XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Need For Speed: Most Wanted > Recensione
92 Commenti
Stampa
+0
     

Need For Speed: Most Wanted - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Quando Criterion si è messa alla testa di Need For Speed molti videogiocatori hanno esultato. Era chiaro infatti, già nelle intenzioni di Electronic Arts, il tentativo di recuperare buona parte (se non l'intera) eredità di Burnout per riproporla con appropriati supporti e finanziamenti negli ultimi scampoli di Next Gen, rimasti privi di un racing arcade con gli attributi. Detto fatto. Criterion, dopo l'ottimo Hot Pursuit, giunge in chiusura di 2012 con un titolo forse un pò sottovalutato dall'utenza, ma alla prova con mano davvero fantastico. Si tratta di Need For Speed: Most Wanted (o meglio della sua "versione 2012"), che recupera in tutto e per tutto le velleità di Burnout Paradise, immergendo il giocatore in un mondo che non conosce la parola "limite".
Un'esperienza single e multiplayer sostanzialmente sincronizzata, frutto dell'esperienza oramai quasi quinquennale con Autolog, rende lo scorrazzare nella città oper word di Fairheaven un vero e proprio piacere a ogni svolta. La varietà è garantita da un'ampia serie di eventi incapaci di stancare, nonché dall'esplorazione di anfratti sempre nuovi della gigantesca cittadina. Circa cinquanta tra le auto più belle, costose e veloci al Mondo ci faranno letteralmente girare la testa, in un titolo che, questo 2 Novembre, spingerà le nostre console ben oltre i 200 Km/h.
Everyeye.it Player
Un solo obiettivo
Need For Speed: Most Wanted - recensione - XBOX 360 Sin dalla breve sequenza introduttiva l'obiettivo di qualsiasi pilota entri a Fairheaven è chiaro come il sole che riverbera sul suo asfalto, arroventandolo: diventare il Most Wanted. Un fine per nulla semplice, che dovrà necessariamente passare attraverso la sconfitta di altri dieci piloti provetti, potenzialmente migliori (e sicuramente meglio "equipaggiati") del videogiocatore. Ma nulla in Need For Speed: Most Wanted è così scontato e la popolarità, soprattutto tra i ranghi della polizia, aumenta in fretta. Per giungere a livello dei dieci assi del volante non ci sarà una strada predefinita: potremo tentare di completare tutti gli eventi racing disponibili ma anche continuare a girovagare in città sfondando cancelli e cartelloni pubblicitari, mandando in tilt quanti più autovelox possibili e sfuggendo alle zelanti pattuglie della stradale per accumulare punti. Una struttura completamente libera alla quale sottenderà però una doverosa organizzazione, che in un certo senso delineerà una progressione votata all'ottenimento dell'auto migliore o più adatta a ciascuna sfida. Sparsi per la città, ben 123 Punti di Scambio ci consentiranno con un solo click di cambiare automobile, accedendo ad una nuova serie di eventi. Questi ultimi, infatti, saranno suddivisi per autovettura ed elargiranno, a seconda della difficoltà, interessanti potenziamenti per la stessa. Si parte dal Nitro Modulare per arrivare a quello Esplosivo, passando attraverso svariate riduzioni di peso per il telaio, set di gomme adatto a ogni superfice e kit per il cambio da veri professionisti. Il tutto equipaggiabile istantaneamente ed intercambiabile addirittura durante le gare. Basterà qualche click sul D-Pad per accedere all'interfaccia Easy Driving ed avere ogni aspetto a portata di mano, in pochi secondi.
"La struttura ludica si dimostra quindi varia, solida e ben implementata (online come offline), riprendendo in buona parte (se non del tutto) Burnout Paradise per ri-presentarlo in una veste ancor più assuefacente"
Questo è in realtà un aspetto che lascia inizialmente spiazzati e leggermete interdetti: la quantità di eventi, hot spot, messaggi, raccomandazioni, amici e chi più ne ha più ne metta rischierà di sovraccaricarvi i centri neurali. Ma niente paura: qualche sgommata ad oltre 300 all'ora e tutto si farà immediatamente più chiaro. Presa confidenza con l'intero sistema di scelte rapide ci accorgeremo di come, in realtà, saranno proprio quelle informazioni a semplificarci notevolmente la vita. Siamo passati di fronte ad un Punto di Scambio senza poterci fermare? Due click (di numero) e potremo istantaneamente montare sull'auto, senza nemmeno recarci in loco. Alla stessa maniera, una volta raggiunta la partenza di un evento, lo potremo richiamare "teletrasportandoci" senza alcun pedaggio o penalità. Un sistema interamente votato all'immediatezza, che funziona alla grande senza impedire a chi volesse esplorare da subito e costantemente Fairheaven nella sua interezza di farlo. Anche perché, a dirla tutta, scorazzare a gran velocità per le strade del centro, lungo le highway che portano alle zone industriale e montana e percorrendo la stessa scoscesa periferia è un vero piacere, sensoriale quanto ludico. Alla piacevolezza dello scorrere del panorama ed all'adrenalina della guida spericolata (andar cauti, in Most Wanted, è impossibile) si unirà poi l'utile, con i già citati cartelloni pubblicitari da sfondare ed autovelox da griffare con la nostra firma, possibilmente accompagnata da un numero oltre i 350. Ogni azione tra quelle descritte porterà all'accumulo degli Speed Points, vero e proprio simbolo della nostra popolarità. Raggiunta una certa soglia saremo in grado di accedere all'evento dedicato al Most Wanted di turno, per batterlo in un inseguimento in cui interverrà anche la Polizia e conquistarne dunque la macchina, distruggendola. Un semplice sistema che donerà ritmo ed incrementerà la varietà di una produzione già vertiginosamente variegata. Al di là di cartelloni, cancelli ed automobili da trovare/conquistare, sarà la serie di eventi racing il vero sale della produzione, la sua colonna vertebrale. Sebbene non si raggiunga l'estesa rosa di possibilità presentate recentemente da Forza Horizon, tra gare sullo sterrato, esibizioni all'inseguimento di aeroplani e quant'altro, Need For Speed: Most Wanted sarà ugualmente capace di dire la sua. Si parte dalle Gare a Checkpoint, il cui svolgimento, pur parlando da se, metterà in conto una qual certa facoltà di sfruttare le innumerevoli scorciatoie (pur di passare ciascuno dei punti di controllo) per arrivare al traguardo. Si prosegue con le gare di velocità, nelle quali vi verrà chiesto di raggiungere una media oraria su un particolare tratto d'asfalto. Si chiude con gli Inseguimenti, in cui scappare dalla Polizia (davvero brutale tra posti di blocco, dispiegamento di SUV corazzati e strisce chiodate), e le gare di Takedown, dove conteranno più che altro i punti realizzati sfasciando le auto avversarie.
Convincente ed estremamente virtuoso, il gioco in singolo (per quanto le barriere tra online ed offline siano qui sottilissime) entusiasma come pochi racing arcade sanno fare, forte soprattutto di una struttura open world molto ben organizzata ed una serie di eventi dalla varietà inoppugnabile.
Molti avversari
Need For Speed: Most Wanted - recensione - XBOX 360 Non tutto si limita però a sfide ed eventi poiché in ogni istante, grazie ad Autolog, interverranno le ottime caratteristiche social della produzione. Nelle normali sfide si farà richiamo al miglior tempo/risultato dell'amico più vicino in graduatoria, mentre lungo le strade appariranno veri e propri segnalatori, a ricordarvi come qualcun altro stia eventualmente dominando nella vostra città. L'aspetto competitivo è devastante, ancor prima di entrare nel multigiocatore vero e proprio. Se un membro della lista amici avrà percorso una maggiore distanza in salto sfasciando un cartellone la faccia del suo avatar sarà lì stampata a ricordarvelo, quasi canzonandovi altezzosamente. Il vostro compito: disintegrare ogni record dei vostri amici, andando ad intaccare ogni anfratto delle loro Fairheaven. Un aspetto in grado di aumentare esponenzialmente il fattore rigiocabilità degli eventi, nonché il sano divertimento, visto e considerato che personalizzando la targa del proprio veicolo (tramite stemmi sbloccati man mano e componendone la scritta) potremo perculare l'avversario con classici e sempre doverosi "F-U" e via discorrendo.
"Sebbene non si raggiunga l'estesa rosa di possibilità presentate recentemente da Forza Horizon, tra gare sullo sterrato, esibizioni all'inseguimento di aeroplani e quant'altro, Need For Speed: Most Wanted sarà ugualmente capace di dire la sua"
Tutto viene poi amplificato all'interno del multiplayer vero e proprio, accessibile con pochi click come ogni aspetto della produzione Criterion. In questo caso, a patto di non voler creare partite personalizzate selezionando l'evento desiderato, ci troveremo immersi in sessioni di libero free roaming online, alle quali si uniranno alla stessa maniera amici e sconosciuti. Ad intervalli ben definiti il sistema darà il via ad una Speed List, una cerchia di cinque eventi che metteranno in diretta competizione i piloti. Saremo anzitutto chiamati a recarci al più presto possibile al punto d'incontro prefissato (segnalato dal navigatore), da dove la gara prenderà il via. Le prove recuperano qualcosa dalla campagna singolo giocatore, aggiungendovi alcune variabili in più dettate dalla presenza umana. Verremo ad esempio coinvolti in folli gare a squadre, dove oltre a terminare per primi conterà quante volte abbiamo distrutto gli avversari. Dovremo raggiungere una particolare location da "sporcare" a suon di drift o da riempire di detriti distruggendovi all'interno quante più autovetture avversarie possibile. E, naturalmente, saremo chiamati a gareggiare contro le sempre vigili Pattuglie Stradali, in grado anche qui di darci del filo da torcere. A fine gara verranno distribuiti i punteggi, che conteranno nel computo globale al termine della playlist per decretare un vincitore. Dopo qualche minuto di pausa, dovremo tenerci pronti per una nuova playlist. Un ritmo frenetico che si è dimostrato stimolante ed assuefacente, specialmente se consideriamo che i punti vinti online verranno accumulati al totale globale, determinando un livello pilota che potremo accrescere in qualsiasi istante. Accomunata anche la gestione dei veicoli, o meglio dei loro potenziamenti. Disponibili per tutti da subito, le vetture saranno selezionabili a seconda delle restrizioni (randomiche) dichiarate dai vari eventi prima della partenza, presentando però la serie di migliorie sbloccate grazie alle sfide in singolo. A queste potremo aggiungere diverse abilità (come la capacità di rubare un "assetto" o il turbo illimitato per un certo frangente) ed altre modifiche sbloccate -ad esempio- tramite ricompense per all'assiduo sfruttamento online di una particolare autovettura.

