XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
NBA Live 10 > Recensione
0 Commenti
Aggiungi ai preferiti / Condividi
+0
     

NBA Live 10 - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Ottobre, nel mondo video ludico, è da diversi anni a questa parte il mese dedicato ai titoli sportivi di maggior interesse: alle sempreverdi simulazioni calcistiche (con FIFA e PES come maggiori esponenti) si affiancano quelle cestistiche, dove la lotta senza quartiere tra EA Sports e Visual Concept si rinnova ciclicamente.
Quest’anno, in particolare, la softco canadese è decisa a chiudere in bellezza il cerchio perfetto iniziato con Madden NFL 10 e proseguito con NHL 10 e lo strepitoso FIFA 10.
NBA Live 10 si presenta perciò con grandi ambizioni, molte succulente novità in ogni suo comparto ed un testimonial d’eccezzione: Dwight “Superman” Howard, il centro degli Orlando Magic, finalisti NBA 08/09.
Il titolo, disponibile per tutte le piattaforme, debutterà sul mercato europeo Venerdì 9 Ottobre; noi di Everyeye lo abbiamo provato per voi nella sua declinazione Next Gen.
Vediamo se il Canada riuscirà ad eguagliare finalmente gli Stati Uniti nella produzione di basket virtuale.
Tante novità
Prima di addentrarci nelle nuove modalità è giusto riservare un angolino al bagaglio ludico del brand, costituito principalmente dall’ottima modalità Dynasty, affrontabile come Dinastia (ovvero mantenendo la stessa franchigia per diverse stagioni) o sotto forma di singolo campionato NBA (una sola stagione).
Prima di addentrarci nel calendario potremo, previa selezione del team da allenare, assumere tutti i membri dello staff, a partire dal preparatore atletico fino al medico sportivo e agli allenatori dedicati ad attacco e difesa.
Quindi avremo la possibilità di partecipare al cosiddetto “Training Camp”, caratterizzato da una serie di sessioni di allenamento dinamiche (accessibili, cioè, parlando direttamente con gli allenatori variamente disposti in palestra) in grado di aumentare sensibilmente alcune caratteristiche del nostro gruppo.
Ad ogni giocatore verrà dedicata una tipologia diversa d’allenamento: i centri, per esempio, si potranno concentrare sui movimenti (difensivi e offensivi) in post, le ali e i playmaker su contropiedi e difesa sulla palla.
Durante la stagione gli attributi dei singoli varieranno dinamicamente, ma in maniera oculata, remunerando il giocatore con un incremento di qualche parametro per la riuscita delle sue giocate.
Ci saranno, inoltre, dei punti da guadagnare a suon di vittorie e ridistribuire nel miglioramento dello staff, assumendo personale più qualificato (quelli a disposizione all’inizio saranno di livello E) in grado di aumentare la quantità d’esperienza acquisita da ciascun giocatore per partita.
Tutte queste micro-variazioni, spesso visibili solo in un ampio arco di tempo, sono rese possibili dall’abnorme quantità di dati e statistiche presenti nella nuova creatura EA Sports.
A testimoniarlo una nuova sezione all’interno della stessa modalità Dinastia, attraverso la quale osservare tutte le più piccole tendenze e le più impensabili percentuali del proprio quintetto....in pieno stile americano.
L’enorme mole di materiale in ballo prende però un senso solo in una modalità di gioco totalmente nuova e parallela alla suddetta Dynasty.
Si tratta di “Stagione Dinamica”, capace di combinare la foga di 82 partite di regular season e la magia dei playoff alle nuove feature introdotte con l’inserimento -lo scorso anno- del Dynamic DNA, l’aggiornamento in tempo reale delle condizioni, delle tendenze e, più in generale, dei roster.
Partecipando a questa modalità sarà obbligatorio rispettare il calendario ufficiale, giocando dopo (o mentre) starà giocando la squadra da noi selezionata ed utilizzare il quintetto realmente schierato (aggiornato in tempo reale dalle funzionalità Dynamic DNA).
Il sistema terrà inoltre conto di tutte le tendenze dei singoli e della squadra, il che significa miglior percentuali realizzative per i giocatori “caldi” e maggior sfruttamento di determinati “giochi” (schemi) per team che stessero riproponendo con frequenza gli stessi anche nella realtà.
I risultati e le statistiche delle altre partite, infine, saranno estrapolati direttamente dalla lega NBA, in maniera da far rivivere al giocatore una stagione quanto più realistica possibile.
L’offerta di NBA Live 10 non si conclude qua ma viene ulteriormente arricchita da “Playoff”, che consente di impostare da zero e partecipare ad un’intera griglia di post-season e “adidas LIVE RUN”, grazie alla quale selezionare un giocatore e partecipare ad emozionanti sfide 5 Vs. 5, rigorosamente online.
EA Sports, naturalmente, non ha dimenticato i patiti dell’online gaming e, a partire dalla modalità appena discussa, l’esperienza multiplayer sarà completata dalla presenza di lobby completamente personalizzabili, tornei online sapientemente auto-gestiti e partite d’ogni tipo, con al sicurezza e la stabilità che i server EA hanno sempre dimostrato.

INVIA COMMENTO

NBA Live 10

Disponibile per: XBOX 360 | PS3 | PSP
Genere: Simulazione Sportiva
Sviluppatore: EA Sports
Distributore: Electronic Arts
Pegi: 3+
Data di Pubblicazione: 09/10/09
NBA Live 10
7.5
7
8
8
54 voti
6,5
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720 - Playstation 4
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD