Fast and Furious Crossroads: corse criminali dagli autori di Project Cars

La famiglia torna con un nuovo videogioco automobilistico ad alto tasso di spettacolarità. Prodotto valido o semplice operazione commerciale?

anteprima Fast and Furious Crossroads: corse criminali dagli autori di Project Cars
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • La pandemia di Coronavirus e la conseguente emergenza economica e sanitaria ha influenzato il destino di tutti i blockbuster cinematografici pianificati nel 2020, compreso Fast & Furious 9. Il nono capitolo della saga con protagonista Vin Diesel avrebbe dovuto raggiungere le sale di tutto il mondo lo scorso 22 maggio, e invece è stato posticipato da Universal al 2 aprile 2021. Un rinvio di quasi un anno che ha incontrato la rabbia dei fan, che tuttavia potranno stemperare almeno in parte la delusione calandosi nei panni di Dom, Letty, Roman & co in Fast & Furious Crossroads, videogioco di guida arcade ad alto tasso di spettacolarità in uscita il 7 agosto su PlayStation 4, Xbox One e PC. Nei piani originari avrebbe dovuto godere della spinta pubblicitaria della pellicola, ma quest'estate dovrà fare affidamento sulle proprie forze per tentare di catturare l'attenzione di un pubblico già in parte proteso verso la prossima generazione di console.

    Auto per ogni personaggio

    Fa strano vedere in cabina di regia i ragazzi di Slighty Mad Studios, di recente entrati a far parte della famiglia Codemasters. Gente che negli ultimi anni si è fatta le ossa con serie automobilistiche come Shift e Project CARS, che facevano della simulazione il loro cavallo di battaglia. Fast & Furious Crossroads tiene fede al nome che porta ignorando buona parte delle leggi della fisica e piegando quelle rimanenti al proprio volere, con hovercraft che si trovano perfettamente a loro agio tra le strade di campagna, auto che trascinano container iper-tecnologici citando esplicitamente l'epico finale di Fast Five e mezzi corazzati partoriti da stazioni di servizio in fiamme. Siamo in un mondo dove un branco di auto armate di tutto punto è in grado di fermare un razzo spaziale lanciato in una folla corsa su una pista di decollo, scimmiottando in questo caso la sesta pellicola.

    Sono queste alcune delle scene mostrate nel primo gameplay trailer di Fast & Furious Crossroads, che ci ha finalmente dato un assaggio concreto di quello che potremo aspettarci in una campagna per giocatore singolo con una storia inedita che vede la partecipazione di Vin Diesel, Michelle Rodriguez e Tyrese Gibson.

    Nei loro ormai iconici ruoli di Dominic "Dom" Toretto, Leticia "Letty" Ortiz e Roman Pearce,si sposteranno dalle calde sabbie del Marocco alle sfarzose Atene e Barcellona, fino alle strade al neon di New Orleans per fronteggiare una nuova minaccia, un boss di un sindacato criminale di livello interazionale che riesce a eludere le forze dell'ordine da decadi. Ad affiancarli ci saranno nuovi personaggi come Vienna, la sorella di Roman interpretata da Sonequa Martin-Green (Star Trek: Discovery, The Walking Dead), e la sua miglior amica Cam, doppiata invece da Asia Kate Dillon (Billlions, John Wick: Chapter 3 - Parabellum).

    Durante le missioni che andranno a comporre la campagna i nostri si muoveranno in formazione da quattro, e grazie ad un comodo selettore sarà possibile prendere il controllo di ognuno di essi in qualsiasi momento, in modo da beneficiare, in base alle necessità, delle armi e dei gadget distintivi delle automobili. Come ben sanno i fan della saga, l'anti-eroe in canotta bianca predilige muscle americane sfornate dalle fucine di Detroit e dintorni, pertanto non si stupiranno a vederlo scorrazzare in auto come Dodge Charger R/T, Chevrolet One-Fifty e Plymouth GTX, dotate rispettivamente di bombe adesive, arpione e ruote chiodate. Alla sua amata Letty piace andare in giro con veicoli più maneggevoli come la Datsun 240 Z (S30) equipaggiata con un generatore di scudi, mentre Roman, che adora ostentare la propria ricchezza rapinando e salvando il mondo, guiderà mezzi sportivi di lusso come l'Aston Martin DB11, che può rilasciare olio sull'asfalto. Il garage annovererà anche altre autovetture oltre a quelle menzionate, ma il succo del discorso non cambia: durante le rocambolesche azioni di gioco e gli inseguimenti a rotta di collo, ai giocatori non saranno solamente richiesti riflessi fulminei e abilità alla guida, ma anche una corretta lettura degli avvenimenti a schermo per coordinare le azioni dei protagonisti e l'uso dei gadget a disposizione.

    Ce n'è di benzina?

    Probabilmente non mancheranno neppure le gare di velocità un quarto di miglia alla volta che hanno contribuito a rendere celebre la saga durante i suoi primi anni, ma non possiamo non mostrarci dubbiosi sulla tenuta a lungo termine della formula di gioco. È la prima volta che gli sviluppatori di Slighty Mad Studios si cimentano in un'operazione di questo tipo: se la storia non si rivelerà avvincente e le situazioni di gioco non saranno sufficientemente varie, l'intera struttura, seppur fedelissima al materiale originale, potrebbe correre il rischio di divenire ripetitiva molto presto.

    Valutazioni ben più approfondite le faremo a tempo debito, tenendo conto anche della longevità della campagna e, soprattutto, della bontà della modalità multigiocatore che andrà a completare l'offerta. Il team di sviluppo non ha ancora alzato il sipario sulla componente online, rimandando l'appuntamento alle prossime settimane, ma sappiamo già che consentirà ai giocatori di assemblare una crew in rete, sbloccare nuove automobili, potenziamenti ed elementi di personalizzazione e cimentarsi in attività che richiederanno l'utilizzo delle armi e dei gadget che abbiamo già avuto modo di elencare nel paragrafo precedente.

    Se per quanto riguarda la giocabilità dobbiamo necessariamente rinviare il nostro giudizio, qualche considerazione in merito al comparto tecnico possiamo già farla sulla base di quanto s'è visto fino ad ora. Di spettacolarità ce n'è a iosa, ma non sembra essere sorretta da una cornice tecnica di alto livello.

    La modellazione dei volti digitali dei personaggi ci sembra buona ma non eccellente, e chi è abituato a vedere i membri della Famiglia sul grande schermo noterà senz'altro un distacco piuttosto marcato. Non siamo rimasti stupiti nemmeno dal gioco in movimento, dove viene fatto sfoggio di modelli appena sufficienti, effetti speciali poco prorompenti e texture slavate su alcuni elementi dello scenario. È possibile che gli sviluppatori londinesi abbiano deciso di non esagerare al fine di preservare una buona fluidità dell'azione, essenziale in un gioco frenetico come Crossroads.

    Fast and Furious Crossroads Fast & Furious Crossroads promette di arricchire ulteriormente l'universo cinematografico con una storia inedita che, oltre a volti noti come Dom, Letty e Roman, vanta diverse aggiunte al cast. La campagna per giocatore singolo è altamente spettacolare e, per la gioia di tutti i fan, fedelissima al materiale di partenza. Gli estimatori del nuovo corso di Fast & Furious si troveranno a loro agio tra inseguimenti, esplosioni e combattimenti ad alta velocità tra auto armate di tutto punto. In attesa di scoprire la modalità multigiocatore, permangono alcuni dubbi sulla tenuta a lungo termine della formula di gioco e sulla bontà del comparto tecnico.

    Quanto attendi: Fast and Furious Crossroads

    Hype
    Hype totali: 15
    67%
    nd