Cris Tales: un promettente action gdr anche per PS5 e Xbox Series X

Abbiamo potuto dare uno sguardo ad una nuova Demo del promettente RPG colombiano, in arrivo su PC, Stadia e console di attuale e prossima generazione.

anteprima Cris Tales: un promettente action gdr anche per PS5 e Xbox Series X
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • PS5
  • Stadia
  • Xbox Series X
  • Prosegue a pieno ritmo la promettente corsa di Cris Tales in direzione dell'esordio sul mercato videoludico. Il titolo indie a firma colombiana, descritto dai suoi autori come una vera e propria lettera d'amore ai classici JRPG, continua infatti a veder ampliarsi la gamma di piattaforme supportate. Dopo la conferma della pubblicazione su PC, PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e Google Stadia, è stato ufficializzato l'arrivo di Cris Tales anche su PS5 e Xbox Series X, con una versione next-gen che seguirà il debutto sulle altre piattaforme, atteso per il 17 novembre.

    Ad un anno di distanza dall'uscita del primo trailer all'E3 2019, abbiamo avuto l'opportunità di assistere alla presentazione di una nuova Demo di Cris Tales. Dopo circa un'ora e mezza trascorsa in compagnia di Derek Neal - Executive Vice President of Production presso il publisher Modus Games - e Carlos Rocha Silva - Studio Head del team di Dreams Uncorporated e CEO presso SYCK - siamo pronti a raccontarvi le nostre impressioni su questo RPG cross-gen.

    Da Narim a Saint Clarity

    Nel nostro provato della Demo Steam di Cris Tales, vi avevamo raccontato le primissime fasi dell'avventura di Crisbell. Giovane orfana residente nell'orfanotrofio di Narim, la ragazza si ritrova all'improvviso in possesso di poteri che le consentono di posare gli occhi contemporaneamente su passato, presente e futuro. Scopertasi Maga del Tempo, viene istruita da un buffo rospo parlante di nome Matias e dal giovane collega mago Willhelm sulle possibilità offerte dalla sua nuova condizione. Dopo aver avuto una visione del proprio orfanotrofio distrutto e aver appreso le prime informazioni sui meccanismi che regolano i flussi temporali, Crisbell si ritrova coinvolta in uno scontro con pericolosi Goblin che hanno attaccato la città. Assistita da un valoroso combattente di nome Cristopher, Crisbell riesce ad avere la meglio sulle creature, ma in seguito ad una precipitosa concatenazione di eventi sarà costretta a fuggire da Narim insieme ai suoi nuovi amici.

    La Demo inedita che abbiamo avuto modo di visionare in compagnia degli sviluppatori ha ripreso la narrazione esattamente da questo punto, con il trio deciso a raggiungere Saint Clarity, città natale di Cristopher. Per far questo, il gruppo dovrà attraversare un'insidiosa foresta, popolata di strane creature e feroci lupi. Qui, proprio in seguito ad uno scontro particolarmente impegnativo, Crisbell perderà la possibilità di usare i suoi poteri. Saint Clarity, tuttavia, è ormai vicina e il gruppo vi farà presto il suo ingresso.

    Il complesso urbano, sin dal primo sguardo, si rivela essere completamente differente da Narim: variopinto e colorato di tinte calde dai toni gialli e aranciati, la località si sviluppa su più livelli e vede una forte disparità sociale tra i propri abitanti. A segnare il confine tra i cittadini agiati e i più poveri, troviamo una cinta muraria che è possibile attraversare solamente con un apposito lasciapassare. Al di fuori di questa, si estende un vero e proprio slum, composto di baracche e periodicamente inondato dalle acque del sistema idrico della città. La schermata tripartita caratteristica di Cris Tales ci mostra il suo passato, presente ed inquietante futuro: se non interverranno cambiamenti, il destino delle periferie sarà quello di essere completamente sommerse.

    Grazie alle origini di Cristopher, figlio di una nobile, il gruppo riesce ad accedere alla cittadella e a mettersi in cerca della cattedrale di Saint Clarity: la speranza è che raggiunta la struttura religiosa Crisbell possa recuperare i suoi poteri, originariamente acquisiti proprio grazie ad un misterioso fenomeno verificatosi presso la cattedrale di Narim. Lungo la strada, il party si imbatterà in molteplici personalità, tra le quali Sophia, madre di Cristopher, ed Enzo, sindaco di Saint Clarity. Dialogando con questi ultimi apprendiamo molti dettagli sulla città, la cui economia si fonda sull'estrazione di un prezioso minerale dal vicino Monte Thysia. Tra le informazioni reperibili figura ovviamente anche la collocazione dell'antica cattedrale cittadina, verso la quale Crisbell, Cristopher e Willhelm dirigono immediatamente i propri passi.

    Da questo momento in avanti, prenderà il via un'intrigante storyline, che non esita a toccare tematiche di rilievo e a riservare sorprese e colpi di scena, sui quali, ovviamente, non vogliamo offrirvi alcuna anticipazione. L'esplorazione dell'area porterà il party in direzione tanto di scorci incantanti quanto delle profondità delle fogne di Saint Clarity, lungo strade dove non mancheranno affatto scontri impegnativi.

    Concatenazione di eventi

    Saint Clarity è ricca di NPC ai quali sono correlate molteplici quest secondarie, che spesso vi richiederanno di sfruttare i poteri della protagonista per inviare Matias nel passato o nel futuro. Tramutatosi in girino o in un rospo "maturo", l'anfibio potrà essere utilizzato dal giocatore per origliare conversazioni o recuperare oggetti. In altri casi, il nostro party sarà invece chiamato a scendere in campo per portare assistenza a personaggi in pericolo.

    Pur facoltative, queste missioni risultano interessanti, sia per i loro sviluppi sia per l'impatto che possono avere sul futuro del mondo di gioco. Ricordiamo infatti che quanto visualizzato da Crisbell è solamente una possibilità: le azioni compiute dal giocatore possono mutare l'evoluzione delle vicende cittadine. Anche in questo caso, scendere nei dettagli sarebbe un vero peccato, ma fidatevi se vi diciamo che le condizioni di Saint Clarity potrebbero mutare radicalmente a seconda delle vostre scelte.

    Durante il nostro incontro virtuale, il team di Cris Tales ha più volte ribadito che tali missioni avranno più esiti possibili, ma non solo: anche la storyline principale dell'RPG offrirà più conclusioni. Gli autori non hanno per ora voluto sbilanciarsi su di un numero preciso, ma hanno garantito che vi saranno più di due finali possibili. Complessivamente, l'obiettivo è quello di offrire un'esperienza della durata di circa 20 ore di gioco, ma non si è escluso che la conclusione dello sviluppo possa veder aumentare la longevità del titolo.

    Un combat system tra passato e futuro

    La Demo ha messo in luce molti interessanti aspetti del gameplay di Cris Tales. Il primo di questi riguarda la struttura del mondo di gioco: all'interno della world map si alternano infatti punti d'interesse principali, come Narim o Saint Clarity, e alcuni Dungeon, tra cui la foresta attraversata dal trio di protagonisti o il Monte Thysia. All'interno di queste aree, il giocatore dovrà affrontare molteplici creature ostili, che si paleseranno tramite un sistema di incontri casuali. Al momento, non abbiamo modo di esprimerci sulla frequenza di questi ultimi, poiché, per ragioni di tempo, gli scontri sono stati ridotti al minimo durante la presentazione. Nonostante ciò, le battaglie a cui abbiamo avuto modo di assistere hanno messo in luce una serie di dinamiche decisamente interessanti.

    Come già descritto nel nostro precedente articolo, il combat system di Cris Tales si struttura in turni, ma accoglie al suo interno anche alcuni elementi da gestire in tempo reale. Scegliendo di compiere un attacco fisico, ad esempio, potremo cercare di sfruttare il giusto tempismo per infliggere un colpo aggiuntivo, che provocherà un quantitativo di danni proporzionale alla nostra prontezza di riflessi. Specularmente, difenderci con reattività ridurrà l'impatto di un assalto nemico.

    A rendere particolarmente stimolante il sistema di combattimento dell'RPG colombiano sono però le dinamiche correlate alle doti di Crisbell. In quanto Maga del Tempo, la ragazza può infatti inviare gli avversari nel passato o nel futuro, ringiovanendoli o invecchiandoli e modificandone di conseguenza le statistiche. Tale azione, inoltre, può condurre alla modifica dell'ordine dei turni di attacco, chiaramente visibile a schermo durante gli scontri.

