XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
007 Legends > Recensione
7 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

007 Legends - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Questo Ottobre è stato e continua ad essere un mese piuttosto impegnativo per i fan di James Bond presenti in tutto il Pianeta. Si stanno infatti protraendo le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario del solo ed unico Agente al servizio Segreto di Sua Maestà. Tutto ha avuto inizio con l'apertura da parte dell'emittente satellitare SKY di un canale dedicato alla spia britannica: 24/7 di film ed approfondimenti per tutto il mese. A corollario la solita schiera di confanetti da collezione, riedizioni limitate di film e libri e tutto il merchandise che ne consegue. Nel "nostro piccolo" le celebrazioni in attesa di Skyfall (previsto nelle sale italiane per il 31 Ottobre) si concretizzano in un nuovo episodio videoludico della saga, sviluppato da Eurocom. Dopo il discreto successo ottenuto da Goldeneye Reloaded il team non ha voluto perdere tempo, mettendosi immediatamente al lavoro su un nuovo sparattutto in prima persona. 007 Legends vi metterà nei panni del moderno Bond interpretato da Daniel Craig, in una rivisitazione dei migliori film della saga - da Goldfinger sino a Moonrakner, per arrivare poi -grazie ad un DLC in arrivo a Novembre- alla reinterpretazione videoludica di Skyfall. Una decisione non del tutto condivisibile quella di lasciare il gioco sostanzialmente senza finale, per quanto in questa produzione non si possa mai veramente parlare di trama o di continuità narrativa. Ma i problemi di 007 Legends non sono tutti qui. Come vedremo nella nostra recensione il titolo offre diversi spunti ludici, realizzati però con troppa superficialità ed incapaci di tratteggiare un profilo convincente. Un peccato visto l'ottimo materiale (cinematografico) di partenza e l'adattamento altrettanto interessante al gaming. Ma bando alle ciance ed entriamo nel vivo di 007 Legends, disponibile -lo ricordiamo- dal 23 Ottobre su Xbox 360 e Playstation 3. La versione PC è in arrivo il 2 Novembre.
 
Sei film, un solo James Bond
007 Legends - recensione - XBOX 360 007 Legends racconta le gesta storiche dell'Agente con licenza di uccidere utilizzando i sempre quotatissimi flashback. Si parte infatti con una scena tratta da Skyfall: Bond è alle prese con un malintenzionato di cui non conosciamo l'identità, in un corpo a corpo sopra un treno in corsa. Appostata poco lontano l'agente Eve, ai diretti comandi di M. La ragazza si mostra subito idecisa: "non ho un tiro pulito" ammette subito prima di premere il grilletto e colpire il buon James, che precipita fortunatamente in acqua. Parte proprio da qui, in una rivisitazione delle missioni che lo hanno visto protagonista, il confuso racconto che farà da sfondo a 007 Legends. Già, confuso, perché se è vero che le pellicole da cui il videogioco è tratto le conosciamo tutti (nell'ordine: Missione Goldfinger [1964], Al servizio segreto di Sua Maestà [1969], Vendetta privata [1989], La morte può attendere [2002], Moonraker - Operazione spazio [1979]), lo è altrettanto la palese indifferenza di Eurocom rispetto all'inserimento di un qualsivoglia collegamento logico in grado di dare un senso all'esperienza ludica. I film in questione, d'altro canto, non possono certo dire di essere collegati tra loro ma, in questo caso, ci saremmo aspettati almeno una voce narrante dall'esterno, di qualcuno che fosse a conoscenza delle imprese dell'Agente (M, ad esempio).
"Troppe imperfezioni e troppa superficialità caratterizzano una produzione che, tirando le somme, non può che essere consigliabile ai più sfegatati fan di James Bond"
Invece il team si è limitato a mostrare dei volti cofusi tra le acque gelide in cui Bond cade all'inizio che, missione dopo missione, mostreranno frammenti di ricordi poi rivissuti dal giocatore o rapidi spezzoni dal briefing di missione. Inutile dire che, implementata in questa maniera, la narrazione non funziona, specialmente se consideriamo che alla fine della quinta missione, di punto in bianco e senza alcun preavviso, spunteranno i titoli di coda. Il "vero finale", infatti, verrà rilasciato nella prima settimana di Novembre sottoforma di DLC gratuito, presentando una missione tratta da Skyfall che il dev team tanto ha avuto paura di implementare da subito per eventuali spoiler. Una decisione condivisibile e contestabile allo stesso momento. Dopotutto non bastano le dita di una mano per contare i tie-in usciti sottoforma videoludica prima delle corrispondenti pellicole in sala, e nessuno si è mai lamentato esageratamente. Lasciando perdere lunghe riflessioni che ci porterebbero probabilmente all'unica conclusione possibile (Eurocom voleva evitare il più possibile lo scontro -distruttivo- con Black Ops 2), dobbiamo ammetere che, prese singolarmente, le missioni funzionano dal punto di vista della sceneggiatura. Per quanto non si proceda esattamente come nelle versioni cinematografiche originali, le rivisitazioni convincono. Certo, sentir pronunciare a Daniel Craig la famosa "Do you expect me to talk?" sul tavolo d'oro di Auric Goldfinger ha uno strano sapore, ma già la presenza di battute e scene leggendarie, per quanto in forma "modernizzata", farà piacere ai più sfegatati fan dell'agente doppiozero. A mancare, invece, è la componente più "frivola" della spia britannica: nessuna scena amorosa, nessun intreccio, nessuna delle battutine a sfondo rosa che hanno reso famosa soprattutto l'interpretazione di Sean Connery. Da un certo punto di vista questa mancanza sembra coerente con lo stile più cinico e distaccato del Bond di Craig; dall'altro, vista la presenza di "spalle" del calibro di Pussy Galore (Honor Blackman - seconda solo alla mitica Ursula Andress), l'assenza di questi intermezzi appare abbastanza "dolorosa" per gli appassionati.
In ogni caso, nei cinque episodi che caratterizzano l'avventura, possiamo dire di aver sperimentato una buona caratterizzazione di protagonisti ed antagonisti, spesso accompagnati da espressioni facciali molto convincenti, battute originali e persino -ove possibile- dai doppiatori originali (in inglese) se non da sostituti con inflessioni molto simili. Un lavoro di caratterizzazione dunque piuttosto riuscito, anche a fronte di qualche modifica qua e là (Pussy, ad esempio, viene indicata come la sorella della defunta Jill Masterson - la ragazza ricoperta di vernice dorata). Diventa dunque arduo valutare l'efficacia dal punto di vista narrativo della produzione Eurocom. Se da una parte 007 Legends sembra una cozzaglia di episodi del tutto sconnessi tra loro, dall'altra bisogna ammettere di trovarsi di fronte ad una riproduzione piuttosto fedele dei momenti clou delle pellicole. Elementi luminosi ed oscuri che caratterizzano un titolo mirato soprattutto ai fan della saga e -come vedremo- non esattamente consigliato a chi cerchi semplicemente un FPS.

INVIA COMMENTO

007 Legends

Disponibile per: XBOX 360 | PS3 | Wii U | PC
Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
Sviluppatore: Eurocom
Distributore: Activision-Blizzard
Data di Pubblicazione:
XBOX 360: 19/10/2012   
PS3: 19/10/2012   
PC: 02/11/2012   
007 Legends
7
5
5
7.5
9 voti
5.6
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD