E3 2016

Anteprima Fe

Dopo Stick It to the Man e Zombie Vikings, gli svedesi di Zoink Games tornano sui nostri schermi con Fe, titolo annunciato durante la conferenza EA Play: un gioco interessante che potrebbe riservare parecchie sorprese.

anteprima Fe
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Andrea Dresseno Andrea Dresseno ha iniziato a giocare alle elementari, prima a scrocco, poi si è reso autonomo. Scrive di videogiochi da quasi vent'anni, ma nel mezzo ci sono state alcune pause di riflessione: durante una di queste ha dato vita all'Archivio Videoludico, per cui ora si dedica anche alla conservazione del medium. Si dice sia nintendaro, ma non esistono prove. Lo trovate su Facebook.

In una conferenza EA priva di reali sorprese, è ancora una volta un titolo indie a catturare l'attenzione dei giocatori. Fe è un po' il corrispettivo di Unravel: non solo perché riesce a distinguersi, come accadde l'anno scorso col titolo Coldwood, dai blockbuster che affollano la line-up del colosso americano, ma anche perché proviene da un altro team scandinavo. Gli svedesi di Zoink si erano già fatti notare con l'interessante Stick It to the Man, per poi passare al piacevole ma meno riuscito Zombie Vikings. Fe continua sulla strada della sperimentazione, pur allontanandosi dal punto di vista della direzione artistica dai due titoli precedenti (che condividevano un'estetica simile).

Un viaggio musicale

Fe ricorda un po' Journey, quantomeno per atmosfera e tematiche. È un platform à la Spyro, ma dal punto di vista del concept si pone obiettivi più "romantici". Chiama in causa il rapporto dell'uomo con la natura, sebbene qui il protagonista non sia l'uomo, bensì una piccola e indifesa creatura abbandonata a se stessa all'interno di una foresta che si regge su un fragile equilibrio sonoro. Nel mondo di Fe tutti gli esseri viventi sono connessi dalla musica. La creatura dovrà padroneggiare il linguaggio della musica, imparare le diverse canzoni legate a ogni animale per poter interagire e proseguire nell'avventura. Una comunicazione sonora che rimanda a Journey, anche se qui la componente platform pare decisamente più accentuata, almeno stando al primo filmato. Una componente che andrà sicuramente a intrecciarsi con puzzle ambientali basati sull'utilizzo di suoni specifici.

Un silenzio pericoloso

L'equilibrio del mondo di Fe, come da consuetudine videoludica, non può che essere in pericolo. Nel caso specifico, la minaccia è rappresentata da creature nemiche intenzionate a far calare il silenzio nella foresta. Sul palco della conferenza gli sviluppatori hanno tenuto a sottolineare l'approccio libero e personale all'esperienza di gioco. L'esplorazione dovrebbe essere insomma non lineare, probabilmente influenzata da dinamiche free roaming. Solo una prova sul campo ci consentirà di approfondire la questione.

Fe potrebbe riservare parecchie sorprese, un po' come Unravel l'anno scorso. Sin d'ora non si può rimanere indifferenti di fronte al suo delicato accompagnamento sonoro, al minimalismo delle sue geometrie, a un uso dei colori che riporta alla mente Ori and the Blind Forest (insieme a Journey, altra probabile fonte di ispirazione per i ragazzi di Zoink), all'enfasi posta sulla rappresentazione della natura e sulla celebrazione del rapporto tra gli esseri viventi e ciò che li circonda.

Fe Com'era accaduto l'anno scorso con il delizioso Unravel, Electronic Arts infila un titolo indie nella sua line-up mainstream. Come a dire: noi facciamo blockbuster, ma vogliamo pure darci un tono radical chic. Unravel è stata la sorpresa dell'E3 2015, chissà che Fe non sia quella dell'E3 2016. Sicuramente, tra uno sparatutto e l'ennesimo sparatutto, Fe sembra in grado di raccontare qualcosa di diverso, di offrire un nuovo approccio al genere platform. Il connubio tra musica e adventure, enfatizzato da una colonna sonora evocativa e da geometrie e colori raffinati, potrebbe funzionare e regalare al giocatore un'esperienza affascinante e profonda, sulla scia di Journey e Unravel (ovviamente con gradazioni differenti). Il viaggio di questa piccola creatura, alla ricerca di identità in un mondo in cui ogni elemento è connesso, ci ha colpiti sin dal primo filmato. Contiamo di provare il gioco con mano quanto prima.

Quanto attendi: Fe

Hype
Hype totali: 19
64%
nd