    Nella Demo disponibile su Steam, avevamo avuto un primo assaggio delle potenzialità di queste dinamiche, che tuttavia si sono dimostrate ancora più solide con questo secondo contatto. Per affrontare le battaglie più impegnative, come ci hanno dimostrato le boss fight visionate, sarà infatti necessario ricorrere con astuzia a tutti gli strumenti a nostra disposizione, con strategie capaci di sfruttare congiuntamente la magia di Crisbell e le abilità dei suoi alleati.

    La dimostrazione si è in particolar modo concentrata sulle capacità di Willhelm, aggiuntosi al party solamente in seguito alla fuga da Narim. Il mago è in grado di evocare un piccolo spirito, capace di "piantare" diverse tipologie di incanti sull'avversario. Questi possono ad esempio infliggere un grave status di avvelenamento oppure consentire di effettuare uno scan delle statistiche e debolezze del nemico. Per agire, hanno tuttavia bisogno di tempo: un processo che può essere accelerato grazie all'intervento di Crisbell. Poiché gli sviluppatori ci hanno confermato che Cris Tales offrirà un cast di 7 personaggi giocabili, sarà estremamente interessante scoprire ognuna delle combinazioni d'azione possibili.

    Uno stile incantevole

    Visionata la nuova demo, è infine impossibile non citare la straordinaria passione di cui è intrisa la produzione. Il coloratissimo mondo di gioco è infatti arricchito da una miriade di adorabili dettagli e il lavoro profuso nel dargli forma è francamente notevole. Vista la suddivisione della schermata di gioco in sezioni che corrispondono a passato, presente e futuro, ogni elemento della città di Saint Clarity è stato ridisegnato almeno tre volte, con ciascun edificio che può essere ammirato mentre ancora in costruzione, nel suo aspetto presente e nella sua estetica futura.

    La volontà di rappresentare molteplici futuri possibili ha richiesto uno sforzo in alcuni casi sorprendente. A titolo di esempio possiamo citare un'interazione opzionale presente nell'area degli slum di Saint Clarity. Qui, il giocatore potrà offrire consiglio ad un cittadino sul colore col quale dipingere la propria dimora, scegliendo tra poche opzioni: la necessità di adeguare la nostra preferenza a tutte le eventuali evoluzioni dell'area ha fatto sì che il team ricreasse quella stessa abitazione tra le 20 e le 30 volte!

    L'attenzione per i particolari è qualcosa di ravvisabile anche nei personaggi di Cris Tales. Ciascun NPC ha una triplice rappresentazione di sé in relazione all'età e all'attività svolta in una data epoca. L'elemento visivo diviene così strumento per narrare in maniera silenziosa le vite degli abitanti di ogni area, offrendo al giocatore la possibilità di scoprirne la storia semplicemente spostandosi attraverso il mondo dell'RPG.

    Le dinamiche di gameplay che regolano il combat system hanno inoltre imposto la medesima attenzione anche nei riguardi degli avversari, per i quali è stato necessario ideare una versione più giovane ed una una più matura. Infine, in tema di scontri, non possiamo non citare le deliziose animazioni di Matias: mentre combattiamo, il piccolo rospo non cesserà infatti di fare il tifo per il nostro party, mettendo in scena alcune simpatiche azioni di sostegno morale. Quando sferriamo un attacco, ad esempio, il bizzarro compagno di viaggio non mancherà di saltellare ai nostri piedi fingendo di scagliare pugni con tanto di guantoni da boxe!

    Cris Tales In conclusione, il nostro nuovo incontro con Cris Tales ci ha lasciato un'impressione assolutamente positiva. Il team colombiano sta assemblando un'esperienza RPG che sembra promettere una storia coinvolgente e sfaccettata, animata da personaggi carismatici e intriganti soluzioni di gameplay legate alla manipolazione del tempo. Esplorando le strade di Saint Clarity, l'occhio cade sulla miriade di dettagli di cui gli sviluppatori hanno arricchito presente, passato e futuro della città. Le scelte compiute dal giocatore sembrano inoltre in grado di plasmare il mondo di gioco in maniera decisamente marcata, con conseguenze che, come detto, potranno riflettersi anche sul finale dell'avventura di Crisbell e compagni. A pochi mesi dalla pubblicazione di Cris Tales, le nostre aspettative si mantengono dunque elevate, così come il desiderio di mettere mano al titolo completo per poter scoprire dove ci condurrà questo nuovo e stuzzicante indie.

    Quanto attendi: Cris Tales

    Hype
    Hype totali: 21
    81%
    nd