God of War 2 su PS5: alla scoperta del Ragnarok

Dopo l'annuncio del prossimo God of War, raccogliamo gli indizi su quello che potrebbe succedere a Kratos e Atreus.

God of War 2 per PS5
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS5
  • Una chiusura ad effetto per un evento memorabile. In pieno stile "one more thing" à la Steve Jobs, Jim Ryan ha concluso la serata dedicata al lancio di PlayStation 5 con un annuncio inaspettato: il Ragnarok è in arrivo nel 2021. Il nuovo inizio norreno della saga di God of War ha riscosso un successo clamoroso, e pertanto non stupisce che Santa Monica Studio sia al lavoro sul seguito della prima avventura di Kratos e Atreus; ciò che lascia di stucco è la rapidità con cui il progetto dovrebbe essere portato nelle case di noi videogiocatori, dato che l'ultima fatica di Cory Balrog e soci ha visto la luce appena due anni fa. Visto che la conoscenza è potere nelle fredde lande del Nord, non ci faremo trovare impreparati: scopriamo insieme quale sarà il destino finale degli dei.

    Attenzione: questo articolo contiene spoiler sulla trama di God of War.

    La scoperta di Odino

    Ad aprire il brevissimo trailer di annuncio di God of War 2 sono le rune della parola "Ragnarok" impresse sul serpente che ha sostituito l'Omega, primo logo della serie durante la sua fase ambientata nell'Antica Grecia. Questa parola ha assoluta centralità nella mitologia norrena, e i filologi la traducono come "tramonto degli dei" o anche "destino finale degli dei". Niente di buono, insomma: ed è proprio per questo che nell'universo di God of War Odino, figura principale tra gli Aesir, i signori del cielo, decide di indagare su cosa il fato ha in serbo per le divinità.

    Una piccola curiosità: secondo Snorri Sturluson, autore nel XIII secolo di uno dei principali testi di mitologia norrena, gli Aesir sarebbero originari dell'Asia, terra da cui Odino li avrebbe guidati verso la Svezia, e Asgard, loro capitale, corrisponderebbe alla città di Troia. L'importanza di questo inaspettato legame tra terre molto diverse non va sottovalutata, visto che certamente le suggestioni di Sturluson hanno ispirato Santa Monica a "traslare" le vicende di Kratos dall'assolata Grecia al glaciale Nord...

    Torniamo ad Odino, che riesce a captare la visione di Ragnarok avuta dalla gigantessa Groa. Dopo averla uccisa con crudeltà - rivelandole che il dio del tuono Thor ha assassinato suo marito, da lei creduto scomparso - il signore degli Aesir riesce a vedere soltanto dei guizzi degli eventi futuri, che sfuggono quasi del tutto alla sua leggendaria sapienza. Con un inganno egli cerca di estorcere la preziosa conoscenza agli Jotnar rimasti nel Regno di Jotunheim, e riesce a vedere un dipinto che ritrae Kratos e Atreus.

    Il loro coinvolgimento nel Ragnarok è ormai chiaro a Odino, che però non scopre nulla di più sul loro conto: gli Aesir brancolano nel buio, e la fuga precipitosa da Jotunheim impedisce agli dei di guadagnare informazioni ulteriori sul momento fatale che definirà le sorti dei Nove Regni.

    Serpente contro tuono

    Odino matura un forte timore nei confronti di Kratos, e si spinge fino a torturare atrocemente Mimir, amico dei Giganti e per questo giunto a conoscenza di alcuni dettagli relativi al Ragnarok (anche se alcuni commenti fatti da Mimir nel corso del gioco ci fanno comprendere che non sa tutto: non è al corrente del coinvolgimento di Kratos e Atreus, ad esempio). E il signore degli Aesir ha ottime ragioni per cui preoccuparsi.

    Gli scritti di Snorri Sturluson e le altre fonti a nostra disposizione descrivono il Ragnarok come un evento apocalittico, simile per certi versi al Diluvio Universale di matrice biblica: una serie di eventi catastrofici porteranno gli dei - tra cui Odino, Thor e Loki - a darsi battaglia, e in seguito il mondo verrà sommerso dalle acque. La terra infine riemergerà, e sotto lo sguardo delle divinità sopravvissute un uomo e una donna la ripopoleranno.

    Gli eventi profetizzati dagli Jotnar in God of War hanno strettissimi legami con quelli riportati negli antichi poemi. Tra tutti spicca la lotta tra il Serpente del Mondo Jormungandr e Thor, dio del tuono, da tempo immemorabile acerrimi nemici. Jormungandr fu uno dei pochissimi Jotnar a sopravvivere all'eccidio perpetrato nei loro confronti dagli Aesir nella terra di Midgard; un'altra Jotunn sopravvissuta era Faye, madre di Atreus.

    Dopo la morte di Faye, il Serpente del Mondo è l'unico gigante ancora in vita su tutta Midgard, e la sua stazza gli consente di abbracciare il regno nella sua totalità. Durante gli eventi di God of War, Jormungandr divora una statua di Thor in un impeto d'ira: la loro precedente battaglia si era conclusa con uno stallo, ma le profezie sul Ragnarok prevedono un nuovo scontro, ancora più feroce del precedente. Forse il tramonto degli dei riuscirà a scrivere la parola fine alla loro rivalità?

    La famiglia del Serpente del Mondo è composta da esseri potentissimi, tra cui Fenrir, fratello di Jormungandr e lupo colossale nella mitologia norrena. Sebbene in God of War vi siano stati diversi riferimenti a questo potentissimo Jotunn (Mimir narra alcune storie su di lui e i suoi figli, Skoll e Hati), non abbiamo ancora avuto occasione di ammirarlo in tutta la sua ferocia. Perfino gli dei Aesir temono la furia di Fenrir, incatenato per due volte da Odino, che solo con un terzo laccio magico chiamato Gleipnir riuscì a imprigionare il capostipite dei lupi. Ma nelle visioni di Groa Fenrir è destinato a rompere le catene che lo tengono prigioniero e ad ingoiare Odino nel giorno del Ragnarok, insieme al Sole, con le sue enormi fauci spalancate dal cielo alla terra. I timori degli Aesir sono più che fondati.

    Preparati al Ragnarok

    In questa apocalisse Kratos e Atreus giocheranno un ruolo chiave. La morte di Baldur, avvenuta nelle battute finali di God of War, segna l'approcciarsi del Ragnarok, e mai come adesso il futuro di padre e figlio si fa incerto. Una delle rappresentazioni degli Jotnar mostra Atreus che tiene in braccio il padre, apparentemente morto. In uno dei momenti più commoventi di God of War, Atreus chiede a Kratos se il destino degli dei sia quello di uccidere i propri padri, proprio come era accaduto allo spartano: Kratos gli risponde che loro due dovranno essere migliori. Sarà davvero così, o il Ragnarok segnerà la fine del protagonista della serie?

    Mentre i fan si immergono nuovamente nei regni norreni di God of War alla ricerca di indizi e di risposte (recuperate il nostro speciale sui segreti di God of War), non possiamo che augurarci che lo sviluppo della nuova fatica di Santa Monica Studio giunga presto a compimento. Il reveal del nuovo capitolo delle avventure di Kratos e Atreus ha spinto molti verso la decisione di acquistare la nuova console di casa Sony, e siamo certi che Cory Balrog e il suo team manterranno gli altissimi standard cui la serie ci ha abituati da sempre. Quali sono le vostre teorie per il Ragnarok? Fatecelo sapere nello spazio dedicato ai commenti!

    Quanto attendi: God of War 2

    Hype
    Hype totali: 116
    93%
    nd