Final Fantasy 14 Shadowbringers: la nuova espansione del gioco Square Enix

Square Enix presenta la nuova espansione di Final Fantasy XIV, Shadowbringers, in arrivo nel 2019: scopriamo i primi dettagli.

anteprima Final Fantasy 14 Shadowbringers: la nuova espansione del gioco Square Enix
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Quando si gestisce un mondo persistente, a maggior ragione se a pagamento, è necessario offrire sempre qualcosa di nuovo ai tuoi abbonati. Non solo: devono essere contenuti piacevoli, innovativi, divertenti da giocare. In questo, Naoki Yoshida e il team di Final Fantasy XIV sono cintura nera, e tutti gli avventurieri di Eorzea, oltre che esserne consapevoli, gliene sono grati.
    Grazie a questa piacevole abitudine non è stato certo sorprendente l'annuncio di Shadowbringers, terza espansione di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn che segue Heavensward e Stormblood, add-on peraltro di una qualità particolarmente elevata. Anche i modi dell'annuncio rientrano nella consuetudine, con il palco della Fan Fest americana (che precede sempre quella europea e giapponese) a fare da cassa di risonanza per le prime informazioni sul titolo, a cui seguiranno i ben più dettagliati annunci di Parigi e Tokyo.

    La Forza delle Ombre

    Se riuscite per un attimo a non pensare a quel magnetico e meraviglioso Gunblade di Thancred mostrato nel trailer, potrete notare un sacco di altri dettagli che rappresenterà, con ogni probabilità, l'ossatura della prossima espansione, probabilmente un punto di svolta per l'intera esperienza di gioco, o quantomeno per la linea narrativa principale. Dopo un continuo peregrinare e a seguito di numerose schermaglie con l'Impero Garlean è finalmente arrivato il momento dello scontro finale: e dal taglio del video, sembra che pur di abbatterlo si sia disposti a tutti, anche a diventare Warrior of Darkness.

    Come sempre succede in concomitanza di una nuova espansione di un MMORPG, l'attenzione si rivolge sempre sulle due domande chiave che i giocatori si pongono nell'esatto istante dell'annuncio: ci saranno nuove classi? E nuove razze? In questo caso la risposta è "sì" a entrambi gli interrogativi.

    Al momento Shadowbringers porterà sicuramente una nuova razza (verosimilmente l'ultima introdotta nel gioco): anche se non è ancora stata annunciata, si tratta con tutta probabilità delle Viera (la maglietta di Bugs Bunny motociclista di Yoshida, non nuovo a suggerimenti di questo tipo, è abbastanza esplicativa), mentre l'unico nuovo job confermato allo stato attuale è il Blue Mage.

    Nato con Final Fantasy V e sempre amato in quasi tutte le sue apparizioni, il Blue Mage sarà una nuovo job "unico" (non farà riferimento a una classe) e come da tradizione imparerà le sue abilità dai mostri che combatte e non dai livelli che guadagna. Si tratta di un DPS magico da distanza (avrà accesso quindi a quel tipo di equipaggiamento), e verrà introdotto nella patch 4.5, quindi prima dell'espansione. Parliamo del primo "limited job", e per quanto questa definizione sia ancora avvolta nel mistero, sappiamo che all'inizio avrà un cap al livello 50, che verrà aumentato mano a mano che le patch proseguiranno. La road map infatti ora prevede che l'update 4.5 sia diviso in due parti: la prima verrà pubblicata a gennaio, mentre la seconda a fine marzo, e fungerà da raccordo narrativo per Shadowbringers. Per sbloccare il Blue Mage basterà avere un job al livello 50, la Main Scenario completata fino alla 2.0 e nessuna delle due espansioni precedenti.

    Un altro importante riferimento al suo essere "limited" è il fatto che il Blue Mage è pensato fondamentalmente per giocare in solo: avrà non solo delle restrizioni nell'affrontare alcuni contenuti in party, ma correrà anche il rischio di essere allontanato perché magari non ha imparato una skill ritenuta indispensabile dal leader del party. Su questo argomento Yoshida ha voluto un po' calcare la mano, ma non è certo qualcosa che i giocatori di Final Fantasy XI non hanno mai sperimentato. Oltretutto, l'introduzione di un job che sfugga dalla dogmatica triade tank-DPS-healer apre le porte a tutta una serie di job ibridi, come Beast Master o Puppet Master. Le abilità si impareranno ovviamente affrontando i mostri (basterà vederle, non subirle), ma alcune non verranno apprese subito: insomma, ci vorrà un po' di tempo per acquisirle tutte. All'inizio saranno 49, di cui solo 24 equipaggiabili. Tra l'altro, non verrà indicato il mostro che può insegnarle (uno di questi sarà nientemeno che Shiva) ma solo l'area in cui si possono imparare.

    In sostanza, un po' come il Ninja, inserito al di fuori delle espansioni, il Blue Mage si appresta ad essere il più peculiare tra i nuovi job, e oltretutto quello che permetterà in futuro di giocare con una certa autonomia, nonostante un MMORPG PVE come questo abbia come sua base fondante la cooperazione con gli altri giocatori. Shadowbringers porterà con sé, come tutte le espansioni, nuovi dungeon (nove per la precisione), inediti raid, l'aumento del level cap da 70 a 80, un New Game Plus che ci darà l'opportunità di rigiocare i contenuti della storia con il proprio personaggio attuale, senza dover quindi ricominciare da zero (il che ha senso visto che è una delle storie meglio scritte dei Final Fantasy) e un "Trust" system, che permetterà di portarsi in giro degli NPC per poter completare i contenuti da soli e senza un party.

    Ultima, ma non certo per importanza, l'introduzione del World Visting System, anche questo inserito in occasione della patch 4.5. Si potrà ora giocare (con restrizioni) anche in server differenti dal proprio, a patto però che siano all'interno dello stesso Data Center. Partendo dalle tre città principali, e non scegliendo un mondo troppo congestionato, avremo la facoltà di teletrasportarci e giocare come "ospite" in un altro server.

    Sul mondo di destinazione si può restare quanto si vuole, ma non si possono affittare retainer o mettere in vendita oggetti (ma è possibile acquistarli), così come comprare lotti di terreno o fare tornei di Triple Triad. La sfida più grande è ovviamente quella di non distruggere l'economia dei vari mondi, permettendo la libera circolazione dei capitali: ora come ora, sembra che le limitazioni presenti possano essere un solida barriera contro le speculazioni. Il mercato è però spietato e imprevedibile, quindi staremo a vedere...

    Final Fantasy XIV: Shadowbringers Shadowbringers arriverà la prossima estate e sarà la terza espansione di Final Fantasy XIV: A Realm Reborn. Appuntamento quindi per la Fan Fest di Parigi e di Tokyo, nelle quali si parlerà nel dettaglio dei nuovi contenuti, in attesa della prima parte di A Requiem For Heroes, la patch 4.5 in uscita a gennaio.

    Quanto attendi: Final Fantasy XIV: Shadowbringers

    Hype
    Hype totali: 5
    74%
    nd