F1 22: novità e modalità del gioco di Formula 1 Electronic Arts

Abbiamo assistito alla presentazione del nuovo gioco ufficiale di Formula 1 sviluppato da Codemasters, che ci ha illustrato tutte le novità di F1 22.

F1 22
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Come abbiamo sottolineato in occasione dell'anteprima di F1 22 dedicata al nuovo circuito di Miami, la Formula 1 è entrata in una fase di grande rinnovamento. È naturale quindi che tutte le novità introdotte all'interno del regolamento tecnico e organizzativo da quest'anno si riflettano anche sul videogioco ufficiale, firmato ancora una volta dall'inossidabile Codemasters e pubblicato da Electronic Arts. Abbiamo assistito ad un evento ufficiale di presentazione di F1 22, volto a raccontare tutte le aggiunte che verranno inserite nella serie e tutti i cambiamenti apportati alla formula già ampiamente rodata. Scopriamoli insieme.

    Bentornati e benvenuti

    Il primo punto su cui il team ha insistito in fase di presentazione è quello dello spirito del gioco. Si è parlato a più riprese di autenticità e fedeltà, sia in relazione all'anima da corsistico simcade di F1 22 sia del suo rapporto con l'utenza. A detta del team di sviluppo questa iterazione è quella più rispettosa nei confronti dei veterani del titolo, che verranno soddisfatti sia dalle modifiche apportate al modello di guida e alla simulazione fisica, sia dall'attenzione riservata alle tante novità del regolamento. Allo stesso modo, si è deciso di rendere il più semplice possibile il primo incontro con la disciplina per i neofiti.

    Questo si traduce in una grande scalabilità per quanto riguarda la difficoltà e le impostazioni di gara. Esisteranno infatti vari tipi di simulazione, che permetteranno di oscurare o attivare impostazioni via via più dettagliate, come l'applicazione del regolamento, la simulazione di Safety Car e Warm-up, la gestione dei track limits e così via.

    Insomma, un gioco di facile accesso e fruizione per tutti, ma che ha intenzione di parlare anche ai più esperti, in modo da fornirgli tutti gli strumenti utili a ricreare un campionato virtuale più fedele possibile alla realtà. In quest'ottica diventa quindi fondamentale il lavoro approfondito fatto sull'handling e sulla fisica di pneumatici e sospensioni, che sono stati drasticamente alterati per adattarsi al nuovo regolamento tecnico. Si passa infatti da un'aerodinamica complessa e "tradizionale" a vetture semplificate nel design ma benedette dalle magie dai canali Venturi e dall'effetto suolo. Questo dovrebbe contribuire a rendere più evidente e concreta la transizione dalla scorsa stagione a quella attuale.

    Lifting e nuove idee

    Stando alle parole degli sviluppatori, F1 22 è stato rinfrescato nella gran parte delle sue componenti. Il team dei commentatori ufficiali che hanno prestato le loro voci si è ampliato, ed è stato ripensato da zero il rapporto che i giocatori avranno con il proprio ingegnere di pista. Non è stato solamente cambiato il doppiatore ufficiale, ma la sua voce è stata registrata con l'equipaggiamento che viene utilizzato realmente per le comunicazioni tra piloti e muretto box, in maniera tale da rendere il tutto, ancora una volta, il più autentico possibile.

    A questo si aggiunge il fatto che si è deciso di andare ad inseguire la narrazione tipicamente televisiva della Formula 1, che viene presentata come una grande festa itinerante in giro per il mondo. È stata riservata particolare attenzione anche ad aspetti come lo show pre e post gara, con tanto di possibilità di scegliere attivamente se prendere parte ai giri di formazione, alle porzioni di gara sotto safety car e ai pit stop. Tutti questi aspetti, che sono ormai sempre più centrali nell'esperienza del pubblico da casa, potranno essere "disattivati" e sostituiti da riprese di stampo televisivo, o in alternativa potremo "simularli" in maniera più approfondita. Per quanto riguarda il giro di formazione, per esempio, parteciparci attivamente permetterà di orientare liberamente l'auto sulla griglia, scegliendo magari di puntare le ruote verso l'interno della prima curva o di adottare tecniche più difensive. Data l'enorme rilevanza della Safety Car nell'assegnazione del titolo mondiale dell'anno scorso, peraltro, Codemasters ed EA hanno deciso di renderla una parte importante del gameplay, affiancando il suo effetto sulla corsa a quello dei problemi tecnici di varia natura e addirittura degli errori dei propri meccanici ai box. La parola d'ordine è immersione, per andare a sperimentare sulla propria pelle tutti gli aspetti del mondiale di Formula 1.

    È stata inoltre introdotta una nuova IA adattiva per quanto riguarda gli avversari in gara. Il suo funzionamento dovrebbe rendere le corse credibili a qualsiasi grado di difficoltà, evitando per esempio che tra un livello e quello successivo ci siano stacchi troppo netti sia in termini di prestazioni sia di competitività degli avversari. Una feature interessante che segue quanto fatto da Codemasters con GRID Legends, ma che andrà provata con mano per capirne le reali potenzialità.

    Modalità di gioco e aspetti "social"

    Ma arriviamo finalmente all'aspetto più importante di tutto F1 22: le modalità di gioco. La prima novità è relativa alla Carriera, che al contrario dello scorso capitolo non avrà un'impostazione di stampo narrativo, ma sarà incentrata sulla simulazione di tre anni vissuti all'interno del circus.

    Il team ha utilizzato ancora una volta il termine chiave di tutta la presentazione: "autenticità". L'obiettivo è quello di immergere i giocatori in una riproposizione fedele dell'ambiente del circus, con particolare attenzione riservata anche a tutto quello che il pilota vive tra una gara e l'altra. C'è da aspettarsi quindi di dover avere interazioni col pubblico tramite i social o prendere parte a sessioni di pratica per migliorare le proprie abilità. Torna anche l'apprezzatissima carriera Co-Op, giocabile sia in modalità cooperativa che PvP.

    Fa il suo ritorno poi My Team, che ci vedrà nei panni di Team Manager della nostra personalissima scuderia, la quale andrà ad aggiungersi alle dieci ufficiali. La modalità è stata migliorata e approfondita, e ora conta tre punti d'accesso al mondiale. In parole povere potremo decidere se iniziare come team neonato e alle prime armi, che dovrà inserirsi nella parte bassa della classifica, come team da metà ranking o come contendente diretto al titolo. Il tutto sarà poi condito da un editor di livree perfezionato rispetto al passato.

    Uno degli elementi centrali (e più discussi) dell'offerta sarà però la modalità chiamata F1 Life, una sorta di lobby interattiva in cui creare un avatar e personalizzare il suo aspetto con vari stili d'abbigliamento. Avremo la facoltà interagire con gli altri giocatori grazie a delle funzionalità social, organizzare eventi multiplayer e, soprattutto, acquistare e guidare supercar stradali come Ferrari, Mercedes e Aston Martin in eventi speciali. Si è parlato anche di gare di drifting, per intenderci. Sulla carta, l'idea ricorda da vicino le lobby di titoli sportivi come NBA 2K, e si sposa bene con un approccio più moderno all'ecosistema multiplayer di un titolo in continua evoluzione, il cui catalogo delle personalizzazioni e delle supercar andrà a rinfoltirsi nel tempo. C'è però da capire come verrà trattata questa nuova sfaccettatura di F1 22, perché è già stato comunicato che saranno presenti bonus a pagamento (per ora si parla della possibilità di acquistare e guidare le Safety Car ufficiali del gioco), così come una livrea dedicata al circuito di Miami esclusiva per chi preordinerà la Champions Edition del gioco.

    A stupire è il fatto che lo studio abbia deciso di dedicare tante energie e risorse per elementi così "lontani" dai bisogni di chi acquista un capitolo di Formula 1. Per quanto possa risultare effettivamente un'aggiunta interessante, sarà da valutare bene nel tempo come verrà gestita da Electronic Arts questa nuova anima del multiplayer. Per ora sbilanciarsi in giudizi affrettati serve a poco, ma F1 Life sarà una degli indagati speciali quando verrà messo alla prova il gioco nella sua forma definitiva.

    F1 22: cosa c'è da sapere

    F1 22 è in uscita l'1 Luglio 2022, day one che verrà anticipato al 28 Giugno per chiunque deciderà di preordinare la Digital Deluxe Edition del gioco, e sarà disponibile su PlayStation 4, PlayStation5, Xbox One, Xbox Series X|S e su PC. La versione PC, peraltro, sarà compatibile con i visori VR (ecco il resoconto della nostra prova di F1 22 in VR), feature molto richiesta soprattutto alla luce dell'enorme entusiasmo destato dall'introduzione delle riprese interne al casco dall'inizio di questa stagione.

    Chiunque deciderà di giocare con il visore non dovrà nemmeno preoccuparsi di scontrarsi con lobby multigiocatore meno popolate del solito, in quanto non ci sarà alcun tipo di differenziazione per il matchmaking online.

    Quanto attendi: F1 22

    Hype
    Hype totali: 19
    76%
    nd