XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Titanfall > Anteprima
17 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Titanfall - Anteprima

Inviato il 07/06/2013 da Francesco Fossetti
Del Titan di Respawn Entertainment, software house nata da una costola di Infinity Wars e subito finita fra le mani di Electronic Arts, si parlucchiava già da tempo. Ultimamente proprio in relazione ad una presunta esclusività per la nuova console Microsoft che finalmente sembra esser stata confermata (ci riferiamo al fronte console, dal momento che il titolo uscirà anche su PC).
Il titolo esatto del nuovo prodotto di Jason West e Vince Zampella (anche se il primo ha ormai lasciato anche la nuova compagnia) è in verità Titanfall, come rivela la copertina dell'ultimo Game Informer, trafugata per sbaglio dai meandri della rete.
Questo “annuncio non ufficiale”, nella giornata di ieri, ha animato la curiosità di parecchi gamer incalliti, che si sono fiondati alla ricerca di nuove informazioni riguardo al progetto. Nonostante il regime di sorvegliata segretezza (il titolo sarà presentato nel corso dell'E3), parecchi dettagli sono spuntati, e noi di Everyeye.it abbiamo deciso di tirare le somme per capire quale prodotto avremo davanti nella primavera del 2014.
ATTENZIONE: Pubblicata la Recensione
 
Alla fonte
Titanfall - anteprima - Xbox One Se tutte le voci verranno confermate, Titanfall uscirà all'inizio del prossimo anno su PC, Xbox One e Xbox 360. In verità la versione per la console current gen è sviluppata da un altro team ancora non confermato, e si tratterà probabilmente di un'edizione poco interessante. Lo stesso team di sviluppo conferma che la potenza e le caratteristiche degli hardware attuali non avrebbero permesso di perseguire fino in fondo la propria visione creativa: è per questo motivo che il progetto, inizialmente previsto per questa generazione, è stato spostato.
Pare anche futile chiedersi che cosa ci aspetta nella versione 360: il titolo di riferimento sarà quello per Xbox One, che sfrutterà fra l'altro tutte le possibilità legate al Cloud per proporre un mondo persistente in continua evoluzione e per “subappaltare” il calcolo delle routine fisiche e dell'IA, lasciando così la console libera di gestire i 60 Frame al secondo garantiti da Source Engine.
Proprio così: Titanfall sfrutterà una versione riveduta e corretta (quasi alle fondamenta) dell'engine di Valve: un motore che Respawn Entertainment definisce dinamico e malleabile, e che ha permesso di raggiungere ottimi risultati. La scelta del motore è sicuramente controcorrente e coraggiosa, ma ci pare convincente: il Source ha già dimostrato, nalla sequenza interminabile di Counter Strike, di essere una delle migliori soluzioni sul mercato per i titoli multiplayer competitivi, e visto che Titanfall si lancia all'assalto di quella fetta di mercato, opzionare questo motore è stata una mossa sicuramente vincente.
La caduta dei Titani
Titanfall - anteprima - Xbox One Titanfall sarà un titolo spiccatamente multiplayer, anche se sarà disponibile una modalità per il giocatore singolo (non ancora presentata). Quello che Respawn Entertainment vuole proporre sono scontri adrenalinici e serrati a bordo di Mech dalle dimensioni imponenti: proprio i Titani che danno il nome al gioco. Il Mech design e lo stile complessivo dell'ambientazione, per quello che si è visto, ricordano molto alcuni aspetti di Hawken, recuperando i tratti di una science-fiction particolare: un mondo sporco e caduto, dominanti grige abbastanza evidenti, fanno tornare con la mente ad alcune prospettive del migliore Star Wars, accomunando a tratti il prodotto con il Destiny di Activision (fra le fonti di ipsirazione sono citati District 9 e Blade Runner).
La particolarità di Titanfall è che i mech non trasmetteranno la sensazione di pesantezza che solitamente si accomuna all'idea di enormi bestioni metallici: saranno invece reattivi e scattanti. Il team vuole che i piloti, a bordo dei Titani, si muovano con la stessa rapidità con cui un soldato corre sul campo di battaglia. Strafe laterali, schivate in burst e salti sono dunque all'ordine del giorno.
Ovviamente i Piloti possono anche abbandonare il proprio mezzo, scendendo direttamente sul campo di battaglia ed esibendo un arsenale di tutto rispetto (dalle mitragliette agli Rpg con cui minare l'integrità dei mezzi avversari). Una volta fuori dall'abitacolo, i piloti potranno ordinare la proprio mezzo di seguirli, oppure di sorvegliare una certa zona della mappa, sparando a vista a tutti i nemici che si avvicinano. Ovviamente andrà valutata la qualità dell'intelligenza artificiale: un fatto importante anche perchè nella mappa non saranno presenti soltanto avversari umani, ma anche nemici controllati dalla CPU.
Titanfall vuole, nelle parole del team, assottigliare il confine fra esperienza online e offline (fra PvP e PvE, direbbero altri), risultando in questa maniera anche più “User Friendly”. Secondo le parole della rivista, i tempi delle partite sono molto più estesi rispetto a quelli di Call of Duty, e la soglia d'ingresso molto meno traumatica. Anzi il gioco cerca di incuriosire i neofiti, dandogli qualcosa da massacrare ed aumentando le loro possibilità di sopravvivenza (almeno a bordo di un mech).
Un'altra particolarità di Titanfall è che i Piloti sembrano essere dotati di un'agilità fuori dal comune. Ovviamente se i Titani si muovono rapidamente quanto un soldato, i soldati devono muoversi veloci quasi quanto “superuomini”: si sprecano quindi doppi salti, arrampicate e sprint, che servono per esplorare l'ambiente ma anche in combattimento. I Piloti possono infatti arrampicarsi su un mech nemico e farlo fuori sparando una raffica al centro della sua rete neurale. Sfruttando una particolare lama (detta Data Knife), possono anche hackerarli per trasformarli in alleati. Probabilmente il gioco permetterà di scegliere diverse classi di Piloti, e magari garantirà la possibilità di personalizzare il proprio Mech.
Respawn Entertainment conferma infine un sistema di sviluppo del personaggio ancora avvolto nel mistero (probabilmente non sarà neppure l'E3 il palcoscenico giusto per fornire ulteriori dettagli).
Il progetto di Respawn Entertainment è uno dei più attesi degli ultimi anni, e saremo veramente felici di scoprirlo nel corso di questo E3. Microsoft si è accaparrata un prodotto di qualità, ed anche se i dettagli dell'esclusività sono da chiarire (il team dichiara che in futuro vorrebbe puntare al mercato multipiattaforma, ma non specifica se con questo o con altri progetti), sicuramente Titanfall sarà uno dei pezzi grossi della Line-Up primaverile di Xbox One.
L'idea alla base è poi intrigante: proporre un combattimento fra mech dai ritmi intensi e accesi, ed al contempo rendere la soglia d'ingresso in partita meno frustrante rispetto a quella di un qualsiasi Call of Duty. Siamo davvero impazienti di posare lo sguardo sulla grafica in-game di Titanfall, valutando la qualità di questa versione modificata del Source Engine e le aspirazioni dell'art design.
Restate su Everyeye.it per nuove informazioni.
Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Titanfall

Disponibile per: Xbox One | PC | XBOX 360
Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
Sviluppatore: Respawn Entertainment
Distributore: Electronic Arts
Publisher: Electronic Arts
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione:
PC: 07/03/2014   
Xbox One: 12/03/2014   
XBOX 360: 10/04/2014   
ND.
7.9(su 29 voti)
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD