XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Titanfall > Recensione
30 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Titanfall - Recensione

Inviato il da Andrea Porta
C’era molta preoccupazione riguardo al porting per Xbox 360 di Titanfall, alimentata dai ripetuti rinvii della data d’uscita e dal totale silenzio stampa relativo alla versione del gioco sviluppata da Bluepoint Games. La situazione sembrava non promettere per il meglio, ma la recente disponibilità di una versione recensibile del gioco ci ha fatto completamente ricredere. Per quanto le differenze, ovvie, ci siano, gli sviluppatori texani hanno affrontato la conversione con grande abilità, con il risultato di lasciare del tutto intatto il cuore dell’esperienza. In altre parole, coloro che ancora non hanno fatto il grande passo verso la next gen (o un PC da gioco) possono tirare un sospiro di sollievo. Il lavoro di Respawn Entertainment è molto godibile anche su Xbox 360, e, sebbene non altrettanto lucido graficamente, rimane uno sparatutto divertente e soprattutto in grado di dare nuova linfa al genere.
 
Piloti e titani
Titanfall - recensione - XBOX 360 Di quanto e come Titanfall abbia rinnovato il panorama degli sparatutto online ne abbiamo già parlato approfonditamente nella nostra prima recensione, dedicata alla versione Xbox One, che vi invitiamo a recuperare per una panoramica approfondita su tutte le peculiarità del gioco. Senza inventare nulla di nuovo, i ragazzi di Respawn Entertainment hanno lavorato di fino sul bilanciamento di una formula che introduce due principali novità nel contesto degli FPS online. La prima è la grandissima mobilità di cui sono dotati i Piloti, ossia i combattenti a piedi, i quali grazie ad un jetpack sono in grado di esibirsi in doppi salti e wall run. L’altra sono proprio i Titan, i quali possono essere richiamati sul campo ad intervalli di tempo regolari, con un timer di circa due minuti che può essere abbreviato eliminando avversari in carne ed ossa ed NPC, per poi salire nella cabina di pilotaggio in prima persona, oppure impostarli in modalità “follow”, facendosi seguire sul campo di battaglia, o “guard”, per metterli alla difesa di uno specifico punto della mappa. Sia che si decida di guidarli in prima persona, sia che se ne sfrutti la potenza di fuoco per farsi difendere, i Titan condizionano naturalmente moltissimo l’andamento delle partite, e rappresentano il principale punto di differenziazione di Titanfall rispetto alla concorrenza. Gli sviluppatori non si sono fermati tuttavia qui, aggiungendo ulteriori elementi al contesto, in grado di raggiungere nel complesso una profondità notevole. Basti pensare ai tre modelli di Titan disponibili, con differenze sia dal punto di vista della mobilità sia per l’abilità speciale utilizzabile in combattimento, o alle Burn Card, speciali carte che permettono di godere di un bonus se attivate prima di un respawn. Nel complesso, seppure l’eredità di Call of Duty si faccia sentire, la formula di Titanfall funziona e diverte, e soprattutto si presta all’improvvisazione, lasciando che sia il giocatore a trovare le proprie strategie.
La versione Xbox 360
Titanfall - recensione - XBOX 360 Sebbene la grafica non rappresentasse uno dei punti di forza dell’edizione per Xbox One, la preoccupazione che Xbox 360 potesse faticare a reggere la mole poligonale delle mappe e gli impegnativi scontri tra Titan effettivamente c’era. I ragazzi di Bluepoint Games, grazie alla loro lunga esperienza con porting e remaster HD di saghe famose (tra cui Metal Gear, God of War, ICO e Shadow of the Colossus), hanno fatto un ottimo lavoro, dando sostanzialmente agli utenti due scelte. La prima è lasciare sbloccato il frame rate (che in questo modo raggiunge picchi massimi di 45/46 FPS), e godere così di un’esperienza più fluida, sebbene soggetta a cali durante gli scontri più concitati, con maggiore frequenza in alcune mappe. La seconda è bloccare invece il frame rate a 30 FPS (tramite l’opzione nel menu “30 Hz”) e godere così di un’esperienza molto più stabile. Attivata questa opzione, durante le nostre prove il motore grafico non ha mai perso un frame, facendoci nettamente preferire quest’ultima possibilità. Curiosamente, il gioco non prevede una classica installazione, bensì al primo avvio copia automaticamente circa un gigabyte di dati sul disco fisso della console, per poi sfruttare lo streaming dei dati da disco. Al di là dell’impossibilità di reperire il gioco sugli store digitali e della rumorosità del drive di Xbox 360, questa soluzione non porta ad alcun tipo di conseguenza negative, e permette al gioco di mantenersi fluido quanto basta.

Dal punto di vista del rendering, il gioco gira ad una risoluzione naturalmente inferiore rispetto a quella di Xbox One, attestandosi sui 600p, e si nota una netta riduzione nella qualità delle texture, un maggiore pop-up degli elementi di sfondo e un aliasing molto più diffuso. Nonostante queste inevitabile mancanze rispetto alla versione next gen, in alcun modo l’esperienza vera e propria di gioco viene alterata, anche grazie all’estensione delle mappe, che non è stata alterata in alcun dettaglio. In sostanza, Bluepoint Games ha fatto un ottimo lavoro nell’individuare gli elementi grafici sacrificabili al fine di restituire l’esperienza il più possibile intatta anche sulla vecchia generazione, e il proposito può dirsi pienamente soddisfatto.
Sebbene il colpo d’occhio complessivo ne soffra, la caratteristica più importante di Titanfall, ossia la dinamicità del gameplay, giunge completamente intatta in questo porting. Le mappe, le modalità e le caratteristiche del gameplay giungono completamente invariate, garantendo così anche a coloro ancora affezionati alla “vecchia” Xbox un’esperienza identica almeno dal punto di vista contenutistico. Non sarà bellissimo da vedere, soprattutto nelle situazioni più concitate, ma il lavoro di Bluepoint è comunque notevole, e dissipa completamente i dubbi che si sono accumulati nei mesi subito precedenti il rilascio.
VOTOGLOBALE8
Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Titanfall

Disponibile per: Xbox One | PC | XBOX 360
Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
Sviluppatore: Respawn Entertainment
Distributore: Electronic Arts
Publisher: Electronic Arts
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione:
Xbox One: 13/03/2014   
PC: 13/03/2014   
XBOX 360: 10/04/2014   
Titanfall
7
8.5
8.5
8
20 voti
7.2
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD