XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con la beta della simulazione spaziale Frontier
Marvel: La Grande Alleanza 2 > Recensione
0 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Marvel: La Grande Alleanza 2 - Recensione

Inviato il da Marcello "Pavo" Paolillo
Per chi non ha troppa dimestichezza con l’universo fumettistico della Marvel Comics, il nome “Civil War” non creerà alcun sussulto. Al contrario, se siete fan della Casa delle idee non potete non conoscere la recente saga che ha stravolto il destino di numerosi personaggi dei fumetti (a partire dall’amichevole Spider-Man di quartiere, passando per Iron Man, Hulk e Capitan America). Ad ogni modo, partiamo dal principio: Civil War è una miniserie a fumetti composta da sette numeri, scritta da Mark Millar e disegnata da Steve McNiven. La vicenda narra della comunità dei supereroi divisa dalla decisione del governo di attuare l'Atto di Registrazione dei Superumani, il quale permette agli Stati Uniti di verificare le identità civili degli individui mascherati dotati di superpoteri. Ovviamente nulla va per il verso giusto, lasciando così spazio alla creazione di due fazioni ben distinte: quella capeggiata da Capitan America (i contrari) e quella capitanata da Tony Stark/Iron Man (i favorevoli). Poco sorprendentemente, sarà una guerra senza esclusione di colpi. In perfetto stile Marvel Comics.
Eroiche diatribe
Il primo Marvel: La Grande Alleanza fu un beat-em-up con visuale a volo d’uccello, infarcito di elementi RPG di buona fattura. Il giocatore si muoveva con un gruppo formato da 4 supereroi a scelta tra una rosa che si ampliava portando a termine le varie missioni. Inizialmente potevamo impersonare alcuni pilastri dell’universo Marvel come Thor, Wolverine, Spider-Man e Capitan America, seguiti da I Fantastici 4, Elektra, Dead Pool, Luke Cage, Storm, Iron Man, la Donna Ragno, l’Uomo Invisibile, Magneto, Venom e vari altri. Il nostro compito iniziale era quello di creare una squadra alla quale dovevamo un’identità ben precisa, proseguendo poi all’interno del’avventura principale.
Diciamo che in questo sequel, la situazione non è poi cambiata più di tanto. All’inizio vi verrà infatti chiesto a quale delle due fazioni vorrete prendere posto, ossia il team capitanato da Iron Man, oppure quello comandato dal ben più ammirevole Cap. Potrete quindi decidere se impersonare i membri favorevoli alla registrazione oppure i ribelli. Sono infatti 25 gli eroi Marvel fra cui scegliere: Spider-Man, Wolverine, Iron Man, Deadpool, Capitan America, oltre a Hulk, Venom, Green Goblin, Iron Fist e moltissimi altri. L’avventura si snoderà poi attraverso diverse locazioni decisamente familiari ai lettori dei fumetti Marvel: il regno di Destino, New York, il quartier generale di Nick Fury ed altri ancora, luoghi che occorrerà ripulire da criminali, doppiogiochisti e signori del male. Ciascuno dei nostri eroi è dotato di una serie di possibilità di attacco che lo caratterizza: qualcuno può volare, qualcun altro usare armi a lungo raggio o lanciare oggetti, oltre ad una vasta serie di potenziamenti e di poteri sbloccabili nel corso dell’avventura. Ma non solo: accumulando punti esperienza si potranno potenziare anche i vari costumi, che renderanno i personaggi più resistenti o più aggressivi. La componente da gioco di ruolo, pur risultando tutt’altro che ostica, resta comunque in secondo piano rispetto a quella di action puro, in cui le scazzottate la fanno da padrone. Il ritmo offerto dal gioco è sempre molto alto e il divertimento non manca. Poter controllare 4 personaggi per volta, alternandoli a seconda dell’esigenza, garantisce molta varietà; in qualsiasi momento altri tre amici possono inoltre prendere il comando di uno degli eroi, affiancandoci nell’avventura. Per quanto riguarda le novità, segnaliamo le fusioni, grazie alle quali due supereroi possono unire i propri poteri per un breve lasso di tempo, guadagnando così poteri dagli effetti incredibilmente risolutivi.
Il sistema di controllo risulta inizialmente stranamente poco amichevole: le possibilità offerte nel muovere gli eroi sono molte e inizialmente ci si trova un po’ spiazzati. Oltretutto, i movimenti del controller non risultano precisissimi, sebbene con il passare del tempo le cose miglioreranno esponenzialmente; ci si impratichisce con i super poteri, si impara ad alternarli a seconda dell’esigenza e ci si sbizzarrisce con la telecamera. Per il resto, Marvel: La Grande Alleanza 2 ricorda da vicino il precedente capitolo, che a sua volta si ispirava alla serie X-Men Legend, sebbene stavolta il database di personaggi controllabili e nemici da abbattere è davvero fuori dal comune.
Tu da che parte stai?
Marvel: La Grande Alleanza 2 - recensione - XBOX 360 Il motore grafico che muove il gioco è solido e svolge bene il suo dovere. Costruito su una versione profondamente modificata e migliorata dell’Alchemy engine di Vicarious Visions (già usato nel precedente Marvel: La Grande Alleanza), i giocatori potranno distruggere e interagire con numerosi elementi lungo il loro cammino: macchine, lampioni, macchinari e tanto altro. Anche se la grafica non raggiunge mai livelli di bellezza sconvolgente (leggermente migliorata rispetto alla precedente versione del gioco), gli ambienti sono notevolmente dettagliati. I personaggi su schermo sono ben animati, anche se la visuale dall’alto concede raramente di farcene ammirare i dettagli o le espressioni; il fatto di poter gestire la telecamera in maniera autonoma evita di ritrovarsi a combattere perdendo di vista i soggetti, anche se talvolta questo capiterà ugualmente, data la natura abbastanza caotica di molti scontri. Un titolo quindi complessivamente godibile dal punto di vista grafico, seppur lontano dal risultato ottenuto con altri titoli del genere. Il sonoro invece ha una caratteristica ambivalente: da una parte la musica, davvero splendida e degna del migliore film d’azione Marvel; puntuale nel sottolineare gli scontri, seppur looppata con insistenza. Dall’altra gli effetti sonori, abbastanza piatti e confusionari, spesso ripetitivi.
Altra pecca: il gioco è completamente in inglese, sia nel parlato che nei sottotitoli, compresi anche i vari menu. Questo dettaglio, per chi non ha piena padronanza della lingua inglese, risulterà un muro invalicabile per la comprensione della storia o della narrazione in generale (strano non si sia optato almeno per la localizzazione dei testi).
Dal punto di vista della longevità il titolo scorre via che è un piacere, pur garantendo una bella quindicina d’ore per poterlo completare. E va ricordato che i livelli sono disseminati di una miriade bonus nascosti (artwork, potenziamenti, copertine degli albi rari, filmati e canzoni), Infine, la presenza di una modalità multiplayer fino a 4 giocatori in modalità cooperativa (sia online che offline) si è dimostrata più che vincente, fattore che rende l’avventura ancora più stimolante se accompagnati da un amico. I team specifici in co-op incoraggiano la rigiocabilità, con la possibilità di trattenere l’esperienza guadagnata attraverso la modalità cooperativa e trasferirla nella campagna single player.
Lungi dall’avere pretese o velleità rivoluzionarie, Marvel: La Grande Alleanza 2 è una buona dimostrazione di come, pur non stravolgendo nulla rispetto ai suoi predecessori, una licenza può essere tramutata in gioco molto divertente. Pur non essendo precisissimo, infatti, il sistema di controllo garantisce un pizzico di freschezza ad un titolo divertente ma senza troppe pretese. Gli elementi RPG assicurano al titolo una profondità in più, rafforzata in primis dalla presenza dei tanti personaggi a disposizione, che faranno la felicità degli appassionati. Certo, la perfezione artistica e ludica del recente Batman Arkham Asylum è ben lontana (il titolo Rocksteady è a tutti gli effetti il nuovo metro di paragone per quanto concerne i videogiochi ispirati ad una licenza del genere), ma è anche vero che gli appassionati di fumetti, ed in particolar modo quelli partoriti dalla Casa delle Idee, non avranno davvero di che lamentarsi.
VOTOGLOBALE7

INVIA COMMENTO

Marvel: La Grande Alleanza 2

Disponibile per: NDS | PS2 | PS3 | XBOX 360 | Wii | PSP
Genere: Action RPG
Sviluppatore: Vicarious Visions
Distributore: Activision-Blizzard
M. Offline: Multiplayer offline fino a 4 Giocatori - SplitScreen
Data di Pubblicazione: 25/09/09
Marvel: La Grande Alleanza 2
7
7.5
7.5
6.5
91 voti
6.7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Marvel: La Grande Alleanza 2: Elenco Topic Ufficiali
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD