XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Aliens vs. Predator > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Aliens vs. Predator - Recensione

Inviato il da Marcello "Pavo" Paolillo
La figura dell’Alien nasce con lo storico film horror fantascientifico del 1979, diretto da Ridley Scott. Il prodotto diede origine ad una lunghissima serie di sequel cinematografici (Aliens - Scontro finale, Alien³ ed Alien: La clonazione) fumetti (Alien: the Illustrated Story e Aliens) oltre ovviamente a decine di videogames. Stesso discorso per Predator, la cui saga (forse meno fortunata, composta per ora solo da due episodi) incontrò comunque i favori di critica e pubblico, facendo diventare il personaggio una vera e propria icona. Alien vs Predator e Alien vs. Predator 2, invece, altri non sono che un crossover tra le due storiche saghe, in cui vengono narrate le vicende accadute centinaia di anni prima rispetto al primo film.
E se invece fosse stato un videogioco a narrare tutto ciò?
 
Sopravvissuto?
Rebellion, già autori del successo del 1999 Alien vs Predator per PC e della debacle per console portatile PSP Alien VS Predator Requiem (senza troppi giri di parole, un titolo davvero infimo), ci riprovano, con un titolo che riscatta con dignità il loro curriculum vitae. Di nuovo un FPS, quindi, e di nuovo scontro all’ultimo sangue tra tre delle razze più spietate e temibili dell’universo. La vicenda prende luogo sul pianeta BG-386, le cui numerose locazioni faranno da sfondo all’intrecciarsi di tre storie che avranno più di un punto in comune. Marine, Predator, Alien: a seconda dei tre casi, la narrazione verrà inquadrata da un punto di vista differente, ma che catapulterà inevitabilmente il giocatore all’interno di un campo di battaglia spietato e senza regole.
Ma partiamo dal principio: “Ehi recluta! Immagino che sarai nell’ipersonno quando riceverai questo messaggio, quindi sarò breve. Mi dispiace che questa mattina non siamo riusciti a salutarci. Ancora non riesco a credere che tu sia il primo di noi pivellini a essere mandato in missione. E a bordo dell’USS Marlow per giunta! Segui il mio consiglio: tieni sempre gli occhi aperti, schiaccia qualche scarafaggio e torna tutto d’un pezzo.”
Questa, per sommi capi, è l’accoglienza che riceveremo una volta iniziata la campagna del Colonial Marine, forse la più canonica (ma non per questo meno sorprendente) delle tre storyline di Aliens VS Predator. Dopo esserci immersi in un contesto che rimanderà alla memoria l’Aliens di James Cameron (le citazioni si sprecano), dovremmo impugnare il nostro caro fucile a impulsi, facendoci strada tra orde di Xenomorfi affamati (e non solo) attraverso le varie locazioni di gioco. Sebbene abbastanza consueta nel suo svolgimento e nel sistema di gioco, la campagna del marine sa comunque coinvolgere ed appassionare grazie al suo contesto ricreato alla perfezione, con alcuni momenti in grado di far venire realmente la pelle d’oca. Le varie armi che ci verranno date in dotazione (una pistola a colpi infiniti, un pulse rifle con lanciagranate, un fucile a pompa, un lanciafiamme, un fucile di precisione ed una devastante smartgun), sapranno rendere l’esperienza varia al punto giusto sino all’epilogo. Una torcia ed un bengala, utili ad illuminare i criptici scenari di gioco, oltre ad un radar a sensori di movimento, saranno spesso i nostri unici alleati. Insomma, il ritmo e la sensazione che i nostri avversari “escano dalle fottute pareti” v’è tutta.
Preda?
Aliens vs. Predator - recensione - XBOX 360 “Tu sei ‘Numero 6’. Nato e cresciuto in cattività, tutto ciò che conosci sono le pareti della tua cella. In realtà, non sei mai stato solo davvero: la voce della matriarca riecheggiava in te; essa è antica, ma con un inarrestabile voglia di sopravvivere. Per cui aspetta e resisti, come hanno sempre fatto quelli della tua specie. Presto si presenterà un’occasione, come sempre, e la tua razza tornerà a prosperare ancora una volta.”
L’alieno, eterno rivale di Sigourney Weaver/Ripley creato dalla penna di H.R. Giger, è il secondo dei tre personaggi giocabili del titolo. Forte della capacità di arrampicarsi su ogni superficie (soffitti inclusi), l’Alien è sicuramente il più originale dei protagonisti facenti parte del trittico, sebbene la sua limitata serie di azioni a disposizione lo rendono forse il meno vario: potremo usare i suoi artigli, denti e coda per attaccare il nemico in un combattimento corpo a corpo.
Inoltre, egli ha la possibilità di attirare a se le proprie vittime, colpendole successivamente alle spalle con una mossa tanto silenziosa quanto letale. Attivando la modalità ‘concentrazione’, infine, avremo l’opportunità di studiare l’ambiente circostante, evidenziando eventuali condotti di aerazione e altri oggetti che potrebbero rivelarsi utili.

INVIA COMMENTO

Aliens vs. Predator

Disponibile per: PC | XBOX 360 | PS3
Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
Sviluppatore: Rebellion
Distributore: Halifax
Pegi: 18+
Lingua: Tutto in Italiano
Data di Pubblicazione: 19/02/2010
Aliens vs. Predator
7.5
7.5
7
7.5
163 voti
7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Al-Calax
Avete mai sognato di poter interpretare il maestoso predator oppure un feroce e assetato di sangue alien? Bene, ora con Alien vs Predator tutto ciò ...[Continua a Leggere]
8
diablo aka shadow
Alcuni anni fa usciva un titolo sviluppato da Rebellion di ottima qualit che ci faceva impersonare in una semplice trama tre diverse "campagne" singl...[Continua a Leggere]
6.5
WadaKatsu
Aliens vs Predator l'ultimo capolavoro dei Rebellion, decisi stavolta a non lasciarsi influenzare da limiti e buon costume per creare un gioco che f...[Continua a Leggere]
7.5
Renaghil
Appassionati di Aliens? Patiti di Alien versus Predator? Semplici videogiocatori attratti dal titolo tanto blasonato nelle sale cinematogrfiche? Ecco ...[Continua a Leggere]
7.5
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD