XBOX 360: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
Wreckateer > Recensione
4 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

Wreckateer - Recensione

Inviato il da Andrea Vanon
Semmai la conference pre-E3 2012 di Microsoft dovesse venire ricordata, verrà ricordata per alcune scelte non esattamente felicissime. Se al primo posto possiamo tranquillamente inserire la performance "leggermente collaterale" di Usher, per la quale sono stati probabilmente spesi molti più soldi che per il restante E3 targato Redmond, la medaglia d'argento va senza ombra di dubbio a Wreckateer, titolo che ha da subito attirato le antipatie di pubblico e critica. In una conferenza non ricchissima di novità, l'unico titolo inedito -in esclusiva- è stato questo Live Arcade dedicato al Kinect, con un gameplay dalle notevoli similutidini al conosciutissimo Angry Birds, titolo per cellulari e tablet che ha letteralmente spopolato, ai livelli -se non oltre- di Plant vs Zombies. L'astio, nei mesi pre-release, è salito in maniera esponenziale e, per una volta, forse ingiustificata (o almeno in parte). Disponibile da qualche giorno su Xbox Live Marketplace al prezzo di 1200 MS Points, Wreckateer ha dimostrato di potersela cavare nel marasma dei prodotti di questa Summer of Arcade, lasciando intendere di possedere persino qualche caratteristica interessante.
Semplice ed efficace
Wreckateer - recensione - XBOX 360 Il concept di gioco di Wreckateer è oltremodo semplice. Il nostro avatar farà parte proprio dei Wreckateer, una selezione di guerrieri in un mondo di fantasia, incaricati di liberare le lande (o, per meglio dire, i castelli) da una dilagante invasione di goblin. Per farlo avremo a disposizione una gigantesca Ballista, strumento medievale per eccellenza per l'attacco a distanza alle fortezze. Il suo sfruttamento, tramite le dinamiche legate alla periferica di movimento Micorosft, ci permetterà di sfruttare ogni possibilità garantita dal gameplay (principalmente le varie proprietà dei proiettili) per fare piazza pulita. Si inizia dai proiettili normali, da controllare -dopo il lancio- con precisi movimenti della mano per modificarne la traiettoria. Interessante vedere come, a seguito di una certa pratica, sarà possibile produrre parabole veramente mirabolanti, grazie soprattutto alla grande (ed inaspettata) precisione in fase di rilevamento dei movimenti da parte di Kinect - una precisione riservata forse solamente ad alcune delle migliori discipline del pacchetto sportivo Kinect Sports.
"Wreckateer implementerà obiettivi avanzati, come particolarissimi skill shot. Guadagneremo punti per distruzioni multiple, per colpi di rimbalzo, per un tiro centrato in faccia ad un goblin e molto, molto altro ancora"
Al tiro normale, con il quale saremo comunque in grado di affrontare senza paura i primi livelli, si affiancheranno Bomb Shots, Speed Shots, Split Shots, Flight Shots e Lift Shots - caratteristiche peculiari da attivare, una volta ottenute, semplicemente alzando entrambe le mani al cielo. I Bomb Shot, come suggerisce il nome stesso, produrranno un'esplosione, andando a devastare una determinata area ed aiutandoci a demolire le strutture più rinforzate oppure ad ottenere un numero di uccisioni maggiore per sfruttare al massimo uno dei bonus-icona di cui parlaremo a breve. Gli Speed Shot, in maniera altrettanto banale, produrranno un'accelerazione orizzontale del proiettile, dandoci la possibilità d'incrementare la forza d'impatto ma levando, per il tempo di volo rapido prestabilito, la facoltà di impartire effetti e curvature allo stesso. Particolarmente efficaci per demolire più protezioni una in fila all'altra, questi tiri si sono rivelati utili nei tentativi "di precisione", indispensabili, come vedremo, a livelli più avanzati. I Lift Shot, per continuare con la lista, ci daranno la possibilità di sollevare per alcuni secondi la parabola di un tiro (e al massimo per tre volte) in maniera da aumentarne la gittata o addirittura per esibirci in qualche trick particolare, evitando un ostacolo e scavalcandone un altro. Si chiude con i Flying Shot, che aggiungeranno ali e motore al proiettile, permettendoci di guidarlo (mettendoci in posizione "aeroplanino") nell'intera area di gioco. In questa maniera non saremo solo in grado di mirare ad obiettivi lontani o particolarmente ben nascosti ma anche di esplorare liberamente l'intera area per trovare un pertugio o scovare i vari bonus.
Come abbiamo detto in apertura, infatti, non si tratterà solamente di distruggere qualsiasi struttura senza cognizione di causa, o meglio non per l'intera durata dell'avventura. I primissimi livelli saranno caratterizzati da semplici costruzioni in legno da abbattere, per passare poi alle rinforzature in ferro battuto ed alle strutture in pietra. Dovremo dunque (e spesso) escogitare maniera non convenzionali per abbattere i castelli ottenendo il maggior punteggio possibile; una variabile da non sottovalutare vista la notevole componente competitiva/social (vedasi leaderboard) del titolo. Oltre ad eliminare più goblin in un colpo solo, i bonus potranno essere acquisiti anche colpendo le varie icone presenti (e ben nascoste) in ciascuna arena. Si andrà dalla possibilità di attivare "gratuitamente" uno degli effetti già descritto al puro moltiplicatore di punteggio. Ma non basta perché Wreckateer implementerà anche obiettivi avanzati, come particolarissimi skill shot. Guadagneremo punti per distruzioni multiple, per colpi di rimbalzo, per un tiro centrato in faccia ad un goblin e molto, molto altro ancora. Ne deriva una varietà piuttosto interessante, che sopperisce in parte alla banalità del concept. Ovviamente tutte queste peculiarità saranno riservate solamente a chi vorrà sfruttarle, mantenendo l'orientamento complessivo verso un target molto casual. Bisogna anche sottolineare, tuttavia, che sorpassata la metà dei quadri a disposizione, le cose si faranno molto più interessanti, grazie ad un tasso di sfida non esattamente dedicato ai bambini.

