XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
I Giochi più Attesi del 2013 - Xbox 360 > Speciale
56 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

I Giochi più Attesi del 2013 - Xbox 360 - Speciale

Inviato il 30/12/2012 da Redazione
Non sono state moltissime le esclusive Xbox360 uscite nel corso dell'anno, come non sono molte quelle attualmente previste per il 2013. Allo stato attuale dei fatti, oltre a Gears of War Judgement ed al misteriosissimo Ryse (che probabilmente vedrà la luce solo con l'arrivo della prossima generazione di console), non si registrano altri titoli “only for” per la console di casa Microsoft. Segno che il mercato si sta muovendo sempre più in direzione dello sviluppo multipiattaforma? Oppure l'azienda di Redmond prepara qualcosa in gran segreto, spostando i suoi team (Lionhead, Remedy, Rare e Turn 10) sulla nuova console? Quest'ultima, poi, sarà presentata nel corso dell'E3, o magari al Microsoft Spring Showcase che annualmente anticipa di qualche giorno la GDC di San Francisco? Noi saremmo pronti a scommettere che nel 2013 ne vedremo delle belle. E se anche si dovesse aspettare l'autunno per mettere le mani su qualcosa di concreto, ci pensa comunque lo sfaccettato mercato multipiattaforma a darci da giocare. Ecco una lunga carrellata dei giochi più attesi per il 2013.
 
Esclusive
GEARS OF WAR JUDGMENT
Realizzato da People Can Fly (Bulletstorm), Gears of War Judgment si pone come trampolino di lancio per la saga nella futura generazione. Prequel del primo episodio racconterà sotto forma di flashback le vicende di Braid e della squadra Kilo, resasi colpevole di alto tradimento per salvare Halvo Bay (unica ambientazione di gioco) dalla furia delle Locuste. Interessanti nuovi bivi narrativi andranno ad integrarsi ad una struttura ludica più snella e dinamica: due sole armi trasportabili, munizioni raccolte automaticamente e sezioni riprese dall’Orda 2.0 per un’azione ancor più frenetica, scandita da un Unreal Engine ulteriormente raffinato. Immancabile la modalità multiplayer, forte dell’introduzione delle classi e, naturalmente, di nuove mappe e modalità di gioco per tutti i gusti.

RYSE
Precedentemente conosciuto come Codename Kingdoms, Ryse è l’esclusiva Xbox 360 promessa da Crytek nell’ormai lontano 2011. Il titolo, che avrebbe dovuto sfruttare pienamente il supporto di Kinect per coinvolgere il giocatore all’interno dell’avventura, è diventato ora semplicemente “Better with Kinect”, segno evidente delle problematiche legate allo sviluppo di giochi “core” legati alla perferica. Poche , in ogni caso, sono ancora le informazioni riguardanti il titolo: Ryse ci vedrà vestire i panni di un guerrirero romano ma non sappiamo se ripercorreremo alcune delle “tappe storiche” dell’Impero e se il protagonista sarà un personaggio storicamente famoso o meno. Di Ryse si conosce solamente la natura, da hack’n’slash. Soltanto supposte, invece, l’uscita entro il 2013 e lo sfruttamento del nuovo Cry Engine 3.

