Anteprima Ghost Rider

Moto e fiamme accendono la vostra Psp

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Psp
  • Dannatamente cattivo

    Non tutti i personaggi editi da Marvel sono supereroi, paladini della giustizia ed esempi per le nuove generazioni. Tra i vari Spider Man, X Men, Fantastici 4 e company si nascondono figure oscure e dannate, maligni anti-eroi. È il caso di Ghost Rider, fumetto nato negli anni 70: inizialmente il protagonista fu Johnny Blaze, motociclista stuntman che offriva il suo corpo all’entità demoniaca Zarathos per salvare la vita di un amico. Il risultato era la trasformazione della propria testa in un teschio fiammeggiante, lieto di scorrazzare con la propria moto e lanciare palle di fuoco a destra e a manca. Qualche anno dopo, negli anni 90, apparve Daniel “Danny” Ketch, che veniva sfortunatamente a contatto con una moto maledetta, portatrice dello “Spirito della vendetta”: nacque così il secondo Ghost made in Marvel. Grazie alla crescente proliferazione di lungometraggi dedicati agli eroi dei fumetti, oggi Ghost Rider può godere di una hollywoodiana trasposizione cinematografica: il 16 marzo è prevista l’uscita dell’omonimo film, interpretato da Nicholas Cage. E poteva mancare un videogame ispirato a questo anti-eroe per l’occasione? Certo che no, ed ecco in anteprima la versione Psp del titolo.

    Catene roventi

    La trama del film ha subito alcune piccole modifiche rispetto al fumetto: Nicholas Cage interpreta Johnny Blaze, spericolato motociclista, che sigla un patto con il demone Mefisto per salvare il padre da un cancro terminale. Trasformatosi in uno scheletro infuocato, Blaze dovrà sdebitarsi con il demone sconfiggendo Cuore Nero, un’entità diabolica che affligge la città.

    Ma Ghost Rider per Psp, a differenza della maggior parte dei tie-in che si rifanno alla trama vista sul grande schermo, presenta una storia del tutto originale e successiva alle vicende del film, grazie alle penne di due “comics artists” come Garth Ennis e Jimmy Paliotti. Il personaggio principale di conseguenza non avrà alcuna somiglianza fisica con Cage, bensì si rifarà allo stile dei fumetti Marvel. Lo scopo di questo action 3D è quello di seguire ancora una volta gli ordini di Mefisto e catturare il maggior numero di demoni apparsi sulla Terra, prima che riescano ad attuare il loro malefico piano: niente di meno che l’Apocalisse. Per far ciò, avremo a nostra disposizione qualche gustoso gadget come le nostre catene infiammate e il fucile a pompa. Grazie alle prime potremo alternare colpi leggeri e “pesanti” per effettuare vari tipi di combo, che se andranno a segno ci permetteranno di riempire la nostra barra spirituale. Questo tipo di energia permetterà di lanciare palle di fuoco e di utilizzare il fucile a pompa, per colpire i nemici a distanza di sicurezza e catturare di conseguenza le loro anime (che andranno a sommarsi nella cosiddetta “barra Vendetta”).

    L’indicatore spirituale potrà inoltre essere sfruttato per entrare in una specie di “trance” chiamata “Retribution mode”, dove Ghost usufruirà per un limitato lasso di tempo di velocità e forza raddoppiata. A giudicare dai filmati pervenutici, Ghost Rider sembra essere una fusione tra God of War (per le animazioni grafiche del personaggio e le combo) e Devil May Cry (per la possibile alternanza tra armi da fuoco e armi “bianche”). Insomma, un solido action 3D che forse mancava da troppo tempo su Psp.

    Asfalto bollente

    Le sezioni di guida a bordo della nostra Hell Cycle, una specie di chopper fiammeggiante, subentrano nel corso dell’avventura per variare un sistema di gioco che presto sarebbe potuto divenire monotono e ripetitivo. Anche in questo caso però, non ci troveremo a fare una passeggiata di salute: durante la corsa dovremo contrastare nemici ed evitare ostacoli, usando al meglio le nostre catene per gli attacchi laterali, palle di fuoco per quelli a distanza, turbo e derapate per salti e passaggi impervi.

    La modalità multiplayer permetterà inoltre a 4 giocatori (via ad hoc) di sfidarsi tra di loro, lungo 5 circuiti e tre tipologie differenti di gioco: Vendetta (la modalità classica), Eliminator (al termine di ogni giro l’ultimo corridore in classifica viene eliminato), Survivor (dove ovviamente vince chi sopravvive sino alla fine). Gli alter-ego digitali disponibili saranno circa una decina, mentre i circuiti verranno disseminati di vari power up in perfetto stile Mario Kart, per variegare l’azione di gioco. Nel caso voleste dedicarvi solamente al single player, le opportunità di rigiocare il titolo non mancano di certo: ogni stage presenta, oltre agli obiettivi primari, alcune sfide secondarie denominate “Teschio” (come ad esempio non ricevere alcun danno o sconfiggere un tot di nemici in un dato tempo) da portare a termine per ottenere dei riconoscimenti (teschi, per l'appunto), in grado di sbloccare nuove mosse, gadget e potenziamenti. Ognuno dei cinque capitoli della modalità singola potrà quindi essere rigiocato, per ripetere le sfide o scovare bonus aggiuntivi quali artworks, effetti sonori e video. Delle chicche per gli appassionati insomma, così come i cameo di alcuni leggendari “cattivi” made in Marvel, ad esempio la madre dei demoni Lilith o lo spaventapasseri Scarecrow. Inoltre, per concludere in bellezza, una volta terminato lo story mode sarà possibile rigiocare l’intero titolo nei panni di Blade, il vampiro “diurno” reso celebre dall’interpretazione di Wesley Snipes al cinema. Una manna, insomma, per la longevità globale di Ghost Rider.

    Ghost Rider Ghost Rider sembra essere un solido action 3D, dotato di un personaggio carismatico e di un sistema di combattimento piuttosto vario (grazie alle catene e alle armi da fuoco). Le sezioni sulla sua "tamarrissima" motocicletta, inoltre, sono un’ottima soluzione per spezzare il ritmo dei numerosi scontri con demoni, diavoli e quant’altro provenga dall’Inferno. La longevità, infine, ha molti punti di forza come una modalità multiplayer dedicata al racing, i bonus sbloccabili e l’acquisizione di nuove mosse per mezzo delle sfide “teschio” sparse nei vari livelli. In uscita verso la fine di febbraio per Ps2 e Psp, Ghost Rider è un titolo da non farsi sfuggire per un qualunque appassionato dell’universo Marvel; per tutti gli altri, un valido esponente del genere action 3D, che non gode di ottima salute -almeno attualmente- sull’handheld made in Sony.

    Che voto dai a: Ghost Rider

    Media Voto Utenti
    Voti: 4
    5.2
    nd