Anteprima Fahrenheit

Dopo il suo Omikron, David Cage ci racconta un'altra storia a metà fra il thriller paranormale ed il dramma esistenziale.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Xbox
  • iPhone
  • iPad
  • Pc
  • Crisi economica, non artistica

    Nonostante le case
    francesi stiano vivendo un periodo artisticamente parlando molto positivo,
    altrettanto non si può dire della loro situazione economica: negli ultimi due
    anni gli studio indipendenti transalpini hanno infatti vissuto un'autentica
    ecatombe di softco. Strage che non ha fortunatamente colpito i talentuosi
    ragazzi di Quantic Dream, gruppo fondato nel 1997 dal visionario e geniale David
    Cage, che consta di 60 dipendenti. Cage si sente in tutto e per tutto uno
    sviluppatore “vecchio stile”: oltre ad essere il presidente della compagnia, è
    anche musicista, scrittore, regista e creatore di videogiochi. Proprio da una
    delle sue intuizioni è nato Omikron: The Nomad Soul, progetto molto ambizioso
    uscito per Pc e Dreamcast, che ha riscosso un discreto successo, ed ha così
    definitivamente consacrato il team di sviluppo alla stregua di altre ottime
    squadre presenti nel vecchio continente. Nasce da questi buoni propositi
    Fahrenheit, avventura che sicuramente si farà notare al momento
    dell'uscita.

    Il
    gioco

    Fahrenheit sarà un thriller psicologico, ambientato in una New
    York contemporanea. Una serie di omicidi misteriosi shockano la popolazione;
    infatti, persone apparentemente dotate di senno, attaccano furiosamente degli
    estranei. Tutte le uccisioni sono provocate da un coltello, lo stesso che
    l'uccisore utilizza successivamente per togliersi la vita. Ha così inizio la
    vostra avventura, che vi metterà al comando di 2 protagonisti, ed un rooster di
    altri 10 personaggi. Il vostro compito sarà ovviamente quello di risolvere il
    caso, visto che la polizia non riesce a trovare alcun legame tra le vittime e i
    loro assassini, oltre a quello di trovare la causa del costante ed inspiegabile
    abbassamento di temperatura sul pianeta(da qui il titolo del gioco). Il sistema
    di gioco sarà simile ad Omikron, ma qui ogni personaggio vive la propria vita, e
    con una tecnica tipica dei Telefilm permetterà di godersi l'avventura da più
    punti di vista contemporaneamente. La presentazione ci mostra Lucas Kane, un
    bancario trentenne, nonché uno dei personaggi di spicco, intrattenuto dai suoi
    bisognini in un bagno pubblico. Ad un certo punto si posa sul davanzale un corvo
    nero; improvvisamente una serie di folli visioni esplodono nella mente del
    nostro eroe, che colto da un raptus uccide la prima persona incontrata; tutto
    ciò proprio nel locale dove un poliziotto si stava tranquillamente gustando la
    sua pausa pranzo. La particolarità maggiore sta in un'innovazione incredibile
    per il mondo dei videogiochi: per raccontare gli eventi che avvengono in
    contemporanea, lo schermo viene diviso di volta in volta in più sezioni. Appena
    commesso l'omicidio, prenderemo per un attimo il suo controllo: uno schermo vi
    mostrerà la strada con i suoi ignari passanti; un altro seguirà i movimenti del
    poliziotto fuori dalla porta; un altro ancora si soffermerà su Lucas, intento a
    nascondere il coltello insanguinato. A questo punto entra in gioco Carla
    Valenti, stimata poliziotta, ed il suo collaboratore, Tyler Miles, che
    rivestiranno i ruoli di co-protagonisti. Il tutto è sviluppato con un'arte
    cinematografica incredibile; che si sia finalmente scoperto il segreto dello
    storytelling interattivo? David Cage risponde che manca ancora qualche elemento,
    ma che la soluzione è molto vicina. Ciò è sicuramente condivisibile; sarà
    infatti indispensabile che il giocatore passi da un personaggio all'altro,
    creando una continuità narrativa che invoglia il giocatore ad arrivare alla
    verità. Vista la complessità di tale sistema, il gioco sarà diviso in scene, ma
    state tranquilli che ciò non limiterà la curiosità del giocatore. Ogni scelta
    condizionerà la vostra avventura, e state certi che la capacità decisionale è in
    qualcosa di mai visto prima; potrete fare qualsiasi cosa vi venga in mente:
    guardare il vostro quiz preferito alla Tv, bere un aperitivo, telefonare ad un
    amico, oppure ricaricare le pile e lanciarvi in un riposante idromassaggio. Per
    certi aspetti, ha dunque diversi punti in comune con il capolavoro by Yu Suzuki,
    Shenmue. A tale domanda Cage ha risposto che è onorato di sapere che il guru
    Sega abbia avuto in mente un progetto simile al loro, ma che in realtà il
    capolavoro Giapponese è ancora molto macchinoso e legato al vecchio concetto di
    videogame, che con questo Fahrenheit Cage è sicuro di stravolgere, e portare
    verso una nuova concezione di divertimento. Molte di queste azioni avranno una
    ripercussione sugli eventi della storia, altre faranno invece da semplice
    cornice al fine di coinvolgere totalmente il giocatore. A tutto questo va
    aggiunto un aspetto tecnico sicuramente all'avanguardia; tutte le animazioni
    sono state realizzate grazie al Motion Capture, e saranno più di 6.000. Un altro
    aspetto molto curato dai grafici è l'espressività facciale, resa molto
    realistica grazie ad un'innovativa tecnica che probabilmente diventerà ben
    presto lo standard per tutti: la tecnologia di Quantic Dream può animare il
    movimento delle labbra e il battito delle ciglia, per un risultato finale che
    lascia senza fiato. Altra componente sulla quale hanno focalizzato i loro sforzi
    è la gestione delle telecamere, che con l'avvento del 3d rendono molto spesso
    l'azione confusionaria e, di conseguenza, i comandi imprecisi.
    L'equipaggiamento ottenuto da Quantic Dream, chiamato Movie Maker, permette la
    presenza di 4 telecamere, ognuna delle quali segue costantemente i personaggi,
    secondo le preferenze del designer. In qualsiasi momento quest'ultimo può
    dunque scegliere l'angolazione più funzionale per il giocatore.

    Conclusioni

    Considerando
    che i programmatori hanno promesso molte altre idee nascoste nel “cassetto”, non
    possiamo fare altro che attendere con impazienza questo gioco, che se non
    riuscirà nel probante compito di rivoluzionare un intero mercato, sicuramente
    evolverà un genere: quello degli Adventure, che necessità enormemente di nuova
    linfa vitale.

    Quanto attendi: Fahrenheit

    Hype
    Hype totali: 4
    45%
    nd