XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Hitman Absolution > Recensione
90 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Hitman Absolution - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Sin dal lontano 2000 Hitman rappresenta uno degli stealth game per eccellenza; paragonabile a livello d'impatto sul gaming furtivo a Thief, se non addirittura superiore visti i ben quattro capitoli (quasi tutti di successo) che hanno s'inora caratterizzato la vita dell'Agente 47. Per questo l'annuncio di un nuovo Hitman, finalmente "Next Gen", ha fatto andare letteralmente in visibilio le community di tutto il Mondo, accrescendo l'aspettativa presentazione dopo presentazione, man mano che IO Interactive svelava la sua creatura. Ma il tempo dell'attesa è ormai finito: questo 20 Novembre Hitman Absolution approderà sugli scaffali di tutti i negozi, in versione Xboc 360, Playstation 3 e PC. Grazie ad un codice review in versione Xbox 360, noi di Everyeye.it abbiamo potuto testare a fondo la produzione danese, intrattenendoci per ore assieme al mitico 47. Inutile dire che ogni aspettativa è stata rispettata: Absolution si presenta ai giocatori come uno tra gli stealth game più convincenti di questa generazione, forte di una libertà decisionale vastissima che deve tutto alle tantissime interazioni ambientali concesse dal fiammante Glacier 2.0. Una pluralità d'approcci paragonabile -seppur in maniera completamente differente- al solo Dishonored, per un titolo che saprà mantenere incollati alla poltrona dall'inizio alla fine.
 
Just Another Job
Hitman Absolution - recensione - XBOX 360 Hitman Absolution inizia con un contratto. Questo però ha un sapore amaro, triste, di quelli che ti segnano per sempre nel profondo, che ti privano anche di quel briciolo d'umanità sopita chissà dove. Si tratta infatti dell'assassinio di Diana Burnwood, il suo storico contatto con l'Agenzia, l'unica voce amica in tanti anni di lavoro. Un'amica; sempre che uno come 47 possa permettersi di averne una, o anche solo di provare affetto. Ma questo è solo un altro lavoro: Diana ha disertato, ha rapito una ragazzina sotto la tutela dell'organizzazione ed in sei mesi ha messo a soqquadro l'Agenzia, seminando il terrore attraverso la pubblicazione di decine di dossier; dissegretando l'identità di molti operativi ed esponendoli ad incalcolabili rischi. Gli stessi sei mesi sono bastati ai suoi ex-datori di lavoro per ricomporsi e rintracciarla. A dare gli ordini ora è Benjamin Travis, borioso burocrate dalla pesante pappagorgia che nulla ha apparentemente da spartite con i metodi e l'"eleganza" caratteristici dell'Agenzia. "E' solo un altro lavoro" continua a ripetersi 47, avvicinandosi pian piano alla magione accuratamente sorvegliata da fior fiori di guardie private. Eliminarle o superarle passando completamente inosservato sono decisioni prese con una naturalezza quasi sovrumana, che concede al nostro beniamino persino il tempo di riflettere, mentre noi siamo immersi in un tutorial perfettamente amalgamato. "Perché l'ha fatto?" "Perché Diana?"...."E' solo un altro lavoro".
"IO Interactive non ha voluto lasciare nulla al caso con Hitman Absolution, inserendo anche una modalità multiplayer molto interessante. Non si tratta di un game mode fondamentale per la fruizione del prodotto, ma certamente di un'aggiunta di notevole valore al computo globale"
I pensieri cominciano a confondersi quando, ad un tratto, tutto svanisce. La sagoma nuda della donna in doccia è di fronte a 47, che attende: Diana deve voltarsi. Quel che le spetta è una morte dignitosa, fissandola negli occhi; un colpo alle spalle si riserva solo alla feccia e non certo ad una donna. Quando gli sguardi si incrociano 47 non esita e in un breve e fermo gesto meccanico colpisce al ventre la donna, che si accascia al suolo morente. "Sei ancora in tempo" -sussurra 47- nel disperato tentativo di salvare la sua anima sull'orlo del definitivo oblio. "No. Prendi la ragazzina e vattene. Io mi affido a te. Promettimelo". E' con un gesto istintivo che il nostro, a questo punto, stringe il patto; un barlume di salvezza nella più nera oscurità, che lo porta ad analizzare accuratamente le ultime volontà della donna, trascritte in una lettera a lui stesso indirizzata. Victoria, questo il nome della giovane, è poco più che una bambina. Il suo segreto vale per l'Agenzia miliardi di dollari, decine se non centinaia di vite umane, da sacrificare pur di riportarla nei laboratori dove i medici avevano già iniziato strani esperimenti, che la piccola ricorda a malapena. Un vero e proprio flash per 47, che in un lampo vede comparire immagini del suo passato, rimanendo sconvolto per la prima volta in vita sua e prendendo una decisione che mai si sarebbe sognato: per salvare Victoria vale la pena rischiare tutto.
E' così che prende il via l'intrigante vicenda che vedrà il duo costantemente braccato, ed il nostro alle prese con informatori, killer a contratto e strane personalità legate all'Agenzia che, in una maniera o nell'altra, avranno qualche interesse (più o meno velato) nella vicenda. Una vicenda certo non brillante in termini d'originalità o freschezza del plot, ma capace, grazie ai parallelismi tra la ragazzina ed il passato di 47, di mantenere il giocatore incollato allo schermo - anche solo per scoprire qualcosa in più sul misterioso protagonista, trattato in maniera molto più "intima" in questo capitolo. Il calvo eroe, in ogni caso, non sarà il solo attore nella "commedia" di Absolution: attorno a lui graviteranno diversi personaggi collaterali, caratterizzati in maniera convincente riprendendo a grandi linee la filosofia Gearbox. Personalità dissacranti e deviate, che daranno un tono sadico, brutale ed anche in parte divertente (e forse a tratti esagerato) alle vicende, ben orchestrate dall'inizio alla fine. Non mancheranno tagli registici di stampo tarantiniano e citazioni più o meno velate a qualche cult movie dell'ultima decade. Il tutto sublimerà nel viaggio interiore del protagonista, svelato forse con un po' troppa parsimonia (si sarebbe potuto sicuramente puntare di più sull'introspezione) nel corso della Missione che porterà 47 a salvare quella purezza che non ha mai sperimentato, quell'adolescenza sconosciuta. Il tanto agognato cammino verso l'Assoluzione....oppure no?

INVIA COMMENTO

Hitman Absolution

Disponibile per: PS3 | PC | XBOX 360
Genere: Azione
Sviluppatore: IO Interactive
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione: 20/11/2012
Hitman Absolution
8.5
9
9.5
9
64 voti
8.6
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD