Dragon Ball The Breakers: un gioco multiplayer nell'universo di Xenoverse

Bandai Namco annuncia Dragon Ball The Breakers, un multiplayer asimmetrico in arrivo nel 2022: cosa sappiamo fino ad oggi?

Dragon Ball: The Breakers
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Al termine di un'annata da incorniciare e caratterizzata da titoli sorprendenti come Scarlet Nexus, Tales of Arise e Guilty Gear Strive (qui trovate la recensione di Guilty Gear Strive), Bandai Namco Entertainment sta lentamente svelando la propria line-up per il 2022, che il prossimo 25 febbraio vedrà innanzitutto esordire Elden Ring su PC e console. Come un fulmine a ciel sereno, il publisher nipponico ha recentemente annunciato un nuovo tie-in di Dragon Ball, che tuttavia non sarà né un picchiaduro à la Dragon Ball FighterZ, né seguirà la deriva ruolistica imboccata da Dragon Ball Z: Kakarot (avete già letto la nostra recensione di Dragon Ball Z: Kakarot per Nintendo Switch?).

    Per quanto bizzarro possa sembrare, il neo annunciato Dragon Ball: The Breakers offrirà invece un'esperienza multiplayer asimmetrica sul modello di Dead by Daylight e Friday the 13th: The Game, dove appunto sette giocatori vestiranno i panni di "Superstiti" senza poteri e intenti a sfuggire al villain di turno, mentre l'ottavo sarà il cosiddetto "Razziatore" e dovrà annientarli fino all'ultimo. Incuriositi dalla simpatica proposta di Bandai Namco, abbiamo esaminato tutte le informazioni finora in nostro dettaglio per capire cosa aspettarci da questo nuovo e improbabile spin-off di Dragon Ball.

    In trappola col villain

    I fan di Akira Toriyama lo ricorderanno benissimo, ma prima ancora di assorbire i Cyborg 17 e 18, indispensabili per diventare l'Essere Perfetto, il malvagio Cell ha accresciuto a dismisura la propria forza prosciugando l'energia vitale di innumerevoli esseri umani.

    Si direbbe che gli sviluppatori di Dimps (Dragon Ball: Xenoverse) si siano ispirati proprio al comportamento del villain, non a caso il trailer di annuncio di Dragon Ball: The Breakers si apre con un Cell imperfetto aggirarsi tra le strade di una città - che potrebbe essere la famosa Ginger Town - e alla ricerca di superstiti da assorbire. Come spiegato dal publisher giapponese, sette comuni cittadini verranno colti da un inaspettato fenomeno e si ritroveranno bloccati in una "Frattura Temporale", ossia un luogo in cui lo spazio e il tempo stesso saranno in totale subbuglio. Rigorosamente privi di alcun potere, gli indifesi Superstiti dovranno quindi collaborare per sottrarsi alla furia del Razziatore - un minaccioso nemico proveniente da un'altra linea temporale e dotato di una forza smisurata - con la quale condivideranno la prigionia e mettersi in salvo ricorrendo alla "Super Macchina del Tempo". Un'impresa tutt'altro che semplice, se consideriamo che il Razziatore alle loro calcagna diverrà più forte di minuto in minuto!

    Stando alle informazioni divulgate, durante i match nella formula 7-contro-1 il Razziatore potrà impersonare soltanto Freezer, Majin Bu o il già menzionato Cell, ma ci aspettiamo che il numero di villain utilizzabili cresca col tempo, similmente al modo in cui il divertente Dead by Daylight confezionato da Behaviour Interactive continua ad accogliere nuovi killer provenienti dalle più fortunate pellicole cinematografiche (a proposito, qui trovate la nostra recensione di Dead by Daylight).

    Sempre a proposito dei Razziatori, questi godranno di poteri travolgenti che torneranno molto utili durante la caccia all'uomo, non per nulla durante la visione del filmato abbiamo notato che potranno spostarsi a grande velocità o addirittura volare, nonché utilizzare tutte le tecniche speciali intraviste nel manga e nell'anime di Dragon Ball. Avendo le cellule di Piccolo e Goku, tra gli altri, Cell sarà ad esempio in grado di lanciare il Makankosappo e la Kamehameha, che a giudicare dalle immagini dovrebbero persino consentirgli di distruggere intere zone della città, riducendo quindi lo spazio vitale e i nascondigli a disposizione dei Superstiti.

    La progressiva uccisione dei suddetti, poi, innescherà di volta in volta le varie trasformazioni del villain selezionato, permettendo ai tre storici antagonisti di raggiungere le rispettive forme finali e sfoggiare un livello di potere sempre più elevato. Potendo Cell e Majin Bu assorbire le proprie vittime, almeno nei loro casi l'espediente escogitato da Dimps per rafforzare i Razziatori ci sembra azzeccato e ben contestualizzato; tuttavia, al momento fatichiamo a comprendere in quale modo il team di sviluppo giustificherà le trasformazioni di Freezer, visto che il potente alieno non ha mai esibito abilità legate all'assorbimento degli avversari, ma si è puntualmente limitato a farli esplodere senza lasciare traccia.

    Per quanto riguarda invece i Superstiti, come anticipato in precedenza questi non avranno capacità altrettanto deflagranti, ragion per cui saranno costretti a fare affidamento solo sugli oggetti che troveranno durante la ricerca della Super Macchina del Tempo, come appunto armi, rampini o veicoli pilotabili che consentiranno loro di spostarsi in fretta e furia in un diverso angolo della mappa. Osservando il trailer abbiamo comunque appreso che tra i Superstiti non ci saranno solo esseri umani, ma anche creature appartenenti alla specie di Oolong, che all'occorrenza saranno libere di cambiare forma. La loro abilità peculiare potrà essere sfruttata in almeno tre modi diversi: a seconda delle circostanze e dell'approccio adottato dal giocatore, i mutaforma potranno trasformarsi in armi con cui colpire il Razziatore, o magari in razzi con cui battere velocemente in ritirata.

    Ad aver colto la nostra attenzione sono però le scene del filmato in cui un Oolong braccato da Cell si è tramutato per ben due volte in un vaso, suggerendo l'esistenza di una componente da Prop Hunt, ossia quel tipo di gioco in cui l'utente deve camuffarsi e diventare un oggetto di scena per fondersi con l'ambiente e sfuggire alla vista del cacciatore. Chissà che proprio questa buffa e sfiziosa trovata non possa quindi differenziare l'inedito tie-in dai propri congeneri più famosi e popolari.

    A quanto pare Dragon Ball: The Breakers sarà ambientato nello stesso universo di Xenoverse, pertanto includerà una modalità attraverso la quale gli utenti potranno importare i salvataggi di Dragon Ball: Xenoverse 2 e ricongiungersi ai loro vecchi avatar. Va infatti precisato che la personalizzazione dei Superstiti sarà totale, tant'è che i giocatori potranno addobbare i propri personaggi con decorazioni ed equipaggiamenti ottenuti coi crediti di gioco o comunque acquistabili separatamente.

    Un singolare dettaglio che da una parte smaschera la presenza delle microtransazioni opzionali, ma che dall'altra sembra volerci suggerire la volontà del sodalizio nipponico di distribuire Dragon Ball: The Breakers come free to play. Data la natura atipica del progetto, a nostro avviso potrebbe essere la soluzione più congeniale per superare lo scetticismo che serpeggia già tra i fan e incrementare le chance che il prodotto ottenga il successo sperato. In attesa di conferme o smentite, il producer Ryosuke Hara ha fatto sapere che maggiori informazioni sulle meccaniche di gameplay verranno divulgate prossimamente, anticipando inoltre un Closed Beta Test che a tempo debito si terrà su PC.

    Dragon Ball The Breakers Dragon Ball: The Breakers potrà non essere il gioco che i fan di Akira Toriyama si aspettavano, ma dato il prolungato supporto post-lancio che Bandai Namco ha garantito ai pregevolissimi Xenoverse 2 e FighterZ, bisogna riconoscere che al momento non si sente ancora il bisogno di un nuovo picchiaduro ispirato alla fortunata licenza. La variazione proposta del team di Dimps, quindi, sembra cadere a pennello e potrebbe in realtà proporci qualcosa di diverso dai soliti tie-in sui Saiyan, tenendoci al contempo compagnia in attesa che il prossimo e inevitabile fighting game incentrato sui Guerrieri Z salga sul ring. Qualsiasi giudizio sul prodotto, che a prima vista pare comunque dilettevole e spiritoso, è però rimandato alla già annunciata Closed Beta, che prossimamente ci consentirà di percepire la potentissima aura dei Razziatori.

    Quanto attendi: Dragon Ball The Breakers

    Hype
    Hype totali: 14
    49%
    nd