Anteprima Alias

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Alias - 386

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Xbox
  • Pc
  • Premessa

    Bisogna assolutamente premettere
    che chi scrive questo articolo, è nel modo più assoluto uno dei più appassionati
    e intrigati fan della serie televisiva Alias. Per questo motivo dovrò cercare di
    essere il più obbiettivo possibile e non farmi “possedere” dall'entusiasmo. Per
    coloro che non la stanno seguendo in tv, posso tranquillamente dire che Alias
    possiede la più affascinante ed attraente trama che io abbia mai visto in un
    telefilm. Se siete appassionati di avventura, azione, spionaggio, marchingegni
    tecnologici degni del migliore agente segreto e spesso anche più
    all'avanguardia di quelli dell'ultimo 007, colpi di scena inaspettati e
    manuali contenenti codici segreti antichissimi in stile Leonardo da Vinci, beh,
    allora siete anche voi appassionati quanto me di Alias e fareste bene a seguirlo
    in tv. A questo punto vi starete chiedendo, ma perchè ci parla del telefilm?
    Perché in effetti, a detta degli sviluppatori del gioco, stiamo parlando dei
    ragazzi della Acclaim che hanno sviluppato per esempio Burnout 2: Point of
    impact, la trama di questo action-stealth dovrebbe seguire abbastanza fedelmente
    quella della serie tv e più precisamente inserirsi cronologicamente verso la
    fine della seconda stagione (ricordo che la terza stagione verrà trasmessa in
    Italia a partire da giugno 2004), tanto è vero che è stata scritta dallo stesso
    autore, tale J.J. Abams.

    Doppio gioco

    No, non si tratta di acquistare due giochi al prezzo
    di uno, ma sotto un certo punto di vista, possiamo dire che in Alias potremmo
    aspettarci di giocare con una doppia personalità. Infatti la protagonista del
    gioco, fa parte di una sezione segretissima della CIA... almeno questo è quello
    che crede lei all'inizio, in realtà lei e i suoi colleghi non sono altro che
    spie, soggiogate con la menzogna dal loro capo e tutta l'organizzazione di cui
    fa parte, una sorta di lobby dei potenti del pianeta. Lo scopo delle missioni
    della protagonista è quello di rintracciare una serie di manufatti antichi,
    documenti e invenzioni tecnologiche di un personaggio vissuto qualche secolo fa,
    di nome Milo Rambaldi (il Leonardo della situazione), per cercare di scoprire il
    mistero che si cela dietro ad una profezia. Quando però Sidney, la bella
    protagonista, scopre quali sono le vere intenzioni dell'organizzazione, decide
    di passare dalla parte del nemico (o dell'amico?), cioè con la CIA, e da qui si
    capisce che le sezioni stealth avranno sicuramente la loro
    importanza.

    Qualche
    novità?

    Sappiamo tutti che nel genere action-stealth, esistono già alcuni
    mostri sacri come il mitico Sam Fisher e Snake, ma da quello che si sa dagli
    sviluppatori, qualcosa di interessante si potrebbe trovare anche in questo
    appuntamento... al buio. Per esempio, Sidney, avrà a disposizione una certa
    quantità di travestimenti da sfruttare con i quali potersi infiltrare durante le
    sue pericolose missioni. Inoltre, i vari cambi d'abito non serviranno solo per
    mimetizzarsi, ma in alcune occasioni saranno quasi obbligatori pena una maggiore
    difficoltà nell'affrontare la missione, per esempio in una situazione, Sidney
    dovrà perlustrare una cella frigorifera, e se non indosserà il vestito adatto
    avrà parecchie difficoltà nei movimenti e quindi anche nei combattimenti.
    Ovviamente saranno riproposti un certo numero di gadget tecnologici ed armi, con
    la differenza rispetto a Splinter cell, che saranno tutti aggeggi leggermente
    più fantascientifici, come una pistola elettromagnetica che tra le altre cose
    può spostare gli oggetti metallici, un dispositivo di intrusione che permette di
    collegarsi alle telecamere di sicurezza, un campionatore di DNA ed un
    duplicatore di impronte digitali, un modem remoto con scaricatore di dati ultra
    veloce per effettuare l'hacking di un sistema informatico e scaricarne i
    contenuti nel minor tempo possibile ed insieme ad altri un binocolo digitale con
    relativo visore termico. Insomma, di particolarità ve ne saranno parecchie, in
    oltre da quello che si è potuto vedere nei filmati disponibile in rete, le
    animazioni ed il sistema di combattimento di Sidney promettono un vasto
    repertorio con la possibilità di interagire con l'ambiente e sfruttare oggetti
    vari come armi che avranno il proprio attributo di usura e quindi dopo un po'
    di utilizzi si romperanno. Tecnicamente parlando da l'impressione di non essere
    affatto male, ma dobbiamo comunque ricordarci che sarà sviluppato per diverse
    piattaforme. Un'altra caratteristica importante da menzionare, sarà la presenza
    di scene separate che si presenteranno nei momenti di tensione più alta, per
    esempio quando Sidney starà per aprire una porta, in uno schermo separato verrà
    mostrato cosa sta succedendo dall'altra parte. In realtà una tecnica simile è
    già stata implementata in XIII dove il protagonista, grazie al suo sesto senso,
    riusciva a percepire cosa succedeva dietro ad ogni angolo, ma sono convinto che
    nel caso di Alias questo sistema sarà implementato in un modo più
    cinematografico. Non resta che aspettare qualche settimana, l'uscita in Europa
    è prevista per i primi di Aprile 2004.

    Che voto dai a: Alias

    Media Voto Utenti
    Voti: 17
    5.7
    nd