La struttura ludica si dimostra quindi varia, solida e ben implementata (online come offline), riprendendo in buona parte (se non del tutto) Burnout Paradise per ri-presentarlo in una veste ancor più assuefacente. L'unica pecca riscontrata, a questo livello, è una non perfetta gestione del netcode, che pur non rovinando le partite ha dimostrato di influire, ad esempio, sulla dinamica degli scontri. Da tenere in considerazione, infine, la mentalità dei giocatori incontrati online: siamo capitati più di una volta all'interno di gruppi completamente disinteressati alla gara, presenti solo per disturbare gli altri tentando takedown anche quando assolutamente controproducenti (ad esempio in attesa del raduno). Una pratica che Criterion ed EA dovranno tenere sott'occhio per tentare d'imporre qualche limitazione.

INVIA COMMENTO

Need For Speed: Most Wanted

Disponibile per: XBOX 360 | PC | PS3 | Wii U | PS Vita
Genere: Racing Game Arcade
Sviluppatore: Criterion Games
Distributore: Electronic Arts
Publisher: Electronic Arts
Pegi: 7+
Lingua: Tutto in Italiano
M. Online: Multiplayer online fino a 4 Giocatori
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione:
XBOX 360: 02/11/2012   
PC: 02/11/2012   
PS3: 02/11/2012   
PS Vita: 02/11/2012   
Wii U: 21/03/2013   
Need For Speed: Most Wanted
9
8.5
8.5
9
43 voti
8,1
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720 - Playstation 4
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD