Dungeon & Fighter Overkill: un Action RPG coreano ad alto impatto

Nato come spin-off in salsa action di Dungeon Fighter Online, Overkill è un gioco d'azione in terza persona che potrebbe riservare interessanti sorprese.

Dungeon & Fighter Overkill: un Action RPG coreano ad alto impatto
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • Sviluppato da Neople, una sussidiaria del publisher coreano Nexon, Dungeon Fighter Online -anche noto come DFO- è ad oggi uno dei titoli più giocati e con maggiori incassi di tutti i tempi. Dal lontano agosto 2005, in cui appunto esordì nella sola Corea del Sud, il free-to-play si è lentamente fatto strada in ogni angolo del globo, conquistando i favori di oltre 700 milioni di giocatori e incassando l'astronomica cifra di 15 miliardi di dollari. Con simili numeri alle spalle, non sorprende affatto che l'universo di DFO abbia continuato a espandersi a dismisura, ispirando ad esempio degli adattamenti animati e a fumetti.

    A distanza di 16 anni dal lancio del capostipite, Nexon pare aver pianificato con grande lungimiranza il futuro della propria IP, tant'è che in tempi recenti ha annunciato ben tre titoli ispirati alla sua fortunata licenza: stiamo naturalmente parlando di DNF Duel, un picchiaduro sviluppato dal celebre team di Arc System Works, il misterioso Project BBQ, un MMORPG che mescola elementi tipici di beat 'em up e hack'n' slash (ve ne abbiamo parlato nella nostra anteprima di Project BBQ), e per finire Dungeon & Fighter: OVERKILL, un action RPG a scorrimento laterale. Stando alle parole dello sviluppatore, che per realizzare il suddetto titolo si è servito dell'Unreal Engine 4, proprio Dungeon & Fighter: OVERKILL dovrebbe offrire una "prospettiva alternativa" circa la serie. Proviamo quindi a capire cosa dovremmo aspettarci!

    Una furia che non conosce eguali

    Nonostante siano già trascorsi diversi mesi dall'annuncio ufficiale del progetto, Neople e Nexon si ostinano a voler mantenere un certo riservo sul prodotto; in compenso lo scorso 5 agosto Junghun Lee, CEO di Nexon Korea, ha colto di sorpresa i fan dell'azienda, pubblicando una serie di trailer inediti con focus su tutti i principali titoli attualmente in sviluppo presso gli studi di Nexon, incluso Dungeon & Fighter: OVERKILL.

    Questo evento inaspettato ci ha pertanto permesso tra le altre cose di dare un primo sguardo al sistema di combattimento del prodotto e capire a grandi linee quali siano le finalità del titolo. Se l'irresistibile Project BBQ avrà presumibilmente il compito di raccogliere l'eredità del capostipite, che ormai comincia ad accusare il peso degli anni alle proprie spalle, e quindi sostituirlo, Dungeon & Fighter: OVERKILL potrebbe essere invece uno spin-off votato all'azione frenetica e spettacolare. Non a caso l'action RPG, che a quanto pare vedrà il ritorno di tutti i personaggi più famosi e apprezzati del franchise, proporrà un gameplay caotico e "indemoniato". Le clip di lotta incluse nel nuovo trailer, difatti, ci hanno svelato che i lottatori si esibiranno in combo talmente fulminee da rendere illeggibile l'intera azione: che controlliate un pistolero, uno spadaccino, un esperto di arti marziali o anche solo la graziosa incantatrice dalla folta chioma rossa, ogni singolo componente del gruppo sarà rigorosamente in grado di portare a segno degli attacchi incredibilmente veloci, che come risultato ricopriranno buona parte dello schermo coi numeretti che in genere indicato i danni arrecati ai bersagli.

    Trattandosi di uno action RPG a scorrimento laterale, l'Elementalista e gli altri combattenti dovranno quindi cercare di ammucchiare quanti più nemici possibili e farli fuori simultaneamente, ricorrendo magari alle sensazionali tecniche speciali che, in base alla classe, consentiranno loro di evocare dei veri e propri cannoni o esibirsi in sciabolate eseguite alla velocità della luce. Una soluzione che a primo acchito sembrerebbe peccare di profondità, ma che pad alla mano potrebbe risultare piuttosto divertente, nonché adatta alle sessioni di gioco occasionali e meno durature.

    Anche perché la parte conclusiva del nuovo trailer ha disseminato degli interessanti indizi circa la difficoltà complessiva del titolo e l'esistenza di una probabile componente multigiocatore. Difatti, durante la riproduzione del filmato abbiamo potuto ammirare quelli che sembrerebbero dei raid veri e propri: ambientati in arene circoscritte e spaziose, questi vedranno il giocatore alle prese con dei boss sicuramente più ostici dei comuni avversari, in quanto avranno accesso a rovinosi assalti ad ampio raggio che talvolta si tradurranno in fasi da bullet hell.

    È però il numero di lottatori schierati in campo ad averci lasciati un tantino perplessi: anche volendo presuppore che l'utente potrà dispiegare più di un personaggio, assumendo di volta in volta il controllo di un eroe diverso, il totale dei partecipanti ci sembra alle volte esagerato. Tenendo presenti le origini della licenza, tutto lascerebbe quindi pensare che gli sviluppatori di Dungeon & Fighter: OVERKILL vogliano in qualche modo preservare una componente multiplayer online.

    Come se fosse un anime

    Seguendo l'esempio di Project BBQ, anche Dungeon & Fighter: OVERKILL è sviluppato in Unreal Engine 4 e col suddetto titolo condivide pure un colpo d'occhio piacevole. Nonostante il livello di dettaglio non sia assolutamente paragonabile all'impressionante creatura plasmata nelle fucine di Action Studio, Dungeon & Fighter: OVERKILL vanta al proprio arco un cel-shading straordinario che senz'ombra di dubbio farà breccia negli appassionati di anime giapponesi.

    Impreziositi da un character design delizioso e propenso ad abbondare col fanservice, in modo tale da catturare l'attenzione degli estimatori di "waifu" e "husbando", i modelli poligonali sono molti belli e ricchi di particolari, anche se di tanto in tanto prestano il fianco a qualche spiacevole spigolo.

    Sono invece i paesaggi a non convincerci del tutto: seppur belli, durante le fasi di lotta gli scenari appaiono troppo statici e ripetiti, come purtroppo accade nella stragrande maggioranza dei titoli appartenenti al genere beat'em up. Indubbiamente meglio si comportano le arene chiuse, che grazie alle mosse speciali dei boss tendono ad accogliere splendidi effetti di luce e a crollare sotto i piedi degli sfortunati eroi in campo.

    Tante ragioni, in definitiva, che ci spingono ad aspettare con trepidazione il momento in cui Neople e Nexon si decideranno finalmente ad alzare il sipario su Dungeon & Fighter: OVERKILL e rivelare al pubblico i primissimi dettagli circa la sua intelaiatura narrativa. In tal senso il nostro sincero desiderio è che il titolo possa riservarci una trama epica e convincente, così da intrattenere i fan del franchise in attesa che il publisher sia pronto a spalancare i cancelli (e i server) dell'altrettanto affascinante Project BBQ.

    Quanto attendi: Dungeon & Fighter: OVERKILL

    Hype
    Hype totali: 10
    89%
    nd