STATE OF DECAY
Anche se i dettagli latitano, uno degli Xbox Live Arcade più promettenti per il prossimo anno è State of Decay. Il titolo, annunciato già nel 2009, dovrebbe finalmente arrivare sulla piattaforma di distribuzione digitale. Si tratta di un survival, ambientato in un mondo invaso dagli zombie. Al di la di quella che sembra essere una vera e propria mania collettiva per i “camminatori”, State of Decay è un prodotto molto promettente, sia dal punto di vista tecnico che ludico. Le atmosfere sembrano simili a quelle di The Walking Dead, con il protagonista intento a sopravvivere come può, evitando quanto più possibile gli scontri diretti, e distraendo gli zombie per potersi avvicinare indisturbato alle case ancora ricche di provviste. Non mancano ovviamente sequenze più dinamiche, con sparatorie e fughe molto intense. Restiamo in attesa di ulteriori dettagli.
Multipiattaforma
TOMB RAIDER
Tomb Raider ci mostrerà una Lara Croft ai primi passi nel cammino d’avventuriera, dispersa su una misteriosa isola nel Mare del Giappone dopo un naufragio che ha coinvolto anche il suo mentore e diversi compagni. Vestiremo nuovamente i panni della bella archeologa, in un survival action-adventure dove meccaniche alla Uncharted si uniranno ad una più libera possibilità d’esplorazione e ad un sistema di crescita in stile RPG che permetterà a Lara di acquisire diverse nuove abilità. Il team si è focalizzato soprattutto sull’atmosfera, sfruttando spettacolari scelte registiche ed aumentando pathos e coinvolgimento anche grazie ad un comparto tecnico sopraffino.

DMC - DEVIL MAY CRY
Il 2013 videoludico parte a metà Gennaio con DmC, reboot in chiave moderna di Devil May Cry. Abbandonati i toni dark e misteriosi il nuovo Dante si fa spavaldo e sbruffone, sfoggiando un look contemporaneo che ha sollevato moltissime critiche da parte dei fan. Il gameplay, tuttavia, appare solido, funzionale ed assuefacente, grazie alla disponibilità di molte armi differenti (oltre alla Spada e alle Pistole d’ordinanza) i cui effetti combinati produrranno devastanti combo dall’elevato tasso tecnico. Velocità e precisione nell’esecuzione saranno ancora i cardini della produzione, alle quali s’aggiungerà una certa componente platformica e tanto backtracking.

CRYSIS 3
Dalle sapienti mani di Cevat Yerli e Crytek arriverà nel 2013 il terzo capitolo di Crysis. Riprendendo il mix tra progressione inquadrata ed aree libere del secondo episodio ed offrendo ai giocatori ancor più strumenti per la progressione stealth (come l’arco), Crysis 3 punta dritto allo scettro di miglior FPS della generazione. Nuovi poteri per la Nanotuta, una New York ormai reclamata dalla natura e nemici sempre più agguerriti faranno di questa nuova produzione un must have. Soprattutto su PC dove le architetture del Cry Engine 3 mostrano effetti grafici di una bellezza disarmante. Non si lesina nemmeno sotto il profilo multiplayer, grazie ad inedite ed interessanti modalità come Hunter, dove i giocatori -predatori e prede- dovranno giocoforza diversificare l’approccio alla battaglia all’interno della stessa partita.

DEAD SPACE 3
Ambientato su Tau Volantis Dead Space 3 punterà molto sull’esperienza cooperativa di tipo assimetrico, presentando due protagonisti (Isaac Clarke e John Carver) dalle caratteristiche molto diverse. Solo affrontando la campagna in due, ed attraversando gli incubi che attanagliano Carver, potremmo dire di avere una visione d’insieme dell’avventura, che prevederà in questo caso l’accesso a nuove aree. Il focus del gameplay sarà ancor più incentrato sulle sparatorie: contro Necromofri e Cultisti di Unitology, utilizzando una serie di nuove bocche da fuoco che potremmo anche personalizzare e costruire da zero, variegando notevolmente l’esperienza. Varietà ed il solito egregio colpo d’occhio potrebbero però non bastare a soddisfare i fan di vecchia data, depauperati della struttura survival adorata nel primo episodio.

BIOSHOCK INFINTE
Irrational Games è pronta a stupirci ancora grazie a Bioshock Infinite. Kevin Levine e i suoi ci porteranno a Columbia, una città nel cielo che proporrà una geniale rivisitazione dell’America dei primi ‘900. Nei panni del detecrive Booker DeWitt dovremo salvare Elizabeth, una ragazzina dagli straordinari poteri, imprigionata per le brame di dominio della Vox Populi. Il gameplay, tra monorotaie e tremende sparatorie, si presenta più inquadrato del previsto, lasciando comunque libero sfogo ai poteri del protagonista (in parte nuovi, in parte mutuati dal primo Bishock) nelle vaste aree di scontro, e mostrando un’ampia varietà di soluzioni dovuta anche alla particolare dote di Elizabeth, in grado di aprire varchi spazio-temporali. Particolarmente d’impatto -al solito- l’impianto artistico, capace di trasportare letteralmente il giocatore in una dimensione parallela, incredibilmente realistica.

DESTINY
Non è ancora chiaro se il prossimo progetto Bungie sarà un particolare FPS o un esperimento di MMO per console come pochi (forse nessuno) prima d’ora. Oltre al nome, Destiny, pochissime notizie sono trapelate riguardo ad un progetto che dovrebbe portare i giocatori ai confini dell’Universo, incontrando numerose razze aliene e scontrandosi con altrettante, lottando per la sopravvivenza del genere umano, legata a Last City - ultima roccaforte dell’Umanità. Tanti misteri da svelare ed una direzione artistica a metà tra il post-apocalittico e lo steampunk per uno dei capolavori annunciati del 2013.

WATCHDOGS
Rivelato a sorpresa nel corso dell’ultima E3 losangelina, Watchdogs si è immediatamente proiettato nella lista dei più attesi e desiderati di sempre. Il gioiellino Ubisoft ha mostrato in pochi minuti di gameplay una struttura potenzialmente in grado di unire la libertà d’azione alla GTA (in un’ambientazione altrettanto vasta) e gli intrighi di un futuristico Best Seller fantapolitico, dove per protagonisti abbiamo nientemeno che un gruppo di hacker in grado di manipolare qualsivoglia rete di comunicazione. A sostenere l’avventura un comparto tecnico da stropicciarsi gli occhi, in grado di spremere al massimo la corrente generazione soprattutto nell’effettistica particellare.

GTA V
Tre nuovi protagonisti ed una rilettura in chiave Next Gen di Los Santos sono gli ingredienti principali di Grand Theft Auto V, senza dubbio il gioco più atteso di questa primavera. La curiosa meccanica di “switching” ci permetterà di interpretare senza soluzione di continuità i tre, che faranno poi squadra in missioni dal sapore tutto nuovo, nelle quali potremo cambiare dinamicamente punto di vista ed approccio. Una varietà potenzialmente sconfinata, a cui farà seguito il classico strascico di dissacranti parodie ed una strutturazione degli incarichi, a detta stessa di Rockstar, molto più ramificata e complessa. Non mancherà infine la solita pletora di mezzi da guidare e stravaganti personaggi collaterali con i quali interagire.

INJUSTICE
Scontri all’ultimo superpotere faranno da sfondo ad Injustice, picchiaduro ad incontri con un roster composto dai più famosi eroi e villain targati DC Comics. Superman, Batman, Wonder Woman, Flash e tanti altri si daranno per la prima volta battaglia in un videogame ispirato alle meccaniche di Mortal Kombat. Peculiarità principale, oltre alle coreografiche mosse speciali e all’arsenale di ciascun eroe, l’elevata interattività ambientale, che permetterà di sfruttare a prorpio vantaggio alcuni elementi dello scernaio e distruggerne completamente altri per aprire sezioni secondarie nelle enormi arene di combattimento liberamente ispirate ai famosi fumetti.

METAL GEAR RISING: REVENGEANCE
Dopo essere passato nelle sapienti mani di Platinum Games, Metal Gear Rising: Revengeance si è avvicinato moltissimo ai ritmi ed alle esagerazioni di Bayonetta. Alla prova dei fatti, quindi (la demo è stata inclusa nella collection HD di Zone of the Enders), il nuovo Metal Gear si è dimostrato un action frenetico e violentissimo. Il gameplay molto tecnico non rinuncia alla spettacolarità di un'azione adrenalinica, con Raiden che sfoggia un parco mosse di tutto rispetto, e attiva il “precision cut” per sminuzzare i propri avversari con fendenti precisi. La direzione artistica è un po' meno cupa rispetto a quella presentata nel primissimo trailer, ma lo “stile Kojima” si intravede, nel mech design, nella silhouette dell'armatura indossata dal protagonista, ed in molti altri dettagli. Si tratta quindi di uno spin-off molto movimentato dedicato ai patiti dell'azione e di Metal Gear.

SPLINTER CELL: BLACKLIST
Smantellata Third Echelon si poteva pensare al pensionamento per l’agente Sam Fisher, che ritorna invece in primavera alla guida di Fourth Echelon, nel nuovissimo Splinter Cell: Blacklist. Il nostro brizzolato eroe sarà protagonista di una nuova ed avvincente avventura attorno al globo, per sgominare una serie di pericolosissimi terroristi iscritti nella fantomatica Black List. Purtroppo per gli storici fan della saga non saranno le dure meccaniche stealth del passato a tornare in voga, bensì un ulteriore evoluzione di quanto visto in Convinction, con quick time event dinamici a veicolare le nuove meccaniche del Killing in Motion, spettacolare modalità d’uccisione (furtiva o meno - a discrezione) a rimpinguare l’arsenale del buon Sam.

FIFA 14
Dopo il roboante successo di FIFA 13, capace di riscrivere ancora una volta diverse dinamiche del gameplay della serie FIFA, l’episodio targato 2014 non dovrebbe portare sostanziali novità in casa del franchise EA Sports. Si tratterà molto probabilmete di un episodio ponte, che potrebbe addirittura uscire sulle piattaforme current gen e sulle next, sviluppato semplicemente sfruttando due motori grafici differenti. Le sorprese, con Ruter e soci, sono sempre dietro l’angolo ma quel che ci aspettiamo, dal pur atesissimo FIFA 14, è un semplice aggiornamento globale.

PES 2014
Per Konami, nel 2013, potrebbe valere sia lo stesso discorso fatto trattando FIFA 14 sia l’opposto. Konami, infatti, prevedendo una “pausa” del rivale, potrebbe sfodarere l’ennesimo ottimo PES dopo il capitolo di quest’anno, riducendo con qualche ulteriore accorgimento la distanza dal dominatore incontrastato o addirittura annullandola. La software house nipponica dovrà prendere una scelta a breve termine, sacrificando eventualmente un approdo immediato sulle console future, opzione -ne siamo certi- nemmeno lontanamente al vaglio dei responsabili Electronic Arts.

NBA 2K14
Dopo la consacrazione unanime di NBA 2K13, l’episodio 2K14 non porterà quasi certamente alcuna novità alla struttura. Possiamo anzi pensare che Visual Concept si conceda, come fece in passato nella transizione Xbox/PS2 - Xbox 360/PS3, sulla ridefinizione del motore grafico, adattandolo alle esigenze di quelle che saranno le nuove console, in arrivo con tutta probabilità sotto le festività natalizie del prossimo anno solare. Un episodio magari sottotono dal punto di vista del gameplay, come lo fu il 2K6, che testerà le potenzialità della nuova console ed entrerà sicuramente di diritto nelle ludoteche degli appassionati di basket di tutto il Mondo.

RAINBOW SIX PATRIOTS
Sviluppato dalla talentuosa Ubisoft Montreal, Rainbow Six Patriots è atteso finalmente per il 2013. Una nuova squadra Rainbow dovrà affrontare i Patriots, un’organizzazione terroristica interna che punta a sfruttare il malcontento verso il doverno americano per farlo cadere colpendo i centri nevralgici d’informazione e comunicazione. Il dev team ha puntato molto sull’aspetto narrativo, inserendo numerosi bivi che modificheranno l’andamento di una campagna non lineare. Riviste anche le meccaniche di gioco, su tutte il sistema di gestione delle armi, delle coperture e dei membri della squadra, da controllare con un solo tasto. Immancabile, per quanto ancora avvolto nell’ombra, il multiplayer - cooperativo e competitivo.

INVIA COMMENTO

I Giochi piu' Attesi del 2013 - Xbox360

I Giochi piu' Attesi del 2013 - Xbox360 - XBOX 360
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD