Genshin Impact: un Action RPG ispirato a Zelda Breath of the Wild

Il team cinese miHoYo propone un intrigante Action RPG Open-World nel quale si respira un po' di The Legend of Zelda Breath of the Wild.

Genshin Impact
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Switch
  • PS4 Pro
  • Nel periodo immediatamente successivo alla prima presentazione al pubblico, Genshin Impact è stato a più riprese tacciato ed accusato di un'eccessiva somiglianza alla celebre esclusiva Nintendo The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Nonostante l'imperversare delle critiche, il team di sviluppo di questo nuovo action GDR open-world non si è dato per vinto ed ha perseverato nell'opera di promozione della propria creazione. Come risultato, nel corso di pochi mesi, il numero di piattaforme supportate dal titolo si è progressivamente ampliato. Annunciato nel giugno 2019 come in dirittura di arrivo su PC e dispositivi mobile, nell'estate del medesimo anno la software house cinese miHoYo ha confermato l'arrivo della produzione su PlayStation 4. Un percorso chiusosi proprio recentemente, con l'annuncio della pubblicazione di Genshin Impact anche su Nintendo Switch.

    In occasione di diverse fiere del settore, tra cui il ChinaJoy 2019 e il Tokyo Game Show, l'organizzazione di sessioni di Closed Beta ed un frequente dialogo con la community, Genshin Impact ha gradualmente svelato diversi aspetti della propria natura videoludica, delineando il quadro di una produzione che appare attualmente meritevole di attenzione. Pur rievocando in certi aspetti l'ultimo capitolo della leggendario saga Nintendo, la creazione firmata dagli sviluppatori miHoYo sembra infatti racchiudere in sé un'identità distinta e personale. Tra draghi, misteriosi manufatti magici ed una nutrita schiera di compagni di viaggio, partiamo dunque alla scoperta di Genshin Impact.

    Risveglio a Teyvat: un setting fantasy in un mondo di Città-Stato

    Come novelli naufraghi, il nostro viaggio ha inizio con un confuso risveglio sulle rive di una spiaggia rischiarata dal sole. Non siamo tuttavia stati vittime di una furiosa tempesta in mare aperto: il nostro alter-ego videoludico è invece un "Viaggiatore", originario di un altro mondo e riemerso all'improvviso dalle nebbie di un lungo sonno. Il mondo che ci circonda ci è sconosciuto, ma nei nostri pensieri si fa largo la necessità di ritrovare i nostri fratelli, di cui abbiamo misteriosamente perso le tracce. A giungerci in soccorso sarà Pamion, una gentile e premurosa abitante del luogo, pronta a guidarci alla scoperta dell'affascinante continente che ci circonda: Teyvat.

    Una terra dall'impronta tipicamente fantasy, rigogliosa di vita ed illuminata da tinte splendenti, quest'ultima sembra tuttavia celare alcuni oscuri segreti. In un remoto passato, gli abitanti di Teyvat hanno avuto accesso agli Archon, sette artefatti magici in grado di donare abilità legate agli altrettanti elementi naturali che alimentano e animano il continente. Grazie a questi poteri, i mortali che abitavano Teyvat hanno edificato una vita di prosperità ed abbondanza. Tuttavia, cinquecento anni prima del nostro risveglio, il collasso di un'antica civiltà ha sconvolto gli equilibri dell'universo circostante. Ora, l'oscura calamità ha cessato di causare sofferenza, ma questo non sembra essere stato sufficiente a riportare la pace nel continente. In questo contesto narrativo e nel tentativo di ricongiungerci con la propria famiglia, il nostro alter-ego si ritroverà rapidamente ad inseguire i leggendari sette Archon.

    Teyvat è composta da un insieme di sette Città-Stato, ognuna caratterizzata da un proprio stile architettonico e da paesaggi naturali unici. Il numero dei regni, evidentemente, non sembra essere casuale: è dunque piuttosto automatico ipotizzare che ad ognuno di essi corrisponda un elemento naturale e, di conseguenza, un Archon. Sino ad ora, il team di miHoYo ha presentato due diverse aree del mondo di gioco, alquanto diverse tra loro.

    Da un lato, troviamo Mondstadt, nota anche come la Città della Libertà, meta anelata da bardi, poeti, musicisti ed artisti. Modellata su di una tradizionale città fantasy di epoca medioevale, la località sorge sulle rive di un lago ed è circondata da caratteristici mulini a vento. La grande piazza e le vie animate da molteplici attività commerciali sono dominate dal profilo della grande cattedrale di Mondstadt. Le leggende raccontano di come la città sia stata un tempo dominata da una classe di nobili crudeli, pronti a sacrificare i propri schiavi ad un drago, per ottenere in cambio una pace dalla natura solamente effimera. Uno tra questi sventurati riuscì tuttavia a liberarsi dal giogo della servitù, sconfiggendo la creatura mitologica grazie all'ausilio dell'Anemo Archon, manufatto legato ai poteri del vento. Maggiormente esotica ed originale è invece Liyue, fiorente città portuale circondata dalle montagne, popolata di mercanti dediti al commercio marittimo. In prossimità della località, si alternano colline, pianure, fiumi, miniere ricche di metalli preziosi ed affascinanti foreste di bambù. Sospeso nei cieli sovrastanti il porto possiamo inoltre avvistare un etereo palazzo fluttuante, la cui struttura rimanda alle tradizioni architettoniche di Cina ed Estremo Oriente.

    Per esplorare le lande open-world di Teyvat, i giocatori avranno a disposizione diverse possibilità. Il nostro alter-ego è infatti in grado di correre, nuotare e di librarsi in volo sfruttando le correnti atmosferiche grazie ad appositi deltaplani. Similarmente a quanto visto in The Legend of Zelda Breath of the Wild, inoltre, avremo la capacità di arrampicarci su pareti verticali: tale meccanica sarà tuttavia limitata dalla stamina a nostra disposizione. Per semplificare i viaggi attraverso il continente, sarà possibile sbloccare stazioni presso cui fare ricorso al teletrasporto, oltre che disporre liberamente dei segnalini sulla mappa del mondo di gioco, così da contrassegnare aree di particolare interesse.

    Esplorare e combattere nel continente di Teyvat

    A popolare le Città-Stato di Teyvat, troviamo personaggi dalle fattezze che rimandano marcatamente alla tradizione degli anime giapponesi, già utilizzata in molteplici produzioni videoludiche di genere JRPG, basti pensare, tra tutte, alla serie Tales of. Nel pieno rispetto della medesima tradizione, alcuni di questi potranno accompagnarci nella nostra avventura, diventando fedeli ed utili compagni di viaggio. Nello specifico, il team promette di affiancare al nostro protagonista ben oltre trenta personaggi giocabili, ognuno dei quali dotato di peculiari personalità, abilità elementali e caratteristiche fisiche. Variabili ovviamente anche le statistiche relative a parametri di salute, attacco e difesa, che saranno influenzate anche da un sistema di progressione a livelli.

    Nel corso delle nostre missioni avremo al nostro fianco un massimo di tre avventurieri, tuttavia, potremo visualizzare a schermo e controllare direttamente solo un personaggio alla volta. In qualunque momento del gioco sarà possibile sostituire liberamente il componente del party designato per affrontare il mondo di gioco: in questo modo le doti personali di ognuno potranno essere adeguatamente sfruttate per superare specifiche aree oppure per fronteggiare determinati avversari. Se il nostro protagonista è infatti armato di spada, altri abitanti di Teyvat sono invece specializzati in diverse discipline: tiro con l'arco, utilizzo di magie, combattimento con lance o spadoni.

    Alternare con astuzia il nostro personaggio si preannuncia dunque essere una componente essenziale del combat system di Genshin Impact. Gli scontri con gli avversari sono infatti in tempo reale, in pieno stile action e basati su di un'alternanza tra combo fisiche ed elementali, oltre che su mosse più potenti e spettacolari. A primo impatto, il sistema di combattimento non sembra essere particolarmente stratificato o profondo, ma l'alternanza tra i personaggi utilizzati potrebbe rivelarsi un interessante espediente per rendere i confronti più dinamici.

    Le creature ostili si muovono visibili nel mondo di gioco ed alcune di esse si trovano riunite in piccoli accampamenti, che sarà necessario espugnare con un minimo di approccio strategico. Il team di sviluppo ha inoltre offerto alcuni indizi in merito all'eventualità che nel mondo di gioco si verifichino svariati eventi randomici, con la possibilità, ad esempio, di imbattersi in gruppi di avversari intenti a compiere evocazioni di nemici più pericolosi.

    Non mancheranno inoltre le occasioni per dedicarsi all'esplorazione di dungeon, in cui cimentarsi con diversi puzzle. Per risolvere gli enigmi, evidenzia miHoYo, i giocatori potranno interagire liberamente con i diversi elementi naturali di cui hanno acquisito il controllo: acqua, fuoco, vento, elettricità ed altri. Allo stesso modo, la sperimentazione in tal senso potrebbe offrire utili vantaggi in combattimento e nell'esplorazione.

    Infine, dettaglio interessante, Genshin Impact potrà essere giocato completamente in solitaria, ma contemplerà anche la possibilità di dedicarsi all'esplorazione e al combattimento in compagnia di amici. Le esatte meccaniche di funzionamento del comparto multiplayer, tuttavia, non sono ancora state rese note dal team di sviluppo. La software house sta del resto ancora definendo diversi aspetti della produzione: tra le opzioni in corso di valutazione figurano ad esempio anche la possibilità di inserire meccaniche di personalizzazione degli abiti e dell'abitazione del giocatore.

    Genshin Impact In definitiva, allo stato attuale dello sviluppo, Genshin Impact sembra avere a propria disposizione alcune qualità interessanti con cui presentarsi sul mercato videoludico. The Legend of Zelda: Breath of the Wild figura sicuramente tra le principali fonti d'ispirazione dell'action RPG di miHoYo, che tuttavia sembra poter riuscire a distaccarsene quanto basta per delineare una propria identità. La possibilità di utilizzare numerosi personaggi, un combat system dall'impronta spiccatamente action, un'ambientazione in cui i conglomerati urbani sembrano giocare un ruolo di primo piano e la presenza di un comparto multiplayer, per quanto ancora non definito, rappresentano alcuni elementi distintivi di Genshin Impact. Una produzione attesa indicativamente nel corso della primavera 2020, in grado di attrarre su di sé una certa attenzione. Resta ovviamente da verificare la bontà dell'impianto narrativo, che non sembra posare su basi particolarmente originali, e la capacità del team di sviluppo di sfruttare in maniera adeguata l'ampio cast di personaggi che punta a mettere a disposizione del giocatore. Particolarmente intrigante, infine, la direzione artistica che ha guidato sino ad ora le creazione di Teyvat, sul cui giudizio finale andrà tuttavia a pesare l'abilità di miHoYo nell'offrire ambientazioni suggestive, ma anche adeguatamente differenziate.

    Quanto attendi: Genshin Impact

    Hype
    Hype totali: 48
    76%
    nd