola in forme nuove, incasellandoli in una “cornice” tutta da scoprire. Bisogna però ammettere che i titoli del Famicon non sono proprio i più adatti a stimolare grandi entusiasmi, uscendo fuori da un passato veramente ancestrale. Esultando in ogni caso per un'altra trovata vincente della casa di Kyoto, aspettiamo palpitanti un eventuale SNES Remix: in quel caso sì che se ne vedranno delle belle.
VOTOGLOBALE8
Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

NES Remix

Disponibile per: Wii U
Genere: Raccolta
Sviluppatore: Nintendo
Distributore: Nintendo
Publisher: Nintendo
Data di Pubblicazione: 18/12/2013
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD