Everwild: Rare continua la sua tradizione cooperativa?

Rare svela qualche dettaglio in più su Everwild, il nuovo progetto dello studio inglese in arrivo su PC e Xbox Series X.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • Nel trailer di presentazione del 2019 Everwild sembrava suggerire una grande attenzione alla messa in scena, una direzione artistica ispirata e persino una certa ricercatezza sonora, ma si era guardato bene dal rivelare i temi del suo mondo, i principi del suo racconto. Senza abbandonare, ma anzi espandendo quanto di buono svelato all'annuncio, con l'ultimo video dedicato al gioco gli sviluppatori di Rare hanno voluto darci qualche informazione in più, senza però svelare nulla sulla componente squisitamente ludica. Eppure, unendo le informazioni che emergono dai video e dalle interviste pubblicate sino a oggi, , si può iniziare a intuire qualcosa del progetto dello studio inglese, a partire proprio dalla sua struttura ludica e dagli obiettivi artistici ed espressivi del team. D'altronde, con un progetto così evidentemente ispirato al tema del sogno, viene naturale lasciar viaggiare la mente in un oceano di supposizioni e previsioni, in attesa di poter saggiare con mano l'esperienza completa.

    Sogni eterni

    Ma perché abbiamo parlato di sogni? Perché da quel che vediamo dal trailer, nonostante l'ambientazione profondamente diversa, l'uso di una sorta di polvere magica ricorda in qualche modo l'Omino del sonno, figura storica del folklore nordeuropeo rilanciata al grande pubblico da opere come il Sandman di Neil Gaiman e Le 5 Leggende di Peter Ramsey.

    In effetti, il trailer mostra dei personaggi umani (o così sembrano) costruire delle vere e proprie geometrie con una sorta di polvere, che sgorga e si diffonde dai loro strumenti (come ad esempio dei bastoni apparentemente magici) per proteggere o curare alcune le straordinarie creature presenti nel video. Sequenze che vi offrono un buon punto di partenza per cercare di capire quale tipo di struttura ludica ci verrà proposta da Rare. Se prendiamo in considerazione l'ultima produzione del team inglese, e se teniamo in conto che il video mostra un gruppo di persone compiere danze e rituali (il termine rituale viene proprio utilizzato dalla voce fuoricampo), potremmo supporre la presenza di una fortissima componente multiplayer legata appunto alla cura delle splendide bestie "dipinte" dalla deliziosa direzione artistica vista nel trailer. In effetti, considerando le caratteristiche ludiche e cooperative di Sea of Thieves, sembra altamente probabile che Everwild possa proporre qualcosa di simile, anche se in una cornice narrativa profondamente diversa.

    La storia sembra già vista: un mondo straordinario, ricco di esseri magnifici, potenti e delicati, è vittima di quella che sembra essere una sorta di corruzione, rappresentata da una serie di esserini che tentano di attaccare una di quelle geometrie "dei sogni" citate precedentemente. Inoltre, un male di altro tipo colpisce una giovane creatura, un soave ibrido tra gazzella e farfalla, ma sembra che anche in quel caso saremo in grado di curarlo, evocando una sorta di "patronum" mistico che comparirà per soccorrere la povera bestia.

    Dovremo dunque coordinare delle danze specifiche? Dovremo prima trovarle, in una sorta di sandbox privo di indicazioni come quello di Sea of Thieves? O sarà un'esperienza single player più tradizionale, ma sempre legata a interazioni "positive" e "non violente"?

    Tante storie da raccontare

    In ogni caso, non ci è ancora dato sapere se queste "storie" saranno anche al centro delle meccaniche di Everwild. A conferma della legittimità di tali supposizioni, però, non troviamo solo le suggestioni visive dei trailer, ma anche il testo citato nell'ultimo video: "Il nostro mondo ha un ritmo. Lo percepiamo tutti, ma solo pochi lo sentono davvero. Lo si trova nelle piccole cose; in ogni passo di un pericoloso viaggio; nella simmetria del rituale; e nei legami che condividiamo. E nei momenti di quiete, ci insegna a guardare oltre ciò che ci aspettiamo, per essere una luce nei luoghi oscuri. Per cercare risposte, e per essere vigili sul nostro mondo".

    Mentre la voce fuoricampo pronuncia queste parole, vediamo esseri umani compiere gesti specifici, che sembrano accompagnare, quasi guidare nel movimento alcune delle creature: un uomo possente suggerisce a una gigantesca lontra di muovere un tronco verso destra, mentre un'agile sciamana sembra chiedergli di poggiarlo lentamente.

    Sarà questa la meccanica alla base del gioco? Dovremo cooperare con le creature per poter salvare il mondo dalla corruzione? E questo "ritmo", presente in tutte le cose, è pura magia o più un concetto simile a quello della Forza di Star Wars? Anche in questo caso, dovremo aspettare, ma le premesse per la costruzione di una lore particolare e ricca sembra esserci tutte. A giudicare dal primo trailer, ci saranno comunque pericoli ulteriori, oltre alla corruzione. Infatti, una sorta di lupo con una bocca deforme sembra nutrirsi di alcune delle creature presenti nei video. Eppure, se quanto scritto sopra anticipa correttamente i contenuti del gioco, sembra difficile pensare che saranno presenti dei veri e propri scontri contro animali e mostri: al contrario, potrebbe essere uno dei modi per far interagire i nostri avatar con il mondo di gioco e con le sue creature, magari partecipando alla caccia, per mantenere in equilibrio il "ritmo" citato prima.

    Più che l'animazione giapponese, come sostenuto un po' ovunque, sembra che gli sviluppatori si siano ispirati ad alcuni titoli del mondo indipendente sia passati che recenti, oltre ovviamente ai loro ultimi lavori. Tra tutti, un sistema online con creature simili non può che ricordare lo storico "Endless Forest", uno dei primi titoli a sperimentare certe meccaniche e sistemi.

    Magari potrebbe anche recuperare qualcosa dalla saga di Shelter, che forse però ha un sistema survival troppo "radicale" per poter essere la base di un titolo teoricamente dedicato al grande pubblico. Anche in questo senso, purtroppo, ci toccherà aspettare qualche informazione in più, probabilmente in arrivo nelle prossime conferenze Microsoft previste prima del lancio della nuova Xbox.

    Quanto attendi: Everwild

    Hype
    Hype totali: 50
    84%
    nd