Le meccaniche, come abbiamo detto, funzionano bene. Un passo avanti e controlleremo la ballista, con la facoltà di modificarne la direzione muovendoci lateralmente o l'angolatura abbassando o alzando le braccia. A questo punto saranno necessari uno o più passi indietro per caricare e l'apertura delle braccia per tirare. Nonostante la bontà del sistema di controllo (e dunque della rilevazione da parte di Kinect) bisogna ammettere che le problematiche non mancano. I numerosi spostamenti che il gioco prevede richiederanno infatti un grande quantitativo di spazio, limitando l'usufrutto della produzione Iron Galaxy Studios alle sale o alle camere da letto più grandi. Bisogna infine sottolineare come la somiglianza con Angry Birds, e la ripetitività insita a dispetto delle possibilità già decantate, vadano comunque ad intaccare il divertimento, assicurato solamente per sessione spensierate, magari in compagnia della propria famiglia o dei propri figli. Particolarmente adatto a questi ultimi, Wreckateer mostra un comparto tecnico senza troppe pretese, ma molto colorato e scanzonato. Lo stile caricaturale e l'alta saturazione dei quadri saranno di sicuro impatto per i più piccoli, senza stupire mai i giocatori più navigati. Texture ed effetti visivi si attestano sulla sufficenza, mentre è il modello fisico a non convincere. Le demolizioni avverranno in maniera piuttosto soddisfacente, mostrandoci però, immediatamente dopo, la sparizione di qualsiasi residuo nel nulla.
Wreckateer non è il completo disastro che tutti noi potevamo immaginare. Certo, si tratta di una produzione estremamente poco originale, spesso ripetitiva ed espressamente dedicata ai casual gamer. Tuttavia, grazie ad alcune trovate in termini di gameplay (si vedano le possibilità legate ai vari tiri) il titolo riserva qualche piccola sorpresa, lasciando soddisfatto chi cercasse un divertimento sì disimpegnato ma, a piacere, in grado di donare anche un pizzico di sfida in più. Peccato il team non abbia pensato ad includere un editor per le mappe: in quel caso, forse, qualche decimo oltre la sufficenza Wreckateer se lo sarebbe meritato. Da provare per le famiglie in ascolto!
VOTOGLOBALE6
Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

Wreckateer

Disponibile per: XBOX 360
Genere: Action RPG
Distributore: Microsoft
Data di Pubblicazione: 25/07/2012
Wreckateer
6
7
6.5
6
11 voti
5.7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD