TGS 2008

Demon's Souls: anteprima del nuovo action RPG di FromSoftware

Il nuovo hack'n'slash con inclinazioni da rpg in arrivo da From Software

Demon's Souls: anteprima del nuovo action RPG di FromSoftware
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS3
  • Demoni in esclusiva

    Nell'affascinante cornice del TGS 2008 è stata mostrata per la prima volta al pubblico l'ultima fatica della gloriosa From Software, un hack'n'slash vecchia maniera condito da elementi tipici da rpg: stiamo parlando dell'inedito Demon's Soul, esclusiva Playstation 3 prevista per una non precisata data del prossimo anno e presente sottoforma di limitata demo giocabile nella fiera nipponica dedicata all'entertainment videoludico.
    Il plot narrativo, dai toni fiabeschi molto cupi e tipicamente occidentali, definisce una situazione agghiacciante ed ai limiti della sopravvivenza per la specie umana, costretta a difendersi da enormi e terrificanti demoni che sempre più numerosi percorrono le vaste lande desolate del regno di Bokitaria, alla ricerca degli ultimi superstiti di una caccia senza fine e pronta a diffondersi sul resto del pianeta.
    L'orribile piaga, scatenata da oscuri esperimenti del Re Alant, oltre a scandire la vita dell'inerme e sempre più sofferente popolazione, accende il coraggio e lo spirito guerriero dell'eroe di turno (ovviamente voi), che bardato di tutto punto si prepara a sconfiggere il male che ancora una volta attanaglia e minaccia il mondo intero.
    La scelta del proprio beniamino non sarà limitata ad un personaggio specifico (come purtroppo era possibile nella precoce beta della dimostrazione), bensì nel gioco definitivo saranno presenti diverse classi di combattenti da cui attingere, dotate di caratteristiche peculiari ed ampie possibilità di personalizzazione.
    Data l'ambientazione fantasy di chiaro stampo medioevale, armi ed equipaggiamento disponibili saranno tutti derivati dagli standard dell'epoca, con spade, asce, mazze, martelli e corazze a farla da padroni.
    Non è ancora chiaro se sarà disponibile anche un approfondito editor per creare da zero il proprio alter ego virtuale; una feature del tutto plausibile viste le caratteristiche da rpg-oriented per questo inedito hack'n'slash.

    Buono ma con riserva

    Nell'affascinante presentazione realizzata col motore del gioco, che narra della triste situazione di cui abbiamo accennato nel paragrafo precedente, il titolo From Software mostra i muscoli grazie ad una grafica curatissima ed alle evidenti qualità da produzione next-gen; enormi demoni riccamente modellati e dettagliati (di chiara ispirazione mitologica o semplicemente faunistica, come ad esempio la manta volante che si vede nelle prime immagini ufficiali del gioco) prendono vita con animazioni fluide e credibili, valorizzando lo stile fantasy del titolo con una caratterizzazione ben definita.
    Buonissima anche la ricostruzione della cittadella medioevale di Bokitaria sorvolata da questi minacciosi esseri, con textures di elevata qualità, ottima illuminazione e circondata da un fiume la cui acqua è resa incredibilmente per realismo e dinamica del fluido.
    Tale prova di forza nella scena precalcolata, tuttavia, cozza irrimediabilmente con ciò che si osserva una volta presi i comandi del proprio alter ego virtuale; nonostante la grafica denoti la medesima definizione di cui sopra (tranne che per un più evidente aliasing), il framerate crolla inesorabilmente anche solo compiendo i primi timidi passi nel regno di Re Alant, rendendo subito evidente lo status di work-in-progress in alto mare ancora tutto da definire ed ottimizzare.
    Uno degli eroi disponibili nella breve demo di prova è un guerriero tipicamente medioevale, armato di mazza e protetto da scudo e lucente corazza, le cui mosse, seppur limitate ed ancora da raffinare, consentono un approccio relativamente strategico al combattimento, con la possibilità di alternare colpi all'arma bianca (sia potenti che leggeri a mo di combo) con irruente spinte e tecniche con lo scudo, in grado di sfiancare e scoprire i nemici consentendoci di abbatterli più facilmente.
    L'editor del personaggio (quello della demo è apparso piuttosto limitato) permette di selezionare anche un protagonista femminile, orientato, piuttosto che al combattimento corpo a corpo, all'uso di magie ed incantesimi. Armata soltanto di un piccolo pugnale, e priva della protezione del possente scudo, la "maga" utilizza sortilegi elementari (dardi magici e simili) per avere la meglio sugli avversari.
    A livello ludico il battle system appare abbastanza semplice da controllare, con i tasti del d-pad che fungono da "scorciatoie" per l'utilizzo di oggetti, incantesimi o dotazioni equipaggiate: nel caso del guerriero, imbracciare lo scudo o riporlo per impugnare a due mani l'arma (privilegiando la potenza d'attacco) è un'operazione davvero rapidissima, e permette di adattarsi velocemente alle varie situazioni di gioco. In generale, l'assenza del lock-on sugli avversari, può creare un po' di confusione, con fendenti che vanno clamorosamente a vuoto, e rovinano sia il colpo d'occhio che la pazienza dell'utente.
    Gli unici nemici presenti nella dimostrazione, purtroppo, non erano i poderosi demoni di cui abbiamo parlato, ma dei "semplici" zombie e scheletri armati in vario modo (anche con balestre) piuttosto agevoli da sconfiggere.
    Buonissime le animazioni del protagonista e delle creature che popolano Bokitaria, nonostante sia presente un fastidioso effetto di compenetrazione poligonale (soprattutto nel ragdoll, ancora da sistemare) ed un'interattività piuttosto blanda con l'ambiente che ci circonda; solo barricate e staccionate in legno vengono distrutte sotto i nostri colpi, presentando una dinamica fisica approssimativa ed ancora in piena fase di lavorazione.
    Le possibilità offerte dalla componente rpg, che sembra ispirarsi più o meno velatamente ad Oblivion, consentiranno un vasto numero di combinazioni ed utilizzo degli oggetti, che spaziano come di consueto tra nuove armi, potenziamenti, balsami ed erbe curative.
    Una volta uccisi i nemici essi rilasceranno delle "anime blu" simili a quelle visibili in Ninja Gaiden, le quali, presumibilmente, una volta raccolte saranno utilizzabili nei negozi o attivamente nel gioco per potenziare il proprio eroe con magie ed abilità tipiche di questo genere di prodotti.
    Ricordiamo infine che Demon's Soul non disporrà di alcuna modalità online, presentandosi esclusivamente come avventura in single player, ma non si escludono download content o aggiornamenti di vario tipo attraverso il Playstation Network.

    Demon's Souls Le prime impressioni su questo nuovo titolo targato From software (autrice di titoli molto popolari come Tenchu), se escludiamo i difetti dovuti allo status di pre-beta sono sicuramente positive per quanto concerne la cosmesi, lo stile tenebroso e desolato di Bakitoria e la trama, che pur presentando un plot narrativo non proprio originalissimo riesce a coinvolgere ed interessare il giocatore, grazie alla sapiente regia e sceneggiatura mostrate nel filmato introduttivo. Non ci resta che attendere una versione di prova più avanzata, stabile e dotata di menù in inglese per esprimere un’opinione più completa su questo action-rpg esclusivo per Playstation 3, le cui premesse sono decisamente promettenti. Restate sintonizzati.

    Che voto dai a: Demon's Souls

    Media Voto Utenti
    Voti: 362
    8.5